AMD mostra le cpu Opteron Istanbul a 6 core

AMD mostra le cpu Opteron Istanbul a 6 core

AMD anticipa quelle che saranno le prossime generazioni di processore Opteron con architettura a 6 core, attese al debutto nel corso della seconda metà dell'anno

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:20 nel canale Processori
AMD
 

AMD ha effettuato la prima dimostrazione pubblica della propria prossima generazione di processori Opteron, dotati di architettura a 6 core. Parliamo delle cpu attualmente indicate con il nome in codice di Istanbul, attesi al debutto per la seconda metà dell'anno.

Questi processori riprendono le caratteristiche tecniche alla base delle cpu Opteron della famiglia Shanghai: il processo produttivo utilizzato per la loro costruzione è quello a 45 nanometri, mentre la cache L3 unificata tra i core è pari a 6 Mbytes.

Le cpu Opteron Istanbul sono compatibili con le schede madri Socket F attualmente disponibili in commercio, a condizione che il bios sia stato aggiornato e che la circuiteria di alimentazione della scheda madre preveda il supporto allo split power plane. Per poter sfruttare al meglio le potenzialità di questi processori è preferibile che siano utilizzati link Hypertransport 3.0, supportati dalle cpu Shanghai in commercio ma non ancora abilitati con le schede madri disponibili sul mercato.

AMD ha implementato alcune specifiche ottimizzazioni all'interno delle cpu Istanbul miranti a ridurre i colli di bottiglia che in modo naturale si possono venire a creare nel momento in cui in un singolo processore fisico sono presenti così tanti core. In particolare evidenziamo la tecnologia che AMD indica con il nome di HT assist: si tratta di fatto di un prove filter che cerca di ridurre al minimo indispensabile il traffico sul bus HyperTransport, così da mettere a disposizione dei vari processori il maggior quantitativo di bandwidth per la transazione di dati che siano realmente necessari al sistema nel corso dell'elaborazione.

AMD prevede al debutto di avere a disposizione differenti versioni di processore Opteron Istanbul, sia in versione standard che HE a basso consumo. Non mancheranno anche le soluzioni della serie SE; caratterizzate dalle frequenze di clock più alte abbinate in questo caso al TDP di 125 Watt. Ulteriori informazioni sulle cpu Opteron Istanbul, nonché alcune immagini della demo eseguita da AMD, sono disponibili sul sito Tech Report a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

48 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gianni187923 Febbraio 2009, 12:35 #1
ottima notizia
GT8223 Febbraio 2009, 12:37 #2
Dai!!! che la strada e il ritmo sembrano finalmente quelli giusti...
bjt223 Febbraio 2009, 12:45 #3
Quarto paragrafo, quarto rigo: probe filter, anzichè prove filter...
Danckan23 Febbraio 2009, 12:49 #4

1 anno di ritardo sui 32nm rispetto a Intel.

E' questo che AMD deve cercare di ridurre, sennò non sarà mai all'altezza.
Certo ormai sta sfornando architetture decenti alla pari o quasi di Intel, ma se non riduce i tempi del prossimo processo produttivo si verrà a creare un nuovo baratro fra le 2 case fra circa 1 anno
fabri8523 Febbraio 2009, 12:50 #5
bhe la differenza sta proprio in questo tra intel e amd.

in parole povere...
amd ha investito molto per evitare i colli di bottiglia su un singolo processore (HT)

intel invece a continuato lo sviluppo delle sue cpu surclassando amd... ovviamente intel si troverà a gestire il collo di bottiglia... ma per come ha gestito la situazione e il marketing penso che abbia tempo e denaro a sufficenza per fare la stessa cosa di amd.
senza contare che l'intel ha già incorporato il controll memory nel processore (i7) che è tutta un'altra storia...

ovvimante il futuro a mio avviso si giocherà proprio sul numero di core presenti nel processore visto che come frequenze siamo arrivati al limite
ilmanu23 Febbraio 2009, 13:00 #6
ma non lo aveva fatto amd molti anni fa? perche' lo vendete come uan cosa di intel? e poi dai.... vi pare che la differenza fra 2 cpu la faccio il processo produttivo? non parliamo di i7 e k3.... se un architettura e' buona la differenza di clock si sente molto meno...e questa e' storia....e poi paragonare un opteron ad un i7.... vabbe' probabilmente sono io che vado in controtendeza.....
F1R3BL4D323 Febbraio 2009, 13:01 #7
Originariamente inviato da: fabri85
senza contare che l'intel ha già incorporato il controll memory nel processore (i7) che è tutta un'altra storia...


AMD da Sledge Hammer che ha integrato il controller di memoria on die.
stetteo23 Febbraio 2009, 13:02 #8
ottimo, se amd comincia a fare seria concorrenza ad intel i prezzi delle cpu si dovrebbero abbassare.
kaoss23 Febbraio 2009, 13:03 #9
veramente molto interessante questa contromossa di AMD
è molto probabile che a breve riuscirà a tenere testa ad intel!
maumau13823 Febbraio 2009, 13:03 #10
Nehalem riprende soluzioni che AMD ha implementato da anni. Sia il memory controller che il bus Hyper Transport sono stati introdotti da AMD con le CPU Athlon 64 (2003). Potere del marketing.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^