Intel, nei nuovi notebook ultrasottili CPU fino a 5 GHz e modem 5G

Intel, nei nuovi notebook ultrasottili CPU fino a 5 GHz e modem 5G

Al Computex 2021 Intel ha presentato due nuove CPU Tiger Lake chiamate Core i7-1195G7 e il Core i5-1155G7, con la prima capace di spingersi fino a 5 GHz. Annunciato, inoltre, l'arrivo di notebook con connettività 5G realizzata in collaborazione con MediaTek e Fibocom.

di pubblicata il , alle 07:48 nel canale Processori
IntelCoreTiger Lake5G
 

Intel ha annunciato al Computex 2021 due nuovi modelli di processori mobile della famiglia Core di 11esima generazione, il Core i7-1195G7 e il Core i5-1155G7, nome in codice Tiger Lake-U Refresh. Si tratta di soluzioni a 10 nanometri, basate su core Willow Cove e grafica integrata Xe, destinate ai portatili ultrasottili.

Entrambi i processori hanno 4 core con Hyper-Threading (8 thread), ma il Core i7-1195G7 oltre ai 12 MB di cache L3 può operare fino a una frequenza di clock di 5 GHz grazie a Turbo Boost Max 3.0 (una prima assoluta per una CPU destinata i notebook ultrasottili, salvo i modelli H35 dal TDP più elevato), mentre il modello Core i5 si ferma a 8 MB di cache L3 e a una frequenza massima di 4,5 GHz. Sul fronte grafico, il modello Core i7 ha una GPU con 96 Execution Unit (EU), mentre l'incarnazione sul Core i5 ne prevede 80.

Secondo Intel, sono già più di 60 i progetti in sviluppo presso i partner con queste CPU: modelli di Acer, Asus, Lenovo e MSI debutteranno questa estate, aggiungendosi a una gamma che conterà 250 progetti Tiger Lake in totale.

Tutti questi notebook, oltre a prestazioni migliori, figureranno connettività Wi-Fi 6/6E, SSD ad alta velocità e/o Optane Memory H20 e diversi modelli saranno certificati Intel Evo per garantire reattività, prestazioni, autonomia e connettività ai massimi livelli. A oggi, i produttori hanno introdotto oltre 85 progetti Intel Evo e molti altri modelli arriveranno entro l'anno.

Intel ha inoltre annunciato "Intel 5G Solution 5000", ossia un modem 5G (5G Sub-6 GHz) realizzato in collaborazione con MediaTek e Fibocom a disposizione degli OEM per migliorare ulteriormente la connettività dei notebook e adeguarla alle nuove reti.

Il modem consta di un modulo M.2 - dal particolare formato di 30 x 52 mm - collegato al sistema tramite interfaccia PCI Express 3.0, sviluppato e certificato congiuntamente da Intel e MediaTek (che ha lavorato sul firmware) per garantire prestazioni fino a cinque volte maggiori rispetto alla connettività LTE - si parla di un massimo di 4,7 Gbps in download e fino a 1,25 Gbps in upload.

In assenza di 5G, il modem funzionerà in 4G LTE Cat 19 a 1,6 Gbps in download e 150 Mbps in upload. Fibocom, azienda cinese, si occuperà di realizzare materialmente il modulo M.2 (FM350-GL) che sarà compatibile con Windows, Chrome e Linux.

Acer, Asus e HP saranno tra i primi OEM a offrire notebook con CPU Core di undicesima generazione delle serie U e H equipaggiate con Intel 5G Solution 5000, ma nel 2022 l'azienda statunitense si aspetta oltre 30 progetti da un più ampio numero di partner.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
daitarn_331 Maggio 2021, 08:10 #1
curioso come la CPU M1 di Apple non venga presa in considerazione evidentemente non viene considerata una seria minaccia.
coschizza31 Maggio 2021, 08:31 #2
Originariamente inviato da: daitarn_3
curioso come la CPU M1 di Apple non venga presa in considerazione evidentemente non viene considerata una seria minaccia.


Semplicemente si parla di pc in questo caso un Mac non viene preso in considerazione essendo un mercato a parte
MikDic31 Maggio 2021, 08:41 #3

W LA CONCORRENZA !!!!!!!

... ed ho detto tutto
Engelium31 Maggio 2021, 15:56 #4
Certo che il confronto tra AMD a 15-25W vs Intel 28-35W anche LOL XD


A parte questo, resto comunque più convinto dalla piattaforma Intel in ambito mobile per via delle caratteristiche aggiuntive e, soprattutto, dei prodotti finali che ci costruiscono attorno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^