Micron: sampling delle memorie Flash MLC 128Gb a 16 nanometri

Micron: sampling delle memorie Flash MLC 128Gb a 16 nanometri

Micron è la prima realtà ad usare il processo produttivo a 16 nanometri per la realizzazione di chip. Dal quarto trimestre 2013 al via la produzione in volumi commerciali

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:52 nel canale Memorie
 

Micron Technology ha annunciato di aver effettuato con successo il sampling di chip di memoria NAND flash di tipo multi-level cell (MLC) da 128Gb utilizzando il processo produttivo a 16 nanometri. Questo processo non solo rappresenta l'avanguardia per la produzione di memorie NAND flash, ma è il nodo di processo più avanzato usato per il sampling di un dispositivo a semiconduttori.

Glen Hawk, vicepresidente di NAND Solutions Gorup per Micron, ha commentato: "Il team di ingegneri Micron ha lavorato senza sosta per introdurre la più piccola e avanzata tecnologia di produzione Flash. I nostri clienti chiedono continuamente sempre più capacità in form factor sempre più piccoli e questo nodo di processo di prossima generazione permette a Micron di guidare il mercato nel rispondere a queste esigenze".

I dispositvi NAND flash MLC da 18Gb di Micron sono indirizzati ad applicazioni come SSD consumer, storage trasportabile (pen-drive USB e schede di memoria), sistemi tablet e dispositivi ultrasottili, smartphone e soluzioni di storage cloud per i datacenter. Le nuove memorie mettono a disposizione la maggior densità possibile di bit per millimetro quadrato ed un costo inferiore a qualsiasi dispositivo MLC esistente. La nuova tecnologia può infatti consentire la realizzazione di 6TB di storage su un singolo wafer da 300mm.

La riduzione dei costi sarà sempre un parametro fondamentale per il settore delle memorie NAND e per questo motivo le compagnie che sono in grado di continuare a primeggiare sul versante delle tecnologie di processo saranno quelle meglio posizionate per il successo, in maniera particolare per le soluzioni integralmente verticali.

Micron sta effettuando il sampling dei nuovi chip MLC NAND da 128Gb a 16nm con partner selezionati e pianifica di avviare la produzione in volumi per il quarto trimestre del 2013. La compagna sta inoltre lavorando allo sviluppo di una nuova linea di soluzioni SSD basate su questi chip, che saranno immessi sul mercato nel corso del 2014.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s12a17 Luglio 2013, 09:55 #1
La nuova tecnologia può infatti consentire la realizzazione di 6TB di storage su un singolo wafer da 300mm


Quindi un SSD da 1 TB impiega almeno 1/6 di wafer, ecco perché hanno problemi a produrli.
Mparlav17 Luglio 2013, 13:31 #2
Se un Crucial M500 960GB si fatica a trovarlo a 550 euro, non sono molto ottimista per un 16nm MLC anche a solo 3-400 euro l'anno prossimo.

Siamo inchiodati agli 0.5-0.6 euro/GB da fin troppo tempo, almeno speravo con le TLC di vedere prezzi più bassi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^