Nuovo taglio del personale per AMD

Nuovo taglio del personale per AMD

Si abbatte la scure delle riduzioni d'organico per AMD per la seconda volta nel 2008: a casa 500 dipendenti, ma non dalle fonderie produttive

di pubblicata il , alle 10:29 nel canale Processori
AMD
 

AMD ha annunciato di voler attuare una riduzione del personale di circa 500 unità, equivalenti a circa il 3% del proprio organico complessivo su scala globale, con la finalità di ridurre le voci di costo interne in quelle attività che non sono dimensionate per raggiungeere gli obiettivi di redditività fissati dall'azienda.

Detto in altro modo, AMD riduce il proprio organico per avere una struttura dei costi leggermente più snella. I tagli del personale avverranno a livello globale in varie divisioni, fatta eccezione solo per la parte di produzione che verrà destinata, assieme ai suoi circa 3.000 dipendenti, all'inserimento in The Foundry Company presumibilmente a inizio 2009.

AMD sta pagando da un lato la difficile situazione economica globale, dall'altra le conseguenze degli ultimi 2 esercizi che hanno visto perdite per 8 trimestri consecutivi per un totale di circa 5,6 miliardi di dollari USA. A Ottobre AMD ha annunciato importanti manovre interne, con la costituzione di una nuova società, The Foundry Company, nella quale verranno dirottate tutte le attività di AMD nella produzione di microprocessori.

Una delle location di AMD maggiormente influenzata dalla riduzione del personale è quella storica di Austin, Texas, nella quale sono 154 i posti di lavoro complessivamente ridotti su un totale di 2.490 addetti. Lo scroso mese di Aprile AMD aveva attuato un importante intervento di riduzione del personale, capace di incidere su circa il 10% del totale dei dipendenti con i circa 1.600 tagli effettuati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kliffoth07 Novembre 2008, 10:38 #1
Sarà sicuramente una bolla speculativa ma AMd veleggia a 3.17!!!
Se facciamo una colletta ce la comperiamo
bs8207 Novembre 2008, 10:41 #2
era logico dopo il riassestamento. cmq bisogna sempre ricordare che non sono mai VERI LICENZIAMENTI, poichè non sono altro che "trasferimenti" alle altre società che compongono AMD...
bs8207 Novembre 2008, 10:47 #3
si ma quante azioni ci sono in un pacchetto? Mica puoi comprarne quante ne vuoi ;-)
licarus07 Novembre 2008, 10:52 #4
Originariamente inviato da: bs82
era logico dopo il riassestamento. cmq bisogna sempre ricordare che non sono mai VERI LICENZIAMENTI, poichè non sono altro che "trasferimenti" alle altre società che compongono AMD...


ma sei sicuro? a me è parso di capire che i 500 sono licenziamenti veri. e poi altri 3000 vanno a confluire nella foundry company....
ToroXp07 Novembre 2008, 11:02 #5


ma si compriamoci un po di debito anche noi.Concordo con la speculazione anche in questa crisi c'e comunque chi sta facendo i milioni sulle spalle dei risparmiatori che di borsa non ne capiscono una acca e si fanno consigliare dalle banche.
Barra07 Novembre 2008, 11:03 #6
Con l'acquisizione di ati, con i casini causati dai ritardi, con l'apertura di centri di ricerca nuovi e + economici (in india hanno aperto un bel centro di R&D) ora hanno + persone di quelle che servono e stanno quindi licenziando.

La ricerca in america costa mentre in India (nazione che IMHO è da temere + della Cina) grazie al dominio inglese hanno una formazione scolastica di ottimo livello si sono formate ottime competenze. Sarebbe interessante sapere meglio in che parti dell'azienda sono fatti questi tagli.

X finire: il mercato del lavoro americano (e inglese) non è basato sul lavoro a tempo indeterminato. Questo se da una parte rischia di mettere in difficoltà il lavoratore che può essere lasciato a casa semplicemente perchè ai dirigenti gli gira così dall'altra rende più semplice l'assunzione di personale (oltre al poter garantire una paga superiore visto che cmq il contratto ha sempre una scadenza). Da noi troppo spesso vedo aziende che preferiscono non assumere in un periodo di molto lavoro perchè appena questo cala un attimo il dipendente diventa un peso per l'azienda.
kliffoth07 Novembre 2008, 11:14 #7
Originariamente inviato da: Barra
La ricerca in america costa mentre in India (nazione che IMHO è da temere + della Cina) grazie al dominio inglese hanno una formazione scolastica di ottimo livello si sono formate ottime competenze.


...da noi sono arrivati i normanni, c'era Federico II di svevia...ma non abbiamo preso nulla dagli svedesi...mah... misteri della storia
apahualca07 Novembre 2008, 11:28 #8
che svedesi ?
daedin8907 Novembre 2008, 11:50 #9
bha, nel bene nel o male gli italiani hanno un po di moltissimi popoli. siamo una nazione estremamente varia in base alle zone... ma così andiamo abbastanza OT ^^
Barra07 Novembre 2008, 12:14 #10
Beh parliamo di periodi abbatanza diversi. Non è passato poi molto tempo da quando l'india era (penso ma forse scrivo una StXXXXXA) un protettorato inglese.

CMQ mi spiace x quei 500 ma certamente meglio 500 ora per avere la possibilità di sistemare i conti, tornare in attivo e magari assumerne 1000 tra qualche anno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^