Samsung perde l'escusiva: prossimi SoC mobile Apple anche da TSMC

Samsung perde l'escusiva: prossimi SoC mobile Apple anche da TSMC

Potrebbe crollare il titolo di Samsung come fornitore esclusivo si SoC per i prodotti mobile di Apple: in corso trattative e test per SoC prodotti dalla taiwanese TSMC

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:27 nel canale Apple
SamsungApple
 

Stando a quanto riportato da Reuters, Apple avrebbe commissionato alcuni prototipi di chip mobile a TSMC, sottointendendo quindi la possibilità di non rivolgersi più unicamente a Samsung per la produzione di questa componentistica. Ricordiamo brevemente che TSMC è un'azienda con proprie fonderie con grande esperienza anche in architetture ARM e volumi di produzione impressionanti, con clienti del calibro di Intel.

La notizia è di notevole importanza per ciò che vedremo nei prossimi mesi, poiché possono essere numerose le motivazioni che possono aver spinto Apple a cercare un fornitore alternativo di chip strategici, che verranno utilizzati sui futuri iPad e iPhone. Un accordo nell'aria da tempo, di cui abbiamo già parlato nelle nostre pagine qualche mese fa. Fino ad oggi Samsung è stato il fornitore unico di Apple per quanto riguarda i SoC A5, utilizzati su iPad 2 e verosimilmente su iPhone 5, ma l'inasprimento dei rapporti fra le due aziende per questione di brevetti potrebbe aver portato Apple a staccarsi gradualmente dal colosso coreano.

Si tratta ovviamente di ipotesi, ma non sapendo come andranno a finire i contenziosi legali fra Samsung e Apple, ci sembra che la mossa di quest'ultima sia quantomeno comprensibile. Apple quindi sceglie di non appoggiarsi a un solo fornitore, con cui tra l'altro lotta a colpi di carte bollate, per componentistica così strategica, corteggiando quella che forse è l'unica azienda in grado di garantire una produzione molto elevata di SoC "A6", sebbene molte fonti affermino che non sarà questo il nome ufficiale.

Secondo l'analista William Wang di Fubon Securities, Apple potrebbe commissionare a TSMC il 20-30% della propria produzione di futuri SoC per dispositivi mobile, a patto però di avere garanzie su elevate rese produttive e, di conseguenza, prezzi. Altri analisti si dicono convinti che Samsung, problemi legali o meno, potrebbe fare a Apple offerte che non potrà rifiutare, come un taglio drastico dei prezzi dei SoC o bundle con altra componentistica, al fine di mantenere tutto per sé l'importantissimo cliente.

Quello che è certo è che Apple e TSMC dovranno stare attentissime a non infrangere ipotetici brevetti Samsung nella prossima generazione di SoC. Se, in virtù degli accordi commerciali, è ipotizzabile che Apple e Samsung possano arrivare ad accordi sui brevetti che prevedano il chiudere un occhio, forti del mutuo interesse, differente sarebbe la situazione per la possibile partnership Apple-TSMC.

In quel caso Samsung, ne siamo certi, passerebbe al vaglio ogni singolo atomo dei nuovi SoC, pronta a passare all'attacco contro i due rivali. Sì, poiché se TSMC è un rivale sul fronte fonderie e chip, Samsung è anche il concorrente più convincente di Apple in fatto di smartphone e similia. Una situazione molto particolare, quindi, dove interessi e rivalità si intrecciano senza apparenti contraddizioni, armonizzate dall'unico fattore in grado di farlo, ovvero il guadagno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MikDic18 Luglio 2011, 10:51 #1
Apple non puo staccarsi da un giorno all'altro da Samsung, però gli mette sale sulla coda.
Samsung potrbbe fargli prezzi stracciati come quando Apple si aggiudico gran parte delle memorie flash prodotte da samsung per i primi ipod, e contribui all'inizio degli immensi margini di guadagno di apple... la situazione potrebbe ripetersi ora che apple ha un secondo fornitore.
Tuttavia Samsung oggi non è più il fornitore di 10 anni fa, ma è il principale competitore di apple!!! Visto i rapporti privilegiati con Google (nexus, nb chrome), con Microsoft (wp7 oltre che win7/8), si permette di non dare gli amoled ad Apple tenendoli per se, ora che ha discreti volumi di produzine (forse ancora parzialmente insufficienti per gli iphone) , Vende i sui cellulari di punta allo stesso prezzo degli iphone (quindi altissimi margini....) Insomma oggi non rimarrebbe con il c-lo per terra, anche se i contratti con apple valgono vari miliardi di $$.
iK@rus18 Luglio 2011, 11:00 #2
Penso questa sia una mossa obbligata da parte di Apple, trovandosi ad un bivio e dover scegliere se continuare la partnership con Samsung o dopo i recenti diverbi cambiare fornitore.

Ora bisogna vedere come reagirà Samsung, perchè qui rischia di perdere un buon cliente per quanto riguarda le componentistiche hardware, proprio pensando alla mole di chip A5 acquistati da Apple per i propri iPad e iPhone, o magari spera che una partnership con google per i futuri nexus possa sopperire a tale perdita... Bho...
Portocala18 Luglio 2011, 11:16 #3
La storia di Beautiful è niente in confronto a quanto stanno facendo Apple e Samsung.
ToroXp18 Luglio 2011, 11:29 #4
Appleful....




alla fine se la tirano se la rigirano e se la menano e tanto si sa come finirà...


montagne di tarallucci e fiumi di vino...
MaXcore18 Luglio 2011, 11:34 #5
piccolo errore nel titolo... "samsung perde l'escusiva"
maumau13818 Luglio 2011, 11:52 #6
Alla fine non è altro che la classica politica di Apple di non volersi legare troppo ad un fornitore, lo ha fatto con tutti i suoi prodotti, gli rimangono solo Intel e Samsung.
I brevetti di Samsung possono effettivamente essere una rogna, però credo che alla fine si metteranno d'accordo per un cross-licensing delle proprietà intellettuali più a rischio e chiuderanno un occhio su quelle minori.
Lombo9118 Luglio 2011, 11:53 #7
Originariamente inviato da: MikDic
si permette di non dare gli amoled ad Apple tenendoli per se, ora che ha discreti volumi di produzine (forse ancora parzialmente insufficienti per gli iphone) , Vende i sui cellulari di punta allo stesso prezzo degli iphone (quindi altissimi margini....)


A voler essere precisi, è stata Apple a non volerli finora. La produzione è ancora troppo lenta per stare dietro ai numeri Apple, ed oltretutto almeno finora con quella tecnologia non avrebbe potuto usare la risoluzione attuale.. Samsung imho glieli darebbe eccome ad Apple, ci rinuncerebbe pure per se stessa.

Per quanto riguarda i prezzi è verissimo, ha margini anche maggiori (dato che l'hardware se lo produce, mentre Apple lo compra).. Però Apple è ladra, Samsung è santa
simone8918 Luglio 2011, 12:53 #8
Lombo91
Attento che produrre da se porta anche a costi notevoli, non sempre è un vantaggio!
Apple paga il chip e sa bene che gli costa tot Samsung invece gli costa di meno a produrlo però deve mantenere una fabbrica gli operai e fare gli investimenti necessari per progredire con le tecniche di produzione
Prova a pensare ad pensare a AMD, alla fine ha dovuto vendere le fabbriche perchè i costi erano ecessivi in rapporto ai suoi volumi di produzione
iK@rus18 Luglio 2011, 13:11 #9
Credo che per apple in questo momento risulterebbe troppo costoso accorparsi la completa produzione dei dispositivi.. ha un bacino di utenza troppo elevato.. quindi risulta meno costoso affidarsi a terzi che si specializzano nella sola produzione/assemblamento riducendo all'osso il costo marginale per ogni ulteriore unità prodotta...
Lombo9118 Luglio 2011, 22:38 #10
Originariamente inviato da: simone89
Lombo91
Attento che produrre da se porta anche a costi notevoli, non sempre è un vantaggio!
Apple paga il chip e sa bene che gli costa tot Samsung invece gli costa di meno a produrlo però deve mantenere una fabbrica gli operai e fare gli investimenti necessari per progredire con le tecniche di produzione
Prova a pensare ad pensare a AMD, alla fine ha dovuto vendere le fabbriche perchè i costi erano ecessivi in rapporto ai suoi volumi di produzione


Hai perfettamente ragione ed hai anche portato un ottimo esempio per dimostrarlo
Però essendo che Apple acquista proprio da Samsung credo che sia indubbio che i costi per Apple siano più alti! Cioè non penso che Samsung venda la propria produzione in perdita, no? L'incognita ci sarebbe se Apple acquistasse da un altro produttore, ed allora non si potrebbe sapere se è più costoso per Samsung produrre per se stessa o per Apple acquistare da questo terzo produttore

Sì va be' mi sono perso nel mio stesso discorso, immagino chi legge

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^