TSMC: 22 nanometri a partire dal 2011

TSMC: 22 nanometri a partire dal 2011

L'azienda taiwanese dichiara di poter rendere disponibile il processo di produzione a 22 nanometri a partire dal 2011 e quello a 15nm due anni più tardi

di pubblicata il , alle 09:58 nel canale Processori
 

Taiwan Semiconductor Manufacturing Company, altresì conosciuta con il nome di TSMC, ha dichiarato di poter rendere disponibile entro il 2011 il processo a 22 nanometri per la produzione in volumi ed entro il 2013 il processo a 15 nanometri.

Le nuove tecnologie di produzione saranno piuttosto onerose da sviluppare e a tal proposito Jack Sun, vicepresidente per la ricerca e lo sviluppo presso TSMC, ha commentato: "Con la legge di Moore ancora valida, l'affinamento delle tecnologie di produzione dovrà riuscire a superare le barriere del consumo energetico e dei costi".

Lo sviluppo dei processi di produzione 22nm e a 15nm potrebbe inoltre rendere necessaria la realizzazione di wafer di dimensioni maggiori, rispetto agli attuali wafer da 300mm. Utilizzando wafer da 450mm, ad esempio, risulterebbe possibile ridurre il costo di produzione per transistor. Il picco di produzione dei wafer da 300mm continuerà comunque almeno fino al 2014: il passaggio alla tecnologia produttiva a 15 nanometri nel 2013 potrebbe pertanto rivelarsi una mossa rischiosa per la fonderia taiwanese.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gas7807 Novembre 2008, 10:02 #1
caspita ! 15 nanometri.. sarebbe interessante capire che tecnologie utilizzeranno per arrivare a quel livello !
E poi anche il discorso del consumo energetico sarebbe da approfondire
Wee-Max07 Novembre 2008, 10:16 #2
bah, a me non sembrano tanto "prevedibili" questi step di produzione, con i 45 nm già intel ha avuto i suoi problemi di miniaturizzazione (e si vede il risultato sui prezzi delle cpu a 45 nm), poi c'è da fare il discorso riguardante le nanotecnologie, avevano detto che per scendere sotto i 22nm forse conveniva di più sviluppare i nanotubi... chi vivrà vedrà...
daedin8907 Novembre 2008, 11:13 #3
ma i nanotubi non erano cancerogeni? (anche se potremmmo sbatterci benissimo della tossicità di una cpu dato che sta li tutta impacchettata magari....) ciau
coschizza07 Novembre 2008, 11:14 #4
Originariamente inviato da: Wee-Max
bah, a me non sembrano tanto "prevedibili" questi step di produzione, con i 45 nm già intel ha avuto i suoi problemi di miniaturizzazione (e si vede il risultato sui prezzi delle cpu a 45 nm), poi c'è da fare il discorso riguardante le nanotecnologie, avevano detto che per scendere sotto i 22nm forse conveniva di più sviluppare i nanotubi... chi vivrà vedrà...



intel problemi?

guarda che ci guadagbna di brutto grazia alla produzione a 45nm, i prezzi non sono bassi perche cosi ha un margine netto superiore.
killer97807 Novembre 2008, 11:15 #5
mmm , mi sa tanto di publicità a lungo termine!!! credo che i 15nm non si vedranno (almeno su GPU/CPU quindi tecnologie complesse) prima del 2015 IMHO!! con i 45nm x Intel non è filato tutto liscio e si sa la sua potenza economica, AMD continua a slittare le sue CPU immaginate con i 32/24/15nm ce ne vorrà di tempo.
Wee-Max07 Novembre 2008, 11:26 #6
Originariamente inviato da: coschizza
intel problemi?

guarda che ci guadagbna di brutto grazia alla produzione a 45nm, i prezzi non sono bassi perche cosi ha un margine netto superiore.


mah non ci sono dati precisi, comunque avevo letto forse proprio qua su HW che i 45nm erano stati posticipati dal Q1 al Q2 del 2008 per problemi riguardanti la produzione (da un wafer uscivano molti chip fallati) e quindi il prezzo saliva...
SuperSandro07 Novembre 2008, 12:10 #7

Conflitto di interessi

Non illudiamoci: Intel (come qualunque altra azienda) sviluppa la tecnologia per i seguenti motivi:

1) Abbassare i costi di produzione
2) Aumentare il ricavo
3) Battere la concorrenza

Il vantaggio per noi utenti finali (tecnologia sempre più evoluta e affidabile a prezzi sempre più bassi) dovremmo considerarlo solo un effetto collaterale.
^^lee07 Novembre 2008, 14:13 #8
azz....15 nanometri...il limite fisico è alle porte ...il mio primo 286 credo che fosse a 600 nanometri....già sono quasi stupito che milioni di questi giocattoli collegati in rete non abbiano ancora sviluppato una coscienza artificiale per i fatti loro...fatico davvero a immaginare due piste elettriche distanti pochi atomi l'una dall'altra...
khael07 Novembre 2008, 14:36 #9
se non ricordo i primi 486 erano a 1micrometro
i 286 a 1,5
non 0,6!
e qui invece siamo a 0,0015 DOH!
^^lee07 Novembre 2008, 14:38 #10
...quindi i 286 ancora di +, può darsi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^