Anche Microsoft sulla via del DRM-free per Zune?

Anche Microsoft sulla via del DRM-free per Zune?

A distanza di pochi giorni dall'annuncio da parte di EMI di permettere la commercializzazione di brani senza DRM, anche Microsoft segue Apple sulla strada del DRM-free

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:22 nel canale Multimedia
AppleMicrosoft
 

Passato poco tempo dall'annuncio da parte di Apple della commercializzazione di brani EMI DRM-free su iTunes Store, ecco che anche Microsoft fa sapere di voler fare altrettanto, cambiando decisamente rotta rispetto alla linea guida finora seguita. Il drastico cambio di approccio di Steve Jobs viene dunque condiviso anche da Bill Gates, che annuncia inoltre una nuova campagna per il player Zune volta a sottolineare le caratteristiche dell'apparecchio e le differenze rispetto ad iPod, dopo il massiccio advertising per rafforzare il brand.

Mancano tuttavia indicazioni sulle tempistiche, ovvero quando vedremo i brani DRM-free sullo Zune Marketplace store. A darne la notizia sono diverse fonti on-line, fra cui EETimes, che approfondisce ulteriormente l'argomento.

Microsoft dunque potrebbe ripensare al proprio approccio nei confronti sistemi di protezione per garantire i diritti digitali, esattamente come Apple. Un'arma a doppio taglio, per le case discografiche: da una parte più libertà per l'acquirente, dall'altra una minore protezione alla copia abusiva. L'approccio di EMI, colto al volo dai Apple e successivamente Microsoft, può essere considerato quasi una scommessa: non resta che attendere i risultati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CloNeAuS05 Aprile 2007, 10:25 #1
*casualmente* proprio ora...nulla mi sorprende oramai!
ALTIERIM05 Aprile 2007, 10:33 #2
Ma si, il DRM non può avere futuro...
mrcf05 Aprile 2007, 10:43 #3
Sinceramente penso che l'abolizione dei DRM combatta la pirateria.
i DRM sono inutili, "chiunque" è in grado di scaricare "qualunque" canzone con i software "adatti" e quindi non è con i DRM che combatti la pirateria.

Piuttosto, adesso che li hanno tolti molti potrebbero pensare di acquistarli in quanto possono fruirne liberamente.
Dias05 Aprile 2007, 10:43 #4
Non abbandoneranno DRM del tutto, almeno sull'abbonamento rimarrà (che tra l'altro è la cosa fica di Zune, paghi 15$ al mese e scarichi tutto quello che ti pare).
kjoi05 Aprile 2007, 10:50 #5
tutto buono......
però non capisco una cosa.....

...ma l'anti ipod.......Zune che fine ha fatto......
JohnPetrucci05 Aprile 2007, 11:02 #6
I DRM sembrano passati di moda, bene, ogni tanto qualcosa gira a dovere.
Solido05 Aprile 2007, 11:08 #7
Mi domando se quelli di M$ sanno pensare con la propria testa
Automator05 Aprile 2007, 11:21 #8
Originariamente inviato da: kjoi
tutto buono......
però non capisco una cosa.....

...ma l'anti ipod.......Zune che fine ha fatto......


alla fine Zune ha rubato quote di mercato solo agli altri player(creative ecc...) non a iPod
Dato il colore marroncino mi sa che è finito nella tazza......
Eraser|8505 Aprile 2007, 11:25 #9
Originariamente inviato da: Dias
Non abbandoneranno DRM del tutto, almeno sull'abbonamento rimarrà (che tra l'altro è la cosa fica di Zune, paghi 15$ al mese e scarichi tutto quello che ti pare).
e aggiungo.. se scarichi un brano DRM-free per zune e puoi condividerlo con la wireless integrata sempre senza DRM.. allora mi sa che me lo compro proprio sto Zune
OmbraShadow05 Aprile 2007, 11:37 #10
Ma almeno una volta nella sua vita...una sola volta...una misera unica volta...ok la faccio breve...la Microsoft potrebbe creare qualcosa lei senza copiarla dagli altri (Apple in primis)
Bah

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^