Un nuovo brand Intel per i PC desktop

Un nuovo brand Intel per i PC desktop

Intel sembra intenzionata a proporre un terzo brand, dopo Centrino e VIIV: questa volta per sistemi desktop PC. Addio Pentium

di pubblicata il , alle 16:10 nel canale Processori
Intel
 

Nel corso degli ultimi anni, l'americana Intel ha lavorato nella direzione di proporsi quale produttore di piattaforme complete, spostando il focus dai soli microprocessori.

Questo riposizionamento ha portato alla creazione del marchio Centrino prima, per sistemi notebook, e di quello VIIV in seguito, rivolto ai sistemi per il personal entertainment domestico.

Nel corso di un'intervista Anand Chandrasekher, senior vice president di sales e marketing di Intel, ha anticipato l'ipotesi di promuovere un proprio terzo marchio, specializzato in sistemi business rivolti ad un'utenza tanto ampie quanto storica per Intel.

Le indiscrezioni indicano il terzo trimestre dell'anno quale periodo indicativo per il lancio di questo nuovo marchio Intel. Questo avverrebbe in concomitanza con il lancio della nuova piattaforma indicata con il nome in codice di Averill, dotata di processore Conroe con architettura dual core, chipset Broadwater e sottosistema di rete Gigabit.

La piattaforma Averill integrerà, tra le varie novità, anche la AMT, Active Management Technology, tecnologia che abilita la gestione da remoto di varie funzionalità di amministrazione del sistema. Oltre a questo, troveremo in questa nuova piattaforma la tecnologia VT, Virtualization Technology, per la gestione via hardware di S.O. virtualizzati.

Un cambio di brand nel segmento desktop PC completerebbe la transizione alla quale Intel è stata soggetta negli ultimi anni. Non è infatti, almeno per il momento, ipotizzabile che Intel possa introdurre un nuovo brand anche nel segmento delle soluzioni server, a indicare un'intera piattaforma. In questo segmento di mercato Xeon e Itanium sono ancora efficaci, grazie al differente tipo di approccio proprio degli acquirenti di sistemi server che puntano maggiormente a verificare quali siano i componenti utilizzati nel sistema, piuttosto che limitarsi ad adottare uno specifico brand.

Fonte: news.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JOT27 Marzo 2006, 16:37 #1
Se serve per abbassare i consumi (tipo centrino) ben venga!
Anche se penso che sia orientato verso altri fronti.
PaolinoB27 Marzo 2006, 16:56 #2
"Active Management Technology, tecnologia che abilita la gestione da remoto di varie funzionalità di amministrazione del sistema."

non so perchè ma questa cosa mi mette in allarme...
Narmo27 Marzo 2006, 17:44 #3
Da come la vedo io Intel stà puntanto tutto "sull'assemblato" da grandi marche, dove può ancora sperare di vendere i suoi prodotti.
Penso che nel mercato dei singoli pezzi Intel non possa fare molto considerate le prestazioni attuali!
Zak8427 Marzo 2006, 17:47 #4
Originariamente inviato da: PaolinoB
"Active Management Technology, tecnologia che abilita la gestione da remoto di varie funzionalità di amministrazione del sistema."

non so perchè ma questa cosa mi mette in allarme...



Non so perchè, ma avete stancato con questo allarmismo.
Prima di postare leggete attentamente la news e pensate 10 secondi a quello che volete scrivere. Poi decidete se ne vale la pena o meno...

BYEZZZZZZZZZ!!!!!!!!!!!
DevilsAdvocate27 Marzo 2006, 17:54 #5
"Gestione da remoto" sui pc desktop?????? E chi la vuole??? Attaccarsi ad internet
non e' gia' abbastanza insicuro, vogliamo anche fornire agli hackers ed agli
usufruitori di trojan e malware dei controlli standardizzati per amministrare i nostri
PC?????
Scusate ma io non vedo molto la necessita' di una gestione da remoto....
(e c'ho pensato ben piu' di 10 secondi)
eltalpa27 Marzo 2006, 19:00 #6
Originariamente inviato da: PaolinoB] "

Allora ssh di linux lo dovresti temere come la morte...

[QUOTE=DevilsAdvocate] "Gestione da remoto" sui pc desktop?????? E chi la vuole??? Attaccarsi ad internet
non e' gia' abbastanza insicuro, vogliamo anche fornire agli hackers ed agli
usufruitori di trojan e malware dei controlli standardizzati per amministrare i nostri
PC?????
Scusate ma io non vedo molto la necessita' di una gestione da remoto....
(e c'ho pensato ben piu' di 10 secondi)

Vedi sopra.

PS: e ricordo che Windows XP ha già una funzione che si chiama "Desktop Remoto"
PaolinoB27 Marzo 2006, 19:46 #7
Originariamente inviato da: Zak84
Non so perchè, ma avete stancato con questo allarmismo.
Prima di postare leggete attentamente la news e pensate 10 secondi a quello che volete scrivere. Poi decidete se ne vale la pena o meno...

BYEZZZZZZZZZ!!!!!!!!!!!


mah sai sono abituato a leggere anche + di 10 sec..
speriamo che si possa disabilitare, in azienda puo anche starmi bene ma a casa direi proprio di no. e cmq x la gestione del desktop remoto di windows basta disabilitare il servizio
sirus27 Marzo 2006, 20:23 #8
Stai tranquillo che il supporto hardware senza quello software (che è sempre disabilitabile) non potrà fare molto e comunque appena si parla di controllo remoto scoppia il flame in questo periodo
bjt227 Marzo 2006, 21:19 #9
Ma il desktop remoto di Windows, si chiama Assistenza Remota... E' attiva di default, proprio perchè un utente alle prime armi, per di più con il PC in panne, non saprebbe dove mettere le mani. Non l'ho mai provato, ma credo che compaia a video una finestra del tipo: "Vuoi accettare la connessione di assistenza remota?"
Zak8427 Marzo 2006, 23:09 #10
Originariamente inviato da: PaolinoB
mah sai sono abituato a leggere anche + di 10 sec..
speriamo che si possa disabilitare, in azienda puo anche starmi bene ma a casa direi proprio di no. e cmq x la gestione del desktop remoto di windows basta disabilitare il servizio


Da questa risposta non mi sembra, perchè io ti ho detto di pensare 10 secondi prima di scrivere (non credo che tu lo abbia fatto nemmeno adesso), e non di leggere in 10 secondi.

Comunque finiamola qui. Ogniuno è libero di fare ciò che vuole e di credere ciò che vuole.

BYEZZZZZZZZZ!!!!!!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^