Samsung, chip di memoria DRAM contaminati e danni per milioni di dollari

Samsung, chip di memoria DRAM contaminati e danni per milioni di dollari

Una contaminazione all'interno delle catene di produzione di chip di memoria DRAM avrebbe provocato la perdita (e la conseguente necessità di smaltimento) di diversi wafer da 200mm. Secondo Samsung ci sono perdite per milioni di dollari

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung ha affrontato gravi problematiche nella catena di produzione di chip di memoria DRAM legate all'uso di attrezzatura contaminata nello stabilimento di Giheung. La notizia è stata riportata da Business Korea, e un portavoce dell'azienda ha già sottolineato che il processo di produzione contaminato è stato ripulito al fine di impedire l'insorgere di altri danni alla produzione. L'impianto è quindi nuovamnete operativo.

Una contaminazione all'interno di linee di produzione così delicate si può tradurre in danni disastrosi per le aziende: è sufficiente l'arrivo di poche particelle all'interno del processo di produzione litografica del chip per danneggiare irreparabilmente una vasta produzione, con il danno che è spesso riconoscibile solo a wafer finito. In questo caso Samsung stima che le perdite economiche possano essere nell'ordine dei milioni di dollari.

Secondo esperti, però, il danno potrebbe essere molto più ampio visto che la stessa azienda potrebbe non avere ancora la capacità di compiere una stima esatta. Insomma, sarà difficile saperne di più prima della prossima trimestrale pubblica. Il problema potrebbe inoltre mettere i bastoni fra le ruote all'azienda all'interno del progetto per cui si è detta intenzionata a diventare il maggior produttore di semiconduttori entro il 2030.

Nell'impianto coinvolto dalla contaminazione Samsung produce tipicamente memorie DRAM da 10-nm all'interno di wafer da 8" di diametro (200mm). Non sappiamo al momento quale sia la reale portata del danno per l'azienda, e quali conseguenze commerciali avrà nel mercato delle memorie dell'azienda sudcoreana.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13511 Novembre 2019, 19:54 #1
milioni di dollari e gia fa ridere cosi.
in piu.. che è un altra cazzata per far aumentare i prezzi?
aumentateli e amen senza trovare giustificazioni
Cappej11 Novembre 2019, 19:56 #2
hanno la mosca come le olive... è novembre...

ad ognuno il suo...
paoloff11 Novembre 2019, 20:45 #3

l'uomo della pizza

è stato l'uomo della pizza che è entrato in camera bianca
eureka8511 Novembre 2019, 21:25 #4
povera Samsung che dopo due anni non aggiorna i telefoni sono tutte scuse.
Phopho12 Novembre 2019, 08:54 #5
Originariamente inviato da: al135
milioni di dollari e gia fa ridere cosi.
in piu.. che è un altra cazzata per far aumentare i prezzi?
aumentateli e amen senza trovare giustificazioni


+1
phmk12 Novembre 2019, 11:16 #6
Alluvioni, terremoti, contaminazioni, alieni etc. etc..
Basta poter aumentare il prezzo, stavano diminuendo un pò troppo
Mparlav12 Novembre 2019, 11:55 #7
Fortuna che ho fatto l'upgrade ai 32GB a luglio e penso di poter star tranquillo per un po'.
Se mai avessi bisogno dei 64GB, magari sarà già tempo delle DDR5.
gatto2312 Novembre 2019, 12:53 #8
Ecco la nuova scusa ufficiale per il prossimo aumento delle memorie
canislupus12 Novembre 2019, 13:00 #9
Io avrei anche detto che il silicio non è più quello di una volta...
ilario313 Novembre 2019, 14:36 #10

Interessante

Interessante, qui tutti pensiamo la stessa cosa, su Tom's se provi a scrivere un tuo pensiero in qual senso viene preso per complottaro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^