Kazaa diventa un sito legale, al prezzo di 100 milioni di dollari

Kazaa diventa un sito legale, al prezzo di 100 milioni di dollari

La lunga battaglia legale che vede coinvolta Kazaa ha portato alla regolarizzazione dei servizi offerti

di pubblicata il , alle 17:49 nel canale Multimedia
 

Le grandi major discografiche alla fine hanno avuto la meglio su Kazaa, una delle realtà attiva nel panorama file sharing molto conosciuta fra l'utenza internet. Dopo innumerevoli passaggi in tribunale, Kazaa sarà a tutti gli effetti una realtà pienamente legale, dopo aver versato la considerevole cifra di 100 milioni di dollari alle major.

Tale cifra infatti è stata ritenuta "sufficiente" a risarcire Universal Music, Sony BMG, EMI e Warner Music dai mancati introiti dovuti allo scambio illegale di brani protetti dal diritto d'autore, stando a quanto riportato da CDRInfo.

Inizia dunque da oggi una nuova era per Kazaa, che cercherà un proprio spazio nel difficile mondo della vendita legale di contenuti multimediali digitali, seguendo a grandi linee le sorti toccate al celebre Napster.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
spannocchiatore28 Luglio 2006, 18:15 #1
giustizia è fatta..ma a metà: e le porcherie che fanno le major nessuno le denuncia e le punisce eh? il mondo è in mano a chi ha il potere, e a quanto pare la cosa sta bene a molti..
Attila1688128 Luglio 2006, 18:19 #2
ok allora domani prendiamo una casa automobilistica a caso e gli facciamo pagare 100 milioni di dollari di multa perche qualcuno ha usato le macchine prodotte da loro per compiere i furti in banca LOL

Special28 Luglio 2006, 18:26 #3
ma i proprietari di kazaa dove li hanno 100 mln di dollari..
MasterJukey28 Luglio 2006, 18:37 #4
Kazaa diventa un stio legale... stio ?
Racer8928 Luglio 2006, 18:49 #5
Originariamente inviato da: MasterJukey
Kazaa diventa un stio legale... stio ?

sempre quelli che non usano i motori di ricerca
http://it.wikipedia.org/wiki/Stio
ne ho abbastanza
usa google la prossima volta























matteo128 Luglio 2006, 18:52 #6
Originariamente inviato da: Attila16881
ok allora domani prendiamo una casa automobilistica a caso e gli facciamo pagare 100 milioni di dollari di multa perche qualcuno ha usato le macchine prodotte da loro per compiere i furti in banca LOL

Non è proprio così;kazaa è stata condannata perchè guadagnava sullo scambio di file illegali e metteva a rischio la privacy degli utenti.
Sapeva che i file scambiati erano illegali perchè gli spyware inclusi fornivano un ottimo feedback.100 milioni sono tanti,ma pensa quanti soldi si è fatta con cydor e company avendo un database di 3-5 miloni di utenti per 5-6 anni.
Non resteranno certo al verde.
MasterJukey28 Luglio 2006, 19:03 #7
lol vabbeh

asd
ulk28 Luglio 2006, 19:14 #8
Originariamente inviato da: matteo1]Non è
guadagnava[/B] sullo scambio di file illegali e metteva a rischio la privacy degli utenti.
Sapeva che i file scambiati erano illegali perchè gli spyware inclusi fornivano un ottimo feedback.100 milioni sono tanti,ma pensa quanti soldi si è fatta con cydor e company avendo un database di 3-5 miloni di utenti per 5-6 anni.
Non resteranno certo al verde.


E mi spieghi il meccanismo..???
matteo128 Luglio 2006, 19:51 #9
Originariamente inviato da: ulk
E mi spieghi il meccanismo..???

http://www.wintricks.it/recensioni/spyware.html
ulk28 Luglio 2006, 20:26 #10
Originariamente inviato da: matteo1


Non mi sono spiegato, mi spieghi come fanno a dare tutti questi soldi a Kazaa? Visto che esisteva anche la Lite senza spy?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^