AMD accusata ancora di violazione di brevetto

AMD accusata ancora di violazione di brevetto

Nel giro di poco tempo AMD viene accusata di aver violato una dozzina di brevetti da un'azienda che nel passato ha portato avanti un'azione legale contro Intel

di pubblicata il , alle 09:46 nel canale Processori
IntelAMD
 

Per la seconda volta nel giro di poche settimane, AMD è stata nuovamente accusata di violazione di brevetto. In questo caso l'accusa è stata portata avanti da MicroUnity Engineering che già nel corso del 2004 ha depositato un'azione legale nei confronti di Intel.

Nello specifico, MicroUnity ha accusato AMD di aver infranto una dozzina circa di brevetti, incluso uno relativo ad un "general purpose, multiple precision parallel operation programmable media processor". Secondo le accuse di MicroUnity, di fatto tutti i processori caratterizzati dal set di istruzioni 3DNow! violano questi brevetti. Pochi dettagli sono disponibili, tuttavia pare che MicroUnity abbia richiesto un processo e un risarcimento piuttosto ingente nel caso in cui AMD venga ritenuta colpevole.

Come detto precedentemente MicroUnity depositò nel Marzo 2004 nei confronti di Intel un'accusa di violazione per altri sette brevetti simili, asserendo che tutte le CPU con supporto a tecnologia HyperThreading e caratterizzate dalle prime due versioni dei set di istruzioni SSE fossero in violazione di brevetto. Nell'estate dello scorso anno Intel ha deciso di patteggiare con MicroUnity versando una somma di 300 milione di dollari.

Fonte: Theregister

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7024 Novembre 2006, 09:56 #1
è ora di mietere.
spaccabit24 Novembre 2006, 09:59 #2
uno schifo,i brevetti bloccano l'avanzamento tecnologico.
black-m0124 Novembre 2006, 09:59 #3
"general purpose, multiple precision parallel operation programmable media processor"

Qualunque unità SIMD di qualunque processore desktop, embedded, server, di qualunque architettura, sia questa PowerPC, x86, AMD64, ..., implementa questo concetto.

Le idee non si possono brevettare, ma sembra che qualcuno pensi il contrario.

E' notizia di ieri su Slashdot, è stata brevettata da LSI l'idea di lista linkata.
http://yro.slashdot.org/yro/06/11/23/1546218.shtml
syscall24 Novembre 2006, 10:11 #4

L'america collasserà

Non è pensabile per una società pagare chi non produce, e ormai l'america è piena di simil società che brevettano idee o algoritmi non implementati/utilizzati aspettando che qualcuno faccia qualcosa di simile per farsi pagare.
Nel mondo dell'economia per andare avanti chi non produce non deve essere pagato!!
Quindi i brevetti devono essere limitati nel tempo e solo su cose veramente prodotte.
johnson24 Novembre 2006, 10:12 #5
Perchè bloccano l'avanzamento tecnologico? Basta pagare e puoi usare tutti i brevetti che vuoi. Non penso che AMD o Intel abbiano problemi a pagare.
kalle7824 Novembre 2006, 10:14 #6
Chissà come mai queste denunce partono sempre quando ci sono già milioni di pezzi sul mercato........

Forse per avere rimborsi più grandi?????
neonato24 Novembre 2006, 10:20 #7
ma le 3DNow sono presenti dal K6-2, si va veramente indietro nel tempo.
Mi sembra che sta storia dei brevetti e ridicola.

Brevetto mi sto zitto e poi dopo anni mi ricordo di aver brevettato. Nn e che questi vivono con ALICE, vivono nel nostro mondo e dopo 8 anni si ricordano di dire qualcosa?

E forse giusto che comincino a regolarizzare queste cose.
Ci deve essere un lasso di tempo x accorgesene, 5 anni?

Dimentivao, occhio ho brevettato AEIOU della tastiera, Logitech e Microsoft seite mie
black-m0124 Novembre 2006, 10:30 #8
@ johnson

"Perchè bloccano l'avanzamento tecnologico?"

Brevetto un'idea, "Teorema di Pitagora".
Ora prova ad innovare.

Non si tratta di brevettare un pezzo di un trattore, di un motore. Ma un'idea, un algoritmo, una formula matematica.

"Basta pagare e puoi usare tutti i brevetti che vuoi."

Basta pagare ed otterrai la nostra protezione. Smetti di pagare e...
Non ci si deve sottomettere ad una ingiusta imposizione. Significherebbe renderla giusta, semplicemente perché la si accetta.

"Non penso che AMD o Intel abbiano problemi a pagare."

Hai ragione.

Ma forse non vedi come questo possa bloccare la vera innovazione. Quella che proviene da chi ha idee nuove da costruire su quelle fornite da altri. E' sempre andata così, per quella manciata di milioni di anni da cui l'uomo esiste.

O forse è bene che si implementi qualcosa di nuovo solamente quando il monopolista di turno decide che per abbassare i propri costi di produzione, o per ringiovanire un mercato per lui stagnante, sia bene far uscire il processore successivo o il sistema operativo con lo sfondo nuovo.
SuperSandro24 Novembre 2006, 10:31 #9

La legge c'è già...


syscall: L'America collasserà


Nel settore dei brevetti è valida e operativa la legge secondo la quale sono fissati limiti di tempo per produrre un manufatto - o generare un servizio - sull'idea brevettata.

Superato tale periodo di tempo, l'idea non è più protetta.

Ne approfitto per dare un'informazione che forse non tutti conoscono. Per brevettare un'idea, questa deve avere la caratteristica della novità e dell'originalità.

Supponiamo, per esempio, che io parli pubblicamente (come sto facendo ora, in questo forum) di un ombrello con due manici per fidanzati affettuosi(!!). Se domani ritengo che l'idea sia interessante, *non* posso più brevettarla, perché non ha più la caratteristica della novità.

Ora, per esempio, potrei parlare di un processore che permetta di individuare l'impronta digitale di chi lo tocca (calore a parte...). A partire da questo momento nessuno potrà brevettare un simile modello di processore poerché qualcuno (cioè io) ne ha già parlato pubblicamente.

Idea: per evitare di far brevettare ad altri idee di vario tipo, ecco un elenco: calzini con rinforzo sul ditone, occhiali con specchietto retrovisore, memorie RAM con connettore per lettori MP3...

KinKlod24 Novembre 2006, 10:36 #10
Sarà brevettata anche l'aria che respiriamo? Magari un giorno una qualche divinità verrà a chiederci i diritti
A parte gli scherzi questa storia dei brevetti è assurda, lo è ancora di più nei casi di brevetti software.
Non c'era qualche tempo fa anche qualcuno che voleva brevettare il genoma umano o una cosa del genere?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^