Problemi video su MacBook Pro: ufficiale il programma di riparazione gratuita

Problemi video su MacBook Pro: ufficiale il programma di riparazione gratuita

Apple ha finalmente annunciato l'avvio di un programma di estensione della garanzia per tutti i MacBook Pro venduti dal 2011 al 2013 affetti da problemi al sottosistema video

di pubblicata il , alle 13:31 nel canale Apple
AppleMacBook
 

Apple ha annunciato un nuovo "programma di estensione della copertura per la riparazione di MacBook Pro con problemi video" che portavano alla presentazione di immagini distorte, freeze e riavvii del sistema inattesi. La società riparerà gratuitamente tutti i MacBook Pro venduti nel periodo tra febbraio 2011 e dicembre 2013, anche nel caso in cui la garanzia fosse precedentemente scaduta.

MacBook Pro con problemi video

Il caso delle anomalie video sui MacBook Pro meno recenti è esploso durante gli ultimi mesi del 2013, in cui alcuni utenti - una piccola percentuale secondo Apple - segnalavano le stesse problematiche che Apple si propone di sistemare gratuitamente nel nuovo Programma di estensione della garanzia. Di recente, Apple non si è mostrata molto interessata a trovare rimedio ai casi segnalati dagli utenti, comportamento sfociato lo scorso anno con una petizione online contro la società.

Non sappiamo se il programma lanciato da Apple sia conseguenza diretta della risposta "coercitiva", tuttavia si tratta certamente di un'ottima notizia per chi ha riscontrato problemi con il notebook premium della Mela. Apple ha segnalato che i modelli interessati sono i MacBook Pro da 15 e 17 pollici prodotti nel 2011, di cui ne avevamo riportato i problemi già quattro anni fa, e i MacBook Pro con display Retina da 15 pollici prodotti tra la metà del 2012 e l'inizio del 2013.

La società ha rilasciato anche uno strumento per verificare se il modello posseduto è incluso nel programma di riparazione gratuita. Nel caso in cui il portatile abbia presentato uno fra i sintomi segnalati (immagine video distorta o disturbata, assenza di immagine video sullo schermo, riavvii inaspettati), e fosse idoneo alla riparazione, l'utente dovrà consegnarlo presso un Apple Store o un AASP, che notificherà il termine delle procedure correttive dei problemi riscontrati.

Il MacBook Pro non dovrà presentare naturalmente problemi di altra natura causati da un uso incauto del prodotto, ed eventuali riparazioni accessorie saranno a carico dello stesso cliente. Il programma è aperto da oggi negli Stati Uniti e Canada, mentre sarà disponibile in Italia e nel resto del mondo a partire dal prossimo 27 febbraio. I modelli di MacBook Pro riparati saranno coperti da garanzia fino al 27 febbraio 2016 o per tre anni dalla data di vendita originale, a seconda della modalità che offre il periodo di copertura più lungo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8420 Febbraio 2015, 14:44 #1
ah pero' ... 2011
Simonex8420 Febbraio 2015, 14:49 #2
benissimo, mio fratello ha proprio questo modello, per ora funziona, però non si sa mai....
acerbo20 Febbraio 2015, 14:51 #3
Originariamente inviato da: emiliano84
ah pero' ... 2011


e già, ti riparano senza batter ciglio anche un prodotto su cui la garanzia é scaduta da 2 anni e lo fecero già in passato sulle serie macbook pro che avevano problemi di GPU nvidia difettose, 36/48ore al massimo e il tuo portatile é di nuovo operativo. Ti rimane difficile da credere vero?
Simonex8420 Febbraio 2015, 14:54 #4
Originariamente inviato da: acerbo
e già, ti riparano senza batter ciglio anche un prodotto su cui la garanzia é scaduta da 2 anni e lo fecero già in passato sulle serie macbook pro che avevano problemi di GPU nvidia difettose, 36/48ore al massimo e il tuo portatile é di nuovo operativo. Ti rimane difficile da credere vero?


Non solo, ti rimborsano pure le riparazioni fatte fuori garanzia, che villani che sono questi di Apple, come si permettono!!!!
ziozetti20 Febbraio 2015, 14:57 #5
Originariamente inviato da: acerbo
e già, ti riparano senza batter ciglio anche un prodotto su cui la garanzia é scaduta da 2 anni e lo fecero già in passato sulle serie macbook pro che avevano problemi di GPU nvidia difettose, 36/48ore al massimo e il tuo portatile é di nuovo operativo. Ti rimane difficile da credere vero?

A quanto ho capito il problema era già noto nel 2011, visto quanto sono "forti" i consumatori USA mi viene da pensare che Apple lo faccia per evitare una class action.
Più che un'estensione della garanzia mi sembra un "richiamo" come fanno le case automobilistiche.
acerbo20 Febbraio 2015, 15:02 #6
Originariamente inviato da: ziozetti
A quanto ho capito il problema era già noto nel 2011, visto quanto sono "forti" i consumatori USA mi viene da pensare che Apple lo faccia per evitare una class action.
Più che un'estensione della garanzia mi sembra un "richiamo" come fanno le case automobilistiche.


No, il problema in periodo di garanzia veniva sempre preso in carico e riparato gratuitamente, come dovrebbe avvenire per tutti i prodotti ancora in garanzia appunto. Estendere la garanzia oltre i due anni é un gesto di "eleganza", non c'entra nulla coi richiami automobilistici visto che qui non é in gioco la sicurezza e l'incolumità delle persone.
Io ebbi un problema con un macbook nel 2011, il modello era del 2009 e la garanzia era scaduta da 6 mesi, googlando il problema usci' fuori che su alcune partite c'erano dei chip grafici difettosi, ebbene apple m cambio' scheda madre e monitor fuori garanzia senza chiedermi un euro, vorrei sapere quanti costruttori lo fanno.
Una class action poi la puoi fare se su 100 portatili se ne rompono 50, credo che le percentuali siano ben piu' basse ...
emiliano8420 Febbraio 2015, 15:10 #7
Originariamente inviato da: ziozetti
A quanto ho capito il problema era già noto nel 2011, visto quanto sono "forti" i consumatori USA mi viene da pensare che Apple lo faccia per evitare una class action.
Più che un'estensione della garanzia mi sembra un "richiamo" come fanno le case automobilistiche.


http://9to5mac.com/2014/10/28/apple...raphics-issues/
emiliano8420 Febbraio 2015, 15:44 #8
Originariamente inviato da: LucaNoize
Dell di sicuro (per un problema ai precision m6300)...altri non ti so dire...


e non e' l'unico, ne ho sentito svariati per diversi problemi negli anni
ziozetti20 Febbraio 2015, 15:44 #9
Originariamente inviato da: acerbo
No, il problema in periodo di garanzia veniva sempre preso in carico e riparato gratuitamente, come dovrebbe avvenire per tutti i prodotti ancora in garanzia appunto. Estendere la garanzia oltre i due anni é un gesto di "eleganza", non c'entra nulla coi richiami automobilistici visto che qui non é in gioco la sicurezza e l'incolumità delle persone.
Io ebbi un problema con un macbook nel 2011, il modello era del 2009 e la garanzia era scaduta da 6 mesi, googlando il problema usci' fuori che su alcune partite c'erano dei chip grafici difettosi, ebbene apple m cambio' scheda madre e monitor fuori garanzia senza chiedermi un euro, vorrei sapere quanti costruttori lo fanno.
Una class action poi la puoi fare se su 100 portatili se ne rompono 50, credo che le percentuali siano ben piu' basse ...

Ok, non c'entra un prodotto pericoloso per l'utente ma nel caso della notizia e nel tuo si tratta di un prodotto "fallato" alla nascita e riconosciuto come tale.
Se allo stesso Macbook fosse saltato l'HD o la ram o la CPU dubito l'avrebbero passata in garanzia.

Originariamente inviato da: emiliano84

Azz, ci avevo preso!
SaggioFedeMantova20 Febbraio 2015, 15:53 #10
Giusto per raccontare un'esperienza personale e parare non per sentito dire ma per quel che mi è successo veramente, vi faccio capire che l'assistenza apple funziona davvero meglio degli altri, a dispetto di tutti gli applehaters.

Ho posseduto un Macbook Pro Early 2011 15" che dava gli stessi problemi descritti in questo articolo, freeze, righe sullo schermo come nella foto dell'articolo e svariati problemi con lo schermo. Tutto ciò era frequentissimo e rendeva completamente IMPOSSIBILE utilizzare il portatile, si verificavano ogni 5 minuti. Ho verificato che visualizzando video con youtube, il problema, era piu frequente.

Questo durante il periodo di garanzia, non ricordo se il primo o il secondo anno, tra l'altro avevo anche acquistato l'apple care (originale 350€).

Ho portato il macbook in riparazione nell'unico centro autorizzato apple di Mantova, mi hanno cambiato la scheda logica e lo schermo, in 3 giorni, ovviamente in garanzia.
Dopo 2 settimane gli stessi problemi, lo riporto al centro riparazioni, senza incazzarmi o altro, ma dicendo semplicemente che avevo ancora lo stesso problema.
Passano circa 3/4 giorni e mi restituiscono il Macbook dicendomi di aver cambiato ancora la scheda logica, lo schermo, la ram.
Stesso problema dopo poco.
Torno al centro riparazioni. Senza arrabbiarmi, in tono pacato dico che ho sempre lo stesso problema, purtroppo non si è risolto. Gentilmente mi dicono che forse è il caso di sostituirlo, ma che mi avrebbero fatto sapere entro qualche giorno per chiedere l'autorizzazione della sostituzione del prodotto.
2 giorni dopo vengo ricontattato e mi viene confermata la sostituzione del Macbook con un Mid 2012 di pari caratteristiche (che possiedo tutt'ora, sto scrivendo da questo). Dopo una settimana arriva il Macbook presso il centro riparazioni e lo vado a ritirare.
Tutto ok.
Chiamo Apple per ringraziare dell'assistenza e per sapere se è possibile trasferire l'apple care residua sul macbook nuovo. Mi rispondono che si può trasferire oppure si può chiedere il rimborso del periodo rimasto.
Chiedo il rimborso per eventualmente ri-effettuare l'apple care.
Mi rimborsano tutti i 350€ spesi.

Non ho piu effettuato Apple care su questo portatile, scelta mia, non ho mai piu avuto problemi.

Per quanto mi riguarda hanno conquistato un cliente, che prima dubitava molto del valore degli oggetti della mela.
Anche l'esperienza d'uso è anni luce differente e piu rapida rispetto alla concorrenza, per lo meno per quello che faccio io.

Spero di essere stato utile a qualcuno.

P.s. Quando mi hanno ritirato il macbook vecchio non mi hanno chiesto gli accessori indietro (alimentatore ecc), quindi adesso li ho doppi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^