YouTube Music ufficiale: Spotify ed Apple Music tremano

YouTube Music ufficiale: Spotify ed Apple Music tremano

Google lancia il suo YouTube Music, servizio di streaming musica che vuole competere con i leader del settore sfruttando uno dei brand più noti disponibili sul web

di pubblicata il , alle 11:49 nel canale Multimedia
GoogleYouTube
 

Annunciata il mese scorso durante il lancio del servizio di sottoscrizione YouTube Red, YouTube Music è adesso disponibile pubblicamente su App Store e Google Play. Gli utenti iOS e Android possono quindi sfruttare il conclamato servizio di videostreaming anche per la riproduzione musicale, anche se al momento solo in alcuni stati del mondo e non in Italia. Il concetto di base è semplice: ascoltare la musica presente su YouTube.

È una cosa possibile da tempo su desktop, ma che risulta invece decisamente più ostica su mobile a meno che non si utilizzino client di terze parti. Google quindi propone adesso due applicazioni per lo streaming musicale, YouTube Music e Google Play Music, tuttavia ognuna ha delle peculiarità esclusive. La prima, ad esempio, integra contenuti a più ampio respiro, e non solo brani musicali nella maniera più tradizionale.

Ad esempio troviamo concerti live, tracce per il karaoke, lezioni su come suonare determinati brani. YouTube Music abbraccia la musica in senso stretto e in senso lato, sfruttando naturalmente l'incredibile mole di video presenti sul servizio in streaming. L'approccio di Google con YouTube non è molto diverso da quello di Facebook con Messenger. Differenziando le applicazioni per target, Google rifinisce lo stesso servizio per risultare appetibile a diverse tipologie di utenti.

Google propone infatti in maniera più verticale e meno generalista soluzioni per bambini, per giocatori e, adesso, anche per gli amanti della msuica. YouTube Music può essere utilizzata come servizio tradizionale musicale, cercando artisti, brani o album. Vanta le licenze di 30 milioni di tracce audio, come i concorrenti, ma integra anche i contenuti di cui scrivevamo sopra. È gratis e supportato da pubblicità, tuttavia solo pagando si può sbloccare il suo pieno potenziale.

YouTube Music è sostanzialmente un'interfaccia diversa per il servizio di video streaming che mette al centro di tutto la musica. Nella schermata principale ci sono liste e playlist di brani consigliati sulla base della nostra cronologia di ascolti, con l'app che aiuta l'utente e lo invoglia a navigare fra artisti e brani in modo da scoprire nuovi contenuti che possano suscitargli interesse. Non si possono creare playlist, a differenza di Google Play Music, ma c'è anche una mancanza ben più grave.

Con il piano gratuito YouTube Music non permette di ascoltare la musica in background

Attraverso il piano gratuito YouTube Music non permette di ascoltare la musica in background, proprio come il client video tradizionale. Per sbloccare la funzionalità e rimuovere i banner pubblicitari si dovrà pagare l'abbonamento mensile da 9,99 dollari. Il periodo di prova è inoltre particolarmente limitato, pari a 14 giorni in cui l'utente potrà provare il servizio per scegliere se si adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze.

Il nome di YouTube nel mondo dello streaming musicale fa paura ai brand che già lo occupano da tempo, tuttavia il nuovo servizio si configura in maniera nettamente diversa. Certo è che allo stesso prezzo YouTube Music offre molto di più: fino ad oggi a 9,99$ i vari servizi offrono 30 milioni di brani, qualche esclusiva specifica e poche funzionalità accessorie. Di contro YouTube Music offre un'esepreinza ben più completa di "vivere la musica" a 360° e non solo soffermandosi al mero ascolto musicale.

È anche vero che l'utente che vuole ascoltare musica cerca probabilmente un'esperienza diretta e senza troppi fronzoli, laddove meno funzionalità ma più specifiche possono risultare ben più compatibili con le esigenze specifiche dell'appassionato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick13 Novembre 2015, 12:09 #1
Se dovessero dare la poss di salvare i brani offline e riprodurli senza conn a gratis sbancano.
trollone9213 Novembre 2015, 12:47 #2
A onor del vero c'è un'applicazione che fa tutto ciò, permette di salvare i brani online e riprodurli senza connessione da youtube. Non è sullo store ma c'è l'apk online e si auto aggiorna. Non so se posso mettere il link. L'ultima volta ho postato dicendo che stavo facendo un videogioco così, amatorialmente, e sono stato bannato dopo 7 anni di membership.
Mory13 Novembre 2015, 13:52 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
Se dovessero dare la poss di salvare i brani offline e riprodurli senza conn a gratis sbancano.


io già lo faccio gratis
mentalray13 Novembre 2015, 16:30 #4
Spotify ed apple tremano?
A parte che non ho ancora capito la differenza tra sto youtube music e l'attuale google play music che offre un periodo di prova di 1 mese e non di 14gg, ma comunque trovo sto cartello di prezzi inaccettabile.
9,99 euro al mese per la musica sono troppi quando per 8 euro ci sono aziende come netflix che ti offrono il video on demand, é veramente sproporzionata la cosa.

Comunque ho appena sotoscritto apple music, 3 mesi gratis ed hanno pure rilasciato l'app per android, scaduti i tre mesi la tolgo come ho fatto già con spotify e con google play music.
andriy8913 Novembre 2015, 17:06 #5
beh almeno spotify ha comunque una versione free, al contrario di google play music
Gylgalad14 Novembre 2015, 15:09 #6
continuo a preferire spotify free

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^