Nuovi processori Itanium 2

Nuovi processori Itanium 2

Intel annuncia due nuove versioni di processori Itanium 2, con 3MB di cache L3

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Processori
Intel
 

Con il seguente comunicato stampa Intel annuncia la disponibilità di due nuove versioni di processori Intel Itanium 2. Entrambi i processori sono caratterizzati da 3MB di cache di terzo livello e frequenze operative di 1,6 e 1,4 GHz. I nuovi processori permettono di realizzare soluzioni con un costo inferiore del 28% circa e sono in grado di fornire il 25% in più di prestazioni rispetto ai processori Itanium precedentemente commercializzati.

Di seguito il comunicato integrale:

"Assago (Milano), 14 aprile 2004 Intel Corporation ha presentato due nuove versioni del processore Intel® Itanium® 2. I server basati sui nuovi processori avranno un costo inferiore di circa il 28% e prestazioni di circa il 25% più elevate rispetto ai sistemi basati su processori Itanium 2 distribuiti precedentemente.

I nuovi prodotti ampliano la famiglia di processori Itanium a sostegno di soluzioni server a costi più contenuti per le applicazioni front-end, e completano gli attuali sistemi basati su processori Itanium 2 nelle installazioni su vasta scala. Un ampia gamma di server basati su processori Intel Itanium 2 Dual Processor sono offerti da oltre 50 produttori in tutto il mondo. I sistemi entry level sono disponibili a partire da 2,100 dollari Usa, mentre il sistema completamente configurati, con il nuovo processore, sarà disponibile al prezzo di circa 8,000 dollari Usa.

Mentre i server basati su processori Itanium 2 sono sempre più diffusi nelle infrastrutture aziendali, siamo riusciti a ridurre i costi complessivi dei sistemi aumentandone allo stesso tempo le prestazioni, ha affermato Richard Dracott,Ggeneral Manager dell'Enterprise Marketing and Planning di Intel. Gli utenti potranno trarre vantaggio dalla flessibilità e dalle ampie possibilità di scelta offerte dalle soluzioni basate su Architettura Intel.

Il rapporto ottimale prezzo/prestazioni di questi nuovi processori rappresenta un ulteriore passo in avanti verso il raggiungimento dell'obiettivo di Intel di offrire entro il 2007 sistemi basati su processori Itanium 2 con prestazioni raddoppiate rispetto a quelle dei sistemi basati su processori Intel® Xeon", ma allo stesso costo.

Intel offre due architetture per server, che rappresentano circa l'85% della quota del segmento di mercato dei server. La famiglia di processori Itanium 2 è destinata ai server aziendali business critical e ai cluster per il elaborazione tecnica, mentre la famiglia di processori Intel® Xeon" è utilizzata per l'infrastruttura IT generiche.

Nei prossimi anni i produttori saranno in grado di progettare sistemi basati su processori Itanium 2 e Intel Xeon utilizzando gli stessi componenti a basso costo, ha spiegato Dracott. Per ogni prodotto o tecnologia che Intel introduce, ci avviciniamo sempre di più a un sistema comune con gli stessi costi di infrastruttura.

Audi AG, produttore internazionale di auto di fascia alta, ha recentemente sostituito i server basati su RISC con server DP HP Integrity basati su processori Itanium 2.

Audi è all'avanguardia nella produzione di automobili di prestigio che siano innovative, eleganti, sofisticate e tecnicamente perfette, ha commentato Hans-Ulrik von Bülow, Senior CAE Systems and Methods Analyst di AUDI AG. Ci affidiamo alla tecnologia per la fase di progettazione, in modo che quando le auto lasciano i nostri magazzini abbiamo la certezza che mantengano la promessa del marchio Audi per i nostri clienti. Ecco perché abbiamo deciso di passare dai sistemi basati su RISC ai sistemi DP basati su processori Itanium 2 per la progettazione dei sistemi di ventilazione delle vetture. Abbiamo ottenuto un rapporto prezzo/prestazioni migliore e siamo riusciti a eseguire una vasta gamma di scenari "what-if" per scoprire design e possibilità più innovativi.

I nuovi prodotti sono il processore Itanium 2 a 1,4 GHz con 3 MB di cache di terzo livello e il processore Itanium 2 a 1,6 GHz con 3 MB di cache di terzo livello, destinati ai sistemi per i cluster di computing tecnico e i sistemi front-end e entry-level di fascia enterprise. Per questi nuovi processori Intel Itanium 2, Intel offre inoltre una piattaforma server Intel biprocessore ottimizzata per installazioni in rack.

Il processore Itanium 2 a 1,4 GHz con 3 MB di cache offre prestazioni fino al 25% più elevate rispetto al processore Itanium 2 a 1,4 GHz con 1,5 MB di cache, oltre a un rapporto prezzo/prestazioni due volte migliore rispetto a sistemi RISC equivalenti. Le prestazioni superiori implicano un aumento della velocità e dell'efficienza di applicazioni tecniche come il CAE (Computer Aided Engineering), favorendo di conseguenza tempi più rapidi di progettazione e simulazioni più accurate.

Il processore Itanium 2 a 1,6 GHz con 3 MB di cache offre prestazioni in virgola mobile straordinarie per ogni nodo informatico, garantendo risultati eccellenti in termini di prestazioni dei processori DP in base al sistema di misurazione Linkpach (numero di operazioni in virgola mobile per secondo).

I nuovi sistemi DP sono disponibili presso diversi produttori, tra cui Dell, Bull, Fujitsu Siemens, HCL, IBM, Kraftway, Lenovo, Maxdata, Samsung, HCL e Transtec AG.
Il processore Intel Itanium 2 a 1,4 GHz con 3 MB di cache è già disponibile a livello mondiale al prezzo unitario di 1.172 dollari USA in lotti da 1.000 unità. Il processore Intel Itanium 2 a 1,6 GHz con 3 MB di cache dovrebbero essere disponibile a maggio 2004 al prezzo unitario di 2.408 dollari in lotti da 1.000 unità."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheSlug19 Aprile 2004, 11:24 #1
No Comment...
Apocalisse8419 Aprile 2004, 11:39 #2
prestazioni al top ma fa un po' impressione pensare a questi prezzi...
DioBrando19 Aprile 2004, 12:00 #3
considerato poi che dall'altra parte gli Opteron sn parecchio in forma e agguerriti anche nei prezzi...
costano davvero una paccata, come la news degli Xeon qlc tempo fà...

mah
lamp7619 Aprile 2004, 12:36 #4
Ricordo che parliamo di "MOSTRI" non di PC.
Marco7119 Aprile 2004, 12:57 #5
C'è un errore nella news: si deve correggere il termine "Linkpach" con LINPACK (che ricordo è una suite di benchmarking scritta in Fortran).

Marco.
DevilsAdvocate19 Aprile 2004, 12:58 #6

Ehm.....

benche' si tratti sicuramente di processori +
performanti, visto che la cpu non e' l'unico componente di un pc, ai produttori di grafica 3D
(ai quali mi pare rivolta questa news)conviene ancora
farsi una renderfarm di pIV 2,8ghz, che costando il pc completo (di base) meno della meta',consentono di comprare 2 pc ogni itanium (se non di piu') e vanno + veloci...... Insomma il rendering distribuito diminuisce di molto il valore di questi giocattoloni, fra l'altro incompatibili con la maggior parte del software esistente....
KVL19 Aprile 2004, 13:18 #7

Concordo

Ma: c'è un ma... Non tutti (università comprese) hanno le capacità tecniche per il clustering. Esperienze personali mi dicono che il 90% preferisce un Dual-Xeon a un Dual-Opteron anche se i costo sono inferiori e le prestazioni uguali se non + alte... il tutt ovviamente in un unico case, quindi niente clustering!
flisi7119 Aprile 2004, 13:28 #8
Non sono daccordo: realizzare un cluster HPC di tipo Beowulf o openMosix è attualmente alla portata di un qualunque studentello volenteroso.
Una macchina dual Xeon costa meno di un dual Opteron, a parità circa di prestazioni (ovvio che gli Opteron 240 costano poco, ma rendono anche poco rispetto ad un Opteron 246 o 248 o rispetto ad un Xeon da almeno 2,666-2,8 GHz) inoltre parecchi software di CAD/DCC sono certificati per certe workstation complete, in gran parte con dual Xeon.
Ecco perchè se ne vendono di più.

Infine: tutti questi discorsi che facciamo poi non c'entrano assolutamente niente con i processori Itanium qui riportati.

Ciao

Federico
Lucrezio19 Aprile 2004, 14:09 #9

itanium

qualcuno mi saprebbe dire qual è la potenza in Gflop di questi nuovi processori?
Mi sa che con buona pace di opteron ( lo dico da amd-filo ) intel è un gradino sopra come prestazioni ( e dodici come prezzi... )
peccato solo che gli itanium nn siano compatibili con x86...
ciao!
"expedit esse deos, ut expedit esse putemus"
DioBrando19 Aprile 2004, 14:31 #10
Ricordo che parliamo di "MOSTRI" non di PC.


perchè scusa gli Opteron li trovi negli ovetti kinder?...
sn pur sempre macchinari dedicati a soluzioni la maggior parte delle volte embedded, housing hosting o cmq aziendali...dual, quad poco importa il target di riferimento è quello.

Nessuno credo abbia nemmeno confuso i normali desktop con macchine Itanium-Xeon-Opteron based...

moh

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^