In questi giorni cade il 50esimo compleanno della legge di Moore

In questi giorni cade il 50esimo compleanno della legge di Moore

Una previsione azzeccata, in un mondo in continuo cambiamento e costellato di scoperte tecnologiche: la "legge" di Moore compie 50 anni in questi giorni e sono in molti a rendere omaggio ad uno dei fondatori di Intel

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 16:41 nel canale Processori
Intel
 

Correva l'anno 1965 e un brillante 36enne di nome Gordon Moore, cofondatore della Fairchild Semiconductor (1957), pubblicò sulla rivista Electronics una previsione destinata a passare alla storia, almeno per quanto riguarda quella della tecnologia. La previsione del baldo californiano era chiara e difficilmente mal interpretabile: il numero di transistor all'interno di un chip sarebbe raddoppiato approssimativamente ogni 2 anni.

Dove finisca la storia ed inizi la leggenda non è ben chiaro a partire dalla legge stessa (già, perché negli anni è stata promossa all'unanimità come legge): alcune fonti citano il raddoppio ogni 12 mesi, poi corretta in corsa in 18 circa, ma resta un fatto importante: quella previsione si è rivelata molto ma molto attendibile per quasi 50 anni, e pensando a quello che è successo in campo tecnologico in questo lasso di tempo, Mr. Moore è come se avesse vinto ad una lotteria milionaria, qualora avesse sparato a caso.

Gordon Moore

Siamo convinti che il famoso postulato sia frutto sia di oggettiva bravura, sia di una percentuale di fortuna, ma poco cambia all'atto pratico. Che Gordon Moore vedesse (e veda) molto lontano è testimoniato anche dal fatto di aver messo le basi a quella che un tempo era  una piccola azienda come tante nella Silicon Valley,  anno 1968, dandole il nome di Intel.

Per quasi 50 anni la cosiddetta legge di Moore ha descritto la realtà (con margini di approssimazione nemmeno troppo elevati) e sono state molte le aziende che, basandosi su essa, hanno posto, in sede di pianificazione, gli obiettivi da raggiungere. Lo stesso Moore, in tempi recenti, ha dichiarato che la sua "legge" smetterà di essere valida per evidenti limiti nei processi produttivi. Un conto è raddoppiare i transistor passando da 2 a 4, da 100 a 200 e via dicendo, un conto è raddoppiare miliardi di transistor ogni due anni...

A noi piace chiamarla comunque previsione, senza la definitività e lapidarietà che il termine legge impone. Negli USA, specie fra le mura di Intel, è una legge in tutto e per tutto e non provate a chiamarla in altro modo. Ricordarne l'esistenza ogni tanto valga come omaggio. Buon 50esimo compleanno, previsione di Moore.

[HWUVIDEO="1785"]50 anni di legge di Moore[/HWUVIDEO]

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot20 Aprile 2015, 16:56 #1
in realta' la presunta e continuamente adattata, modificata e interpretata legge di moore, oggi non vale piu' una cippa e non c'e' modo di farla valere per qualcosa
marchigiano20 Aprile 2015, 17:07 #2
più che altro la legge di moore negli ultimi 7-8 anni è stata rispettata soltanto mettendo chili di cache nel die e gpu sempre più potenti... in questo modo è facile, metti solo core x86 poi voglio vedere
gridracedriver20 Aprile 2015, 17:26 #3
Originariamente inviato da: marchigiano
più che altro la legge di moore negli ultimi 7-8 anni è stata rispettata soltanto mettendo chili di cache nel die e gpu sempre più potenti... in questo modo è facile, metti solo core x86 poi voglio vedere


a marchigià, peccato che nel '65 non esisteva l'x86

lo so che lo sai, però potrebbero ricercare altre vie per aumentare i transistor o le prestazioni generiche delle cpu oggi conosciute...
sennò avrebbe detto che tutte le cpu x86 avrebbero raddoppiato le loro prestazioni ogni 18/24 mesi, ma così non è...

va presa per com'è, una legge sulla produzione più che sulle prestazioni pure
Ginopilot20 Aprile 2015, 17:52 #4
Ai tempi un aumento dei transistor si traduceva in pari aumento delle prestazioni. Oggi non e' cosi'.
bancodeipugni20 Aprile 2015, 18:57 #5
adesso più che la legge di moore vale la legge di murphy
un chip si romperà ogni 24 mesi, scaduta la garanzia
giusto in tempo per comprare il nuovo chip
Notturnia20 Aprile 2015, 19:02 #6
facile prenderlo per i fondelli ma mi domando chi ci ha preso più di lui in questo campo.
alla fin fine ha detto quello che ha detto.. il doppio dei transistor e non della potenza e più o meno così è.. non era un assioma.. non era una legge.. era una sua previsione e visto il settore in cui l'ha fatta direi che ci ha preso.. e sono anni che si dice che non sia valida.. salvo poi vedere nuovi mostri da miliardi di transistor .. poco importa come siano fatti e per cosa.. fatto sta che ci ha preso.. vediamo quando si fermerà la rincorsa al mostruosamente piccolo.. dopo di che si fermerà questa legge che, bene o male, ha quasi 50 anni.. più di molti "commentatori"..
Rubberick21 Aprile 2015, 00:32 #7
se amd non comprava ati forse oggi stavamo con i 16 e i 32 core su mobile... :\
rockroll21 Aprile 2015, 02:07 #8
Originariamente inviato da: bancodeipugni
adesso più che la legge di moore vale la legge di murphy
un chip si romperà ogni 24 mesi, scaduta la garanzia
giusto in tempo per comprare il nuovo chip


Non la conosci bene la legge di Murphy; essa recita:

Ogni 24 mesi raddoppia il numero dei chip che si rompono appena scaduta la garanzia.

Dicesi obsolescenza esponenziale programmata.
rockroll21 Aprile 2015, 02:37 #9
Originariamente inviato da: Ginopilot
in realta' la presunta e continuamente adattata, modificata e interpretata legge di moore, oggi non vale piu' una cippa e non c'e' modo di farla valere per qualcosa


E' quello che vado ripetendo da una vita, in termini meno estremi e da tempi non sospetti.

Ma lo sanno tra le dorate mura di I$ quanto vale 2^50?
E secondo loro il numero di transistor di una CPU in 50 anni è cresciuto di 1126 Tvolte (T=tera=mille miliardi)?

Anche io espressi in quegli anni la "legge di rockroll", secondo la quale ogni anno sarebbe raddoppiato il numero di donne che mi sarei fatto... ed è sempre stata rispettata, almeno fino a quando non ho superato la disponibilità mondiale di materia prima: anche per la mia legge esistevano limiti invalicabili!
Notturnia21 Aprile 2015, 08:23 #10
@rockroll.. vedo che non hai capito molto di quello che si dice..
ogni DUE anni si raddoppia.. e non ogni anno come hai scritto tu.. quindi alla peggio è 2^25 e non 2^50.. viva la comprensione della lingua italiana..

e 2 elevato alla 25esima potenza fa 33.554.432 volte il primo chip.. e non quella fesseria che hai scritto tu..

suvvia.. capisco sparare a caso.. ma con un minimo di cognizione..

se vuoi sfrutta il fatto che una volta si diceva che raddoppiava ogni 18 mesi così passi per uno che ha arrotondato 1,5 anni in 2 anni.. ma non dire fesserie gratis ;-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^