Mac mini, dal 2013 produzione negli USA

Mac mini, dal 2013 produzione negli USA

Il piccolo sistema desktop di casa Apple verrà prodotto, nel corso del 2013, sul territorio statunitense. Ad occuparsi delle operazioni sarà Foxconn, che dispone di 15 stabilimenti negli Stati Uniti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:11 nel canale Apple
AppleFoxconn
 

La produzione in USA di sistemi Apple potrebbe essere inaugurata con i sistemi desktop Mac mini, nel contesto dell'iniziativa della Mela di riportare in patria le attività di produzione dei propri dispositivi. Secondo le informazioni disponibili, Apple si rivolgerà al partner di lungo corso Foxconn, che dovrebbe presto avviare le operazioni per la preparazione di una linea di produzione automatizzata nel corso del 2013.

E' il quotidiano taiwanese Digitimes che afferma, citando le informazioni divulgate da alcune fonti interne alla catena di fornitura di Apple, che la Mela sposterà la produzione dei Mac mini in uno degli stabilimenti statunitensi di Foxconn. Attualmente non è chiaro se il partner produttivo di Apple si occuperà di costruire ex-novo uno stabilimento o semplicemente provvederà a riattrezzare un sito esistente. Attualmente Foxconn gestisce circa 15 basi operative sul territorio statunitense.

All'inizio del mese di dicembre sono circolate sulla rete alcune fotografie dei nuovi iMac ritraenti la dicitura "Assembled in USA", che hanno avuto l'effetto di alimentare numerose speculazioni sull'argomento. Pochi giorni dopo il CEO della Mela, Tim Cook, ha confermato che nel corso del 2013 la compagnia affronterà un investimento di oltre 100 milioni di dollari per realizzare una linea produttiva di sistemi Mac negli USA.

I sistemi Mac mini dovrebbero totalizzare un volume di consegne di 1,4 milioni di unità per l'intero 2012, con previsioni di crescita del 30% per il prossimo anno, con volumi stimati in 1,8 milioni di pezzi. Digitimes osserva inoltre che Quanta Computer, anch'esso partner produttivo di rilievo per Apple, dispone di due stabilimenti operativi sul territorio statunitense, in California e nel Tennessee

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
^v3rsus28 Dicembre 2012, 10:41 #1
...assemblare è diverso da "realizzare"....
ripe28 Dicembre 2012, 10:46 #2
Originariamente inviato da: ^v3rsus
...assemblare è diverso da "realizzare"....


Peraltro in impianti di proprietà di multinazionali asiatiche e quasi completamente automatizzati...
Ma per chi campa di marketing potrebbe anche essere un'ottima mossa!
mauriziogl28 Dicembre 2012, 11:24 #3
Ma è possibile che per qualsiasi cosa faccia la grande Mela, c'è sempre gente che trova il lato negativo e basta? Mi sembra il solito discorso "quella è troppo stupida, non ci durerei un giorno", solo perchè tanto è troppo bella e non ci si riesce ad arrivare.

Intanto ci saranno dipendenti americani, pagheranno tasse sul suolo americano, quando si romperà una macchina arriverà una ditta esterna americana a ripararla ecc.. ma dico io.. perchè fate sempre così? Magari arrivasse una Foxconn asiatica con dirigenti asiatici a realizzare una fabbrica in Italia che costruisce computer Apple o altro.
TheDariodario28 Dicembre 2012, 11:32 #4
attualmente prodotti complessi come iPhone o Mac (in generale smartphone e computer) sono REALIZZATI in varie parti del mondo, SOLO L'ASSEMBLAGGIO avviene in Cina!! Gli arriva tutto già pronto, o quasi!! In alcuni casi producono anche il case (non nel caso dell'iPhone che anche il case è prodotto in buona parte altrove).
In realtà già molte parti delle produzione avvengono in america, o in giappone e corea, ma costa meno spedire tutto in cina, farlo assemblare a loro e rispedire tutto nei vari paesi!
Le cose però stanno cambiando! In cina la situazione sta migliorando e da noi (noi, inteso come paesi occidentali) la situazione lavorativa sta peggiorando molto rapidamente! Sposteranno la produzione in America, ma lo faranno alle LORO CONDIZIONI.
mauro7928 Dicembre 2012, 16:48 #5
Originariamente inviato da: mauriziogl
Ma è possibile che per qualsiasi cosa faccia la grande Mela, c'è sempre gente che trova il lato negativo e basta? Mi sembra il solito discorso "quella è troppo stupida, non ci durerei un giorno", solo perchè tanto è troppo bella e non ci si riesce ad arrivare.

Intanto ci saranno dipendenti americani, pagheranno tasse sul suolo americano, quando si romperà una macchina arriverà una ditta esterna americana a ripararla ecc.. ma dico io.. perchè fate sempre così? Magari arrivasse una Foxconn asiatica con dirigenti asiatici a realizzare una fabbrica in Italia che costruisce computer Apple o altro.


E' da quando è diventata la grande Mela?? LOOOL
Dcromato28 Dicembre 2012, 17:40 #6
Originariamente inviato da: mauro79
E' da quando è diventata la grande Mela?? LOOOL


Nuovi livelli di adorazione?
TecnologY28 Dicembre 2012, 17:48 #7
Originariamente inviato da: Dcromato
Nuovi livelli di adorazione?


è già in cantiere un progetto di iNewYork, una città basata interamente su utenti apple.....
maxmax8028 Dicembre 2012, 20:40 #8
Originariamente inviato da: mauriziogl
Ma è possibile che per qualsiasi cosa faccia la grande Mela, c'è sempre gente che trova il lato negativo e basta? Mi sembra il solito discorso "quella è troppo stupida, non ci durerei un giorno", solo perchè tanto è troppo bella e non ci si riesce ad arrivare.

Intanto ci saranno dipendenti americani, pagheranno tasse sul suolo americano, quando si romperà una macchina arriverà una ditta esterna americana a ripararla ecc.. ma dico io.. perchè fate sempre così? Magari arrivasse una Foxconn asiatica con dirigenti asiatici a realizzare una fabbrica in Italia che costruisce computer Apple o altro.


perchè l' assemblaggio è diverso dal produrre..

e non lo fanno per fare beneficenza al popolo americano.

certo è che magari marchionne copiasse quanto fatto da apple, e riportasse l' assemblaggio di qualcuno dei modelli della F[S]I[/S](A)A[S]T[/S](D) (Fabbrica Americana Automobili Detroit)..
Dcromato28 Dicembre 2012, 20:48 #9
Scusate l'ot ma attualmente cosa si produce negli stabilimenti foxcon americani?
Raghnar-The coWolf-29 Dicembre 2012, 22:47 #10
Originariamente inviato da: TecnologY
è già in cantiere un progetto di iNewYork, una città basata interamente su utenti apple.....


Ma magari!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^