Helio P40 e P70: i nuovi processori top di gamma di MediaTek con l'Intelligenza Artificiale

Helio P40 e P70: i nuovi processori top di gamma di MediaTek con l'Intelligenza Artificiale

Novità in arrivo per il 2018 da parte di MediaTek che prevede la messa in commercio di due diversi processori per i top di gamma. Helio P40 e P70 saranno costruiti con processo a 12nm da TSMC.

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Processori
MediaTek
 

Durante il corso del 2017, MediaTek, ha rilasciato sul mercato solamente un processore per i device di fascia alta: la CPU Helio X30. In questo caso il processore è stato utilizzato solamente su due smartphone ossia il Meizu Pro 7 Plus ed il Meitu V6 che non è mai arrivato in Europa. Per il 2018 l'azienda sembra pronta a sfornare non uno ma ben due nuovi processori di fascia alta capaci di alimentare diversi device top di gamma.

Parliamo dei nuovi processore Helio P40 d Helio P70 che saranno realizzati da TSMC con un processo produttivo da 12nm e con l'arrivo sul mercato previsto per il secondo trimestre dell'anno. In questo caso è chiaro che i componenti non vogliono concorrere con i più blasonati chip di Qualcomm o Samsung ma alcune peculiarità, come l'introduzione del supporto all'Intelligenza Artificiale, potrebbero permettere ottime performance.

Quali le caratteristiche dei due processori Helio di MediaTek?

Innanzitutto partiamo dalla CPU Helio P40 che risulta essere un processore Octa-Core con 4 Core Cortex-A73 da 2.0 GHz e 4 Core Cortex-A53 da 2.0 GHz. Il processore sarà coadiuvato da una GPU Mali-G72 MP3 da 700 MHz e 3 ISP che supporteranno sensori fotografici fino a 32MP. A tutto questo si aggiunge il supporto alle memorie RAM di tipo LPDDR4 da 1.866 MHz fino a 8GB ma anche di tipo eMMC 5.1 e UFS 2.1 con la possibilità di abilitare l'LTE Cat. 7 con il supporto all'Intelligenza Artificiale che per la prima volta compare sui processore MediaTek.

Per quanto riguarda invece il nuovo Helio P70 rispetto al precedente P40 ci sono delle modifiche sulle frequenze. Ecco che il nuovo Helio P70 possederà una frequenza maggiore con 4 Core Cortex-A73 che possono raggiungere i 2.5 GHz mentre i 4 Core Cortex-A53 si manterranno ancora sulle frequenze da 2.0 GHz. Anche la GPU girerà in maniera più spedita con la Mali-G72 MP4 capace di raggiungere gli 800 MHz di frequenza. Sempre 3 ISP per moduli fotografici fino a 32MP ma diverso il supporto alla RAM con memorie di tipo LPDDR4 da 3.733 MHz fino a 8GB e supporto all'LTE Cat. 12.

Come detto per entrambi i processori l'attesa dovrà protrarsi almeno fino al secondo trimestre del 2018 sintomo che le nuove CPU potranno essere disponibili su smartphone in uscita per la metà dell'anno con dispositivi Xiaomi ma anche Vivo o Oppo con Meizu sempre più votato alle CPU Qualcomm.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto02 Gennaio 2018, 15:15 #1

Piccolo appunto

Gli smartphone cinesi hanno come punto debole il software, in effetti montano ottimi display, fotocamere e hardware, come i processori mediatek che su carta non sono affatto male. Un esempio? E foto non adeguate ai sensori che montano (esempio Sony o Samsung) che nei loro corrispettivi delle marche blasonate funzionano meglio o applicazioni e sistema operativo non perfettamente ottimizzato per i processori mediatek.
LMCH02 Gennaio 2018, 18:02 #2
Come "supporto all'intelligenza artificiale" hanno semplicemente aggiunto un DSP per accelerare i calcoli in locale di algoritmi deep learning (usando i framework Caffe oppure TensorFlow) ... il problema è che anche con un DSP super-efficiente quando si fa girare in locale roba simile le app di quel tipo ti si succhiano viva la batteria molto velocemente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^