Panasonic: roadmap per le schede SDXC

Panasonic: roadmap per le schede SDXC

Panasonic mostra al CES una slide contenente la propria roadmap per la diffusione delle schede di memoria SDXC: fino a 512GB nel corso del prossimo anno per passare poi a capienze di 1TB e 2TB

di pubblicata il , alle 08:56 nel canale Memorie
Panasonic
 

Esattamente un anno fa, in occasione dell'edizione 2009 del CES di Las Vegas, il consorzio SD annunciò il debutto delle specifiche di un nuovo standard per le soluzioni di memorizzazione su scheda, identificato dalla siglia SDXC.

Come sempre, SDXC è un acronimo che sottointende la dicitura Secure Digital Extended Capacity e che è stato sviluppato per segnare nuovi orizzonti che vadano oltre quanto reso possibile dalle schede SDHC (in questo caso Secure Digital High Capacity) che arrivano "solamente" a 32GB di capienza.

In occasione di questa edizione del Consumer Electronics Show di Las Vegas, Panasonic ha mostrato nel corso della propria conferenza stampa la roadmap che intende seguire proprio per quanto concerne l'immissione sul mercato di nuove schede SDXC. L'immagine parla chiaro: nel 2010 assisteremo alla diffusione di schede da 48GB e 64GB di capienza e nel corso del 2011 si potranno apprezzare le prime soluzioni addirittura da 128GB a 512GB per giungere sino a 1TB e 2TB in un futuro più lontano (ma non troppo).

Si tratta di una mossa piuttosto importante, anche in vista del fatto che, come già abbiamo avuto modo di segnalare all'inizio del mese di dicembre, molti produttori di sistemi notebook hanno già manifestato la volontà di portare lo standard SDXC all'interno dei sistemi portatili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SuperSandro11 Gennaio 2010, 09:32 #1
Mah, io già non mi fido a memorizzare foto sulla scheda da 8 GB, figuraimoci se nel corso delle prossime vacanze metto tutto su una sola scheda da 512 GB!
Sono sempre dell'opinione che - se non si hanno particolari problemi (scatti a raffica e memorizzazione di immagini RAW da 100 MB ciascuna) - sia sempre meglio distribuire il rischio su più schede di minore capacità.

Piuttosto che aumentare la capacità di memorizzazione sarebbe meglio - appunto - effettuare ricerche sulla affidabilità dei supporti (soluzioni tipo RAID o similari) e sulla velocità di archiviazione (RAID 0 + 1).
ficofico11 Gennaio 2010, 09:48 #2
Per le foto magari 512 giga o 2 tera servono a poco, ma per i video invece ben vengano, maggiore qualità dovuta alla minore compressione
K4rn4K11 Gennaio 2010, 10:09 #3
Io ho una sched sdhc da 8Gb e sono 1 anno e mezzo che ci lavoro sopra senza problemi. Sulla scheda ho montato Ubuntu versione USB più altre cavolate varie e per adesso spostandola da vari sistemi non ho avuto nessun tipo di perdite. Sinceramente non capisco il senso di diffida che avete su queste schede.
Per me l'unico problema è il prezzo...
avvelenato11 Gennaio 2010, 11:04 #4
Mi sa che il consorzio dovrà occuparsi seriamente anche della questione controller. Le capacità elevate raggiunte, e le notevoli velocità ottenibili, richiedono che venga studiato un controller in grado di garantire prestazioni stabili nel tempo e un'affidabilità ottenibile solo tramite algoritmi di wear levelling.
Non dico che debbano diventare come ssd in miniatura, ma quasi; o meglio, secondo me dev'esserci la possibilità per i produttori di creare schede prestazionalmente superiori e poterle vendere a un prezzo maggiorato, affianco a prodotti di classe value da targettizzare all'ambito consumer multimediale; e ciò accadrà soltanto se si darà una definizione di prestazioni al passo con l'evoluzione tecnologica.
Nelle sdhc si è usata la definizione di classe (2,4 o 6) ed è stato un passo avanti rispetto alle SD, parlando di velocità minima in scrittura anziché di velocità massime.
Vedremo cosa proporranno adesso con le sdxc.
bateau197811 Gennaio 2010, 11:29 #5
Che capienze!!! Chissà quanti GB riusciranno a fare entrare nel formato MicroSD...
L'unica cosa che mi lascia perplesso è la scritta "Higher Speed" nel grafico, di preciso quali sono le velocità di trasferimento max previste per questo standard??
Ovvero: quante ore ( ) ci metterò a riempire/svuotare una SD da 1TB?

bye
bat
djfix1311 Gennaio 2010, 12:49 #6
...resta di fatto la difficoltà di trovarle anche solo schede SDHC da 32GB classe 6 (lo ricordo 6MB/sec) (70-100 euro??? le più economiche...perchè le gold classe 10 di panasonic costano 159 euro 16GB e 269 euro per la 32GB) altro che 22MB/sec come mostrato qui in foto...
JackZR11 Gennaio 2010, 13:31 #7
Ma credo non siano pensate tanto per le fotocamere quanto per videocamere e dispositivi tipo MID e netbook.
Cmq quoto chi dice che bisogna puntare sulla velocità, sull'affidabilità e sui costi.
marchigiano11 Gennaio 2010, 13:43 #8
Originariamente inviato da: SuperSandro
Mah, io già non mi fido a memorizzare foto sulla scheda da 8 GB, figuraimoci se nel corso delle prossime vacanze metto tutto su una sola scheda da 512 GB!
Sono sempre dell'opinione che - se non si hanno particolari problemi (scatti a raffica e memorizzazione di immagini RAW da 100 MB ciascuna) - sia sempre meglio distribuire il rischio su più schede di minore capacità.

Piuttosto che aumentare la capacità di memorizzazione sarebbe meglio - appunto - effettuare ricerche sulla affidabilità dei supporti (soluzioni tipo RAID o similari) e sulla velocità di archiviazione (RAID 0 + 1).


ovvio che queste schede non servono per foto da 5-10MB l'una ma per filmati da svariati GB l'uno. anche perchè le sdhc vengono formattate quasi sempre in fat32 dai vari device (fotocamere smartphone mp3...) mentre queste nuove sdxc dovrebbero adottare una nuova formattazione adatta a file superiori ai 4GB

Originariamente inviato da: avvelenato
Mi sa che il consorzio dovrà occuparsi seriamente anche della questione controller. Le capacità elevate raggiunte, e le notevoli velocità ottenibili, richiedono che venga studiato un controller in grado di garantire prestazioni stabili nel tempo e un'affidabilità ottenibile solo tramite algoritmi di wear levelling.
Non dico che debbano diventare come ssd in miniatura, ma quasi; o meglio, secondo me dev'esserci la possibilità per i produttori di creare schede prestazionalmente superiori e poterle vendere a un prezzo maggiorato, affianco a prodotti di classe value da targettizzare all'ambito consumer multimediale; e ciò accadrà soltanto se si darà una definizione di prestazioni al passo con l'evoluzione tecnologica.
Nelle sdhc si è usata la definizione di classe (2,4 o 6) ed è stato un passo avanti rispetto alle SD, parlando di velocità minima in scrittura anziché di velocità massime.
Vedremo cosa proporranno adesso con le sdxc.


ho una vecchia CF da 8GB di marca scrausa e ti assicuro che fa il wear leveling, sono rimasto sorpreso pure io. sulle SD non so se lo fanno, di sicuro il controller di una SD è ben inferiore a quello di una CF (IDE-ATA) o delle future CFast (SATA) che sono a tutti gli effetti degli SSD

i prezzi per ora sono 600$ per la 64GB e 450$ per la 48GB, altini ma neanche tanto viste le velocità

il vero problema è che per ora non c'è un device con supporto SDXC... cioè uno oggi si compra lo smartphone fighissimo la videocamera fullhd costosissima il lettore mp4 esoterico e tra pochi anni sarà limitato alle misere sdhc che nel frattempo costeranno più delle sdxc...
noxycompany11 Gennaio 2010, 14:09 #9
Originariamente inviato da: ficofico
Per le foto magari 512 giga o 2 tera servono a poco, ma per i video invece ben vengano, maggiore qualità dovuta alla minore compressione


bhe tu prova a fare un safari e scattare foto solo in raw e vedi qunto ci metti a riempire quella scheda, ovio che non serve solo capienza ma velocità, perche se saturo il buffer della macchinetta prima che questa mi scriva tre foto..siamo alla rutta!
Stigmata11 Gennaio 2010, 14:27 #10
Originariamente inviato da: SuperSandro
Sono sempre dell'opinione che - se non si hanno particolari problemi (scatti a raffica e memorizzazione di immagini RAW da 100 MB ciascuna) - sia sempre meglio distribuire il rischio su più schede di minore capacità.


Bum! Che macchina fotografica ti sforna raw da 100mb? DD a parte, ovviamente, dato che di solito si usano senza scheda di memoria.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^