ASUS Lyra Trio, sistema Wi-Fi MIMO 3x3: pensato per abitazioni fino 500 metri quadri

ASUS Lyra Trio, sistema Wi-Fi MIMO 3x3: pensato per abitazioni fino 500 metri quadri

Negli ultimi tempi il produttore taiwanese si è cimentato in diversi dispositivi che, oltre per specifiche tecniche, spiccano anche per l'originale design: questo nuovo Lyra Trio, è sistema Wi-Fi, a doppia banda 2,4 GHz e 5 GHz e tre antenne interne disposte a piramide, pensato per ottimizzare la diffusione della rete senza fili in grandi abitazioni

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Periferiche
ASUS
 

ASUS si sta impegnando molto nel settore di dispositivi per reti LAN e Wi-Fi con particolare interesse per quelli indirizzati alle famiglie e relative abitazioni, e pensati per fornire la migliore copertura possibile in abbinamento ad alti standard di performance e sicurezza.

Negli ultimi tempi il produttore taiwanese si è cimentato in diversi dispositivi che, oltre per specifiche tecniche, spiccano anche per l'originale design, vi ricordiamo ad esempio il kit access point Asus Lyra oppure il router Blue Cave AC2600 caratterizzato dal design veramente originale; ora invece presenta Lyra Trio, un sistema Wi-Fi, a doppia banda 2,4 GHz e 5 GHz e tre antenne interne disposte a piramide, pensato per ottimizzare la diffusione della rete senza fili in grandi abitazioni, anche con sviluppo verticale tra più piani.

Dotato di tecnologia MIMO 3x3, di una porta RJ45 WAN e una porta RJ45 LAN, principalmente permette di generare una rete Wi-Fi ultraveloce AC1750, 450+1300 Mbps, caratterizzata da una capillare copertura adatta per grandi abitazioni, disposte anche su più piani, nell'ordine di 500 metri quadri a piano.

Lyra Trio si propone come un dispositivo facile da configurare, anche semplicemente usando uno smartphone abbinato all'intuitiva App ASUS Lyra: oltre alle principali funzionalità di sicurezza, questo sistema dispone anche di un'avanzata interfaccia per il Parental Control, che permette ai genitori di monitorare l'uso ed il tempo che i propri figli passano connessi ai loro dispositivi e nel caso limitarne l'accesso ad esempio in determinati orari, che dovrebbero essere dedicati allo studio o al sonno, aiutando a stabilire delle regole da rispettare per un adeguato uso della tecnologia e dell'accesso ad internet. 

L'interfaccia utente inoltre offre una pratica mappa di rete essenziale per facilitare la configurare dei dispositivi ed individuare e risolvere più facilmente eventuali problemi; per il momento ASUS non ha fornito maggiori informazioni per quanto riguarda disponibilità e prezzi, per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare pagina dedicata a questo sistema wi-fi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13530 Marzo 2018, 17:10 #1
pensavo fosse un ferro da stiro domotico
MitchBook30 Marzo 2018, 18:09 #2
Ma in questo modello le due bande 2,4/5Ghz sono attive contemporaneamente su ogni singolo dispositivo o, come sull'EA-N66, se ne attiva una alla volta costringendo ad avere quindi un device per la 2,4 e uno per la 5?
plunderstorm30 Marzo 2018, 18:50 #3
ma la potenza non deve rimanere sempre nei 100mW ?
a 500mq come ci arriva ?

#summon esperti
_Wu-hsin_30 Marzo 2018, 20:05 #4
500m2, non fino a 500m lineari dentro un fabbricato.
plunderstorm30 Marzo 2018, 22:06 #5
e fin li ci siamo :V
chaosblade30 Marzo 2018, 22:31 #6
Siamo nel 2018 e non è ancora possibile filtrare con questi gingilli casalinghi siti https per il parental controls cioè praticamente il 99% in pratica mi dovrei fare un server interno che comunica con internet, e i pc che navigano sono clients di quel server interno, dovrei fare una cosa del genere se non erro
jepessen31 Marzo 2018, 10:10 #7
Originariamente inviato da: chaosblade
Siamo nel 2018 e non è ancora possibile filtrare con questi gingilli casalinghi siti https per il parental controls cioè praticamente il 99% in pratica mi dovrei fare un server interno che comunica con internet, e i pc che navigano sono clients di quel server interno, dovrei fare una cosa del genere se non erro


Ti serve un proxy, e non e' vero che non ce l'hanno, almeno io ne ho visti diversi...

Ho appena controllato ed e' presente anche nel mio router (http://www.netgear.com/lpc)
marcolinomarcol31 Marzo 2018, 13:33 #8
ferro da stiro hi-tech.
ronzino31 Marzo 2018, 22:38 #9
Originariamente inviato da: plunderstorm
ma la potenza non deve rimanere sempre nei 100mW ?
a 500mq come ci arriva ?

#summon esperti


Semplice, sono tutte prese per il
La comunicazione wifi é bidirezionale....quindi se tu monti l antenna piu stra potente del modo, lei ti invia i i dati e il tuo, supponiamo, smartphone li riceve...poi come fai con il tuo misero smartphone a fare l upload di risposta o di richirsta ?

Quindi dato il limite che hai citato dei 100mw e dato che anche i device li hanno, in reata il limite é quasi sempre i device non la sorgente.

C e da dire pero che la sorgente, facendo da centro stella, deve avere un buon beamforming mimo in scenari multiclient.

Quindi, non é correto aspettarsi che queste antenne coprano 500mq(il limite sara il device), quanto piuttosto è corretto e doveroso pretendere che in scenari mimo funzionino meglio di quelle stock .
mail9000it03 Aprile 2018, 10:48 #10
Originariamente inviato da: MitchBook
Ma in questo modello le due bande 2,4/5Ghz sono attive contemporaneamente su ogni singolo dispositivo o, come sull'EA-N66, se ne attiva una alla volta costringendo ad avere quindi un device per la 2,4 e uno per la 5?


Per quello che so, non è un problema del hub di rete ma del device.

L'Hub ha antenne separate per le due frequenze e quindi può supportare contemporaneamente vari device su una e vari device su l'altra.
Il device ha una sola antenna e può collegarsi a una sola frequenza alla volta.

NB. Antenna in senso lato... puoi anche tradurre in "scheda di rete".
Il chip di trasmissione/ricezione viene visto dal software come una scheda di rete (con il suo mac address).
Non puoi collegare un PC con due cavi di rete al router se non hai due schede di rete sul pc..
Analogamente non puoi collegare due diversi canali di collegamento wifi se non hai due moduli di trasmissione/ricezione dati sul device.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^