Raccolta IP di utenti P2P, Logistep bloccata dal Tribunale Federale Svizzero

Raccolta IP di utenti P2P, Logistep bloccata dal Tribunale Federale Svizzero

Fine della controversa raccolta di IP da parte di Logistep, resa celebre in Italia dal caso Peppermint

di pubblicata il , alle 09:22 nel canale Multimedia
 

Chi segue con una certa assiduità le notizie dal mondo web ricorderà sicuramente il caso Peppermint, casa discografica tedesca rivoltasi a Logistep per raccogliere IP degli utenti che avevano condiviso alcuni titoli del proprio catalogo. La conseguenza fu l'invio di migliaia di lettere dai toni minacciosi, con le quali si chiedeva un indennizzo senza il quale si sarebbe proceduto per vie legali.

La parte di Logistep in questo caso fu la raccolta di indirizzi IP, operata secondo molti in maniera poco ortodossa, andando per giunta ad utilizzare un dato personale (ci torniamo fra poco) e mettendolo a disposizione del committente.

La controversia si svolge tutta a cavallo della classificazione dell'IP come dato personale o meno. La penultima sentenza di un tribunale elvetico aveva considerato del tutto legittimo l'operato di Logistep e non tanto per la difesa o meno del copyright, quanto perché aveva considerato l'indirizzo IP come un dato non strettamente personale. L'ultima tappa giudiziaria, svoltasi nel Tribunale Fedrale Svizzero, ha invece ribaltato tale sentenza, imponendo di fatto a Logistep di cessare le attività, almeno in territorio elvetico.

Non finisce qui, ovviamente: Logistep, per voce dei propri rappresentanti, ha fatto sapere che andrà avanti, spostando la sede laddove la raccolta di IP è ritenuta lecita al di là di ogni ragionevole dubbio. Quand'anche vi fossero ulteriori problemi, Logistep lavorerà per trovare modi alternativi per raccogliere gli IP degli utenti che fanno del P2P e del file sharing in genere un uso illecito.

Il tema è molto caldo e sottolinea, ancora una volta, come vi sia un problema di legislazione chiara sui temi più controversi del mondo web. La confusione regna sovrana, alimentata da un alternarsi di sentenze spesso di parere opposto. Pur rimanendo certo che infrangere il copyright è comunque reato, rimangono sempre poco chiari i confini fra cosa sia un dato personale e cosa no, il tutto con differenze fra stato e stato che non aiutano certo a risolvere, una volta per tutte, i mille dubbi di utenti e addetti ai lavori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Muppolo13 Settembre 2010, 10:07 #1
Logistep... spero che i profitti se li spendano tutti in medicine.
Faster_Fox13 Settembre 2010, 10:13 #2
QUOTO
Cappej13 Settembre 2010, 10:25 #3
Originariamente inviato da: Muppolo
Logistep... spero che i profitti se li spendano tutti in medicine.


Originariamente inviato da: Faster_Fox
QUOTO


MA DAI ! finitela!
cerbert13 Settembre 2010, 10:52 #4
In effetti sì, consiglierei di finirla.

Una cosa è trovare dubbio il fare profitti muovendosi tra le maglie delle varie legislature (e, direi, questo discorso potrebbe valere su entrambi i fronti). Altra cosa è lasciarsi andare a commenti di dubbio gusto.

Non proseguite oltre su questa strada. Quelli che vogliamo vedere su questo forum sono ARGOMENTI.
goldark13 Settembre 2010, 11:14 #5
Argomenti? Che dire, se una società privata può permettersi di raccoegliere i dati di un qualsiasi comune cittadino, e, facendosi forte di una PRESUNTA ragione, cerca di farsi giustizia da sola estorcendo con la minaccia soldi, allora tanto vale che torniamo ad armarci tutti quanti e ci facciamo giustizia da soli.
In uno stato di diritto come il nostro, devono essere le forze di pubblica sicurezza a svolgere indagini ed eventualmente a prendere provvedimenti contro coloro che trasgrediscono la legge. Al massimo se una azienda crede che via siano azioni criminose che la danneggiano può sempre sporgere denuncia, può anche fare nomi e cognomi, se proprio ne ha la certezza, ma rimane comunque il fatto che vanno svolte indagini, e vanno anche fatti i processi.
Così facendo la Logistep non solo passa dalla parte del torto ma è passabile tranquillamente di denuncia.
TheDarkAngel13 Settembre 2010, 11:26 #6
I dirigenti di Logistep pensano di essere Dred... e alla fine hanno scoperto che esiste la legge, che la violano e ovviamente pensano sia sbagliata e ingiusta
Human_Sorrow13 Settembre 2010, 11:30 #7
Questi sono fuori di testa.
Mandano lettere agli utenti, minacciando denunce e chiedendo soldi ?
Sembra di vedere la mafia che va a chiedere il pizzo ....

E' scandaloso dove siamo arrivati ...
Abbassassero i prezzi e smettessero di rubare dai nostri portafogli, visto che a loro non sta bene se noi rubiamo dai loro.

Il biglietto del cinema è aumentato di 50 cent!
Biglietto intero 8 euro (OTTO EURO !!!) (in 3D non ne bastano 10 euro)
Ma se uno vuole portare al cinema la famiglia, come deve fare ?!!

Stessa cosa per i CD, DVD o BR ...
Vas.ko!13 Settembre 2010, 12:00 #8
Ma da noi la legislazione è chiara (a parte la questione della "personalità" del numero IP, che però ormai questa sentenza sancisce come personale). In Svizzera il download di materiale protetto da copyright non è reato, è solo reato la condivisione.
In sostanza se uno scarica non può rendersi colpevole, con il solo fatto di aver scaricato, della condivisione e dell'infrazione del "seeder". Ovviamente usando canali p2p la condivisione è imprescindibile, ma per il resto la situazione è abbastanza chiara.
fraussantin13 Settembre 2010, 13:46 #9
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
Questi sono fuori di testa.
Mandano lettere agli utenti, minacciando denunce e chiedendo soldi ?
Sembra di vedere la mafia che va a chiedere il pizzo ....

E' scandaloso dove siamo arrivati ...
Abbassassero i prezzi e smettessero di rubare dai nostri portafogli, visto che a loro non sta bene se noi rubiamo dai loro.

Il biglietto del cinema è aumentato di 50 cent!
Biglietto intero 8 euro (OTTO EURO !!!) (in 3D non ne bastano 10 euro)
Ma se uno vuole portare al cinema la famiglia, come deve fare ?!!

Stessa cosa per i CD, DVD o BR ...


fai come me ....... lo prendi a nolo e con 3 euro lo vedi meglio e piu comodo che al cinema. e i popcorn te li fai in padella che sono pure piu buoni

imho i cinema possono chiudere .... specie questi miltisala dove per vedere un film ti parte uba domenica.
masty_<313 Settembre 2010, 14:18 #10
Ma quanto posso mai godere? Spero che questi criminali si facciano pure qualche annetto di carcere... pensano di essere i batman del 2010? Questi so malati per davvero però...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^