KGI: nuovi MacBook entro la prima metà dell'anno

KGI: nuovi MacBook entro la prima metà dell'anno

Secondo Ming-Chi Kuo, analista di KGI, Apple rinnoverà l'offerta MacBook entro la prima metà dell'anno. KGI individua nella linea di portatili MacBook un'importante risorsa per rilanciare la crescita del fatturato della casa di Cupertino.

di pubblicata il , alle 09:33 nel canale Apple
AppleMacBook
 

Uno dei rinnovamenti più attesi relativo al catalogo di prodotti della casa di Cupertino riguarda i portatili MacBook. Ming-Chi Kuo, analista di KGI, ha recentemente fornito interessanti informazioni a riguardo tracciando, a grandi linee, il frame temporale entro il quale Apple presenterà i nuovi modelli. In una nota inviata agli investitori, Kuo colloca tale data entro la prima metà del 2016 ed aggiunge che saranno proprio i portatili MacBook a rappresentare uno dei prodotti più importanti per rilanciare la crescita del fatturato nel segmento business.

Ancora da stabilire nel dettaglio quali saranno le novità introdotte dalla nuova gamma di portatili Apple, ma, verosimilmente, il primo elemento ad essere aggiornato su tutta la gamma sarà la CPU. La linea Macbook, comprendente MacBook Air, MacBook e MacBook Pro, utilizza, al momento, processori con architettura Broadweell e Haswell. Nel corso del 2015 la tempistica di rilascio dei nuovi processori Intel di sesta generazione con architettura SkyLake non ha consentito ad Apple di integrarli nei più recenti modelli della gamma MacBook (si ricorda, ad esempio, che il MacBook Pro 15", è stato aggiornato a maggio del 2015, ma utilizza tuttora CPU Intel con architettura Haswell).

Le nuove CPU Skylake determineranno un guadagno in termini di autonomia quantificabile nell'ordine del 15-30% rispetto alla precedente generazione di CPU Intel, con effetti positivi sulla durata della batteria e sui vincoli progettuali dei nuovi MacBook - Apple potrebbe scegliere di mantenere inalterata l'autonomia, integrando batterie di dimensioni più ridotte e riducendo in tal modo lo spessore del portatile. Cresceranno parallelamente anche la potenza di calcolo della CPU (nell'ordine del 10-20%) e della GPU (con miglioramenti sino al 40%). Anche il parco connettività potrebbe trarre giovamento dai nuovi processori Intel Skylake, che supportano gli standard di comunicazione wireless Widi - wireless display - e WiGig (trasmissione dei dati a corto raggio sino a 7Gbps). Probabile anche l'integrazione del connettore USB Type-C che Apple ha iniziato ad integrare nell'ultraportatile MacBook.

Al momento, delineare in maniera dettagliata come sarà strutturata l'intera linea di portatili Apple è frutto di semplici speculazioni, ma è interessante sottolineare che per l'analista di KGI la nuova linea MacBook appare, per certi aspetti, ancor più interessante dei nuovi iPhone 5Se e iPad 3, il cui arrivo è sempre previsto entro la prima metà del 2016. KGI rivede, infatti, al ribasso le stime relative alle consegne del nuovo iPhone con display da 4" perché - si cita testualmente - ha poco di nuovo da offrire - Il nuovo iPhone, aggiunge l'analista, non sarà innovativo, nè dal punto di vista del form-factor (simile a quello di iPhone 5s, ma con un vetro frontale che passa dal 2D al 2.5D) e in termini hardware. Per tali motivi, KGI abbassa le stime sulle consegne del nuovo iPhone 5Se per il 2016 da 18-20 milioni di unità a 10-12 milioni di unità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^