Craig Federighi shock nel caso Apple vs Epic: ''il livello di malware su Mac è inaccettabile"

Craig Federighi shock nel caso Apple vs Epic: ''il livello di malware su Mac è inaccettabile"

Il responsabile software engineering di Apple afferma che portare lo stesso approccio di macOS su iOS comprometterebbe significativamente l'esperienza per l'utente

di pubblicata il , alle 11:10 nel canale Apple
AppleEpic
 

Procede in tribunale la vicenda Apple contro Epic Games: tra le varie figure che hanno fino ad ora testimoniato per l'una e l'altra parte c'è stato anche Craig Federighi, vicepresidente software engineering per Apple. La testimonianza di Federighi, all'interno della strategia di Apple, era abbastanza chiara: sottolineare i vantaggi in termini di sicurezza derivanti dal cosiddetto "walled garden" di iOS in contrapposizione ai pericoli e ai rischi che comporterebbe la dissoluzione del modello App Store.

Durante la deposizione Federighi ha rilasciato dichiarazioni in qualche modo sorprendenti sulla sicurezza di macOS, affermando che "oggi il livello di malware su Mac non è accettabile ed è molto peggiore di iOS". La dichiarazione è all'interno di una risposta più ampia sul perché iOS non potrebbe adottare un sistema simile a quello di macOS, dove sono attualmente consentiti gli store software di terze parti. Ecco il passaggio:

Giudice Rogers: Su Mac ci sono più store. Se questo può avvenire su Mac perché non dovremmo consentire che gli stessi store possano esistere sul telefono?

Craig Federighi: "Su Mac abbiamo fatto così e viene regolarmente forzato. iOS ha stabilito un livello significativamente più alto per la protezione dei clienti. Il Mac non arriva a quel livello oggi. E questo nonostante il fatto che gli utenti Mac scarichino intrinsecamente meno software e siano soggetti ad una base di aggressori molto meno motivata dal punto di vista economico. Se prendessi le tecniche di sicurezza del Mac e le applicassi all'ecosistema iOS, con tutti quei dispositivi, tutto quel valore, verrebbe investito in misura drammaticamente peggiore di quanto stia già avvenendo su Mac. E, come ho detto, oggi abbiamo un livello di malware sul Mac che non troviamo accettabile, ed è molto peggio di iOS. Mettere in atto la stessa situazione per iOS si rivelerebbe uno scenario molto brutto per i nostri clienti".

Non solo, durante la testimonianza il vicepresidente software engineering di Apple, ha anche fatto un paragone insolito per evidenziare le differenze tra macOS e iOS. Secondo Federighi il sistema operativo desktop è qualcosa di simile ad un'auto: "se utilizzata correttamente, proprio come un'auto, se sai come farla funzionare e rispetti le regole del codice della strada e presti cautela allora sì", macOS è un sistema sicuro. Federighi cita poi il caso di "alcuni membri della famiglia" che hanno avuto i loro sistemi Mac compromessi da malware, sottolineando come macOS consenta il download e l'installazione di software dal Web, ma Apple consiglia di limitare questa funzionalità al solo App Store e che è "l'impostazione più sicura". iOS, secondo Federighi, è come fosse una versione "per bambini" di macOS: "Con iOS siamo stati in grado di creare qualcosa in cui i bambini - anche i neonati - sono in grado di utilizzare un dispositivo in sicurezza. E' davvero un prodotto diverso".

Per la giornata di venerdì è in programma la deposizione di Tim Cook, mentre le dichiarazioni finali di entrambe le parte sono fissate per la giornata di lunedì.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cfranco20 Maggio 2021, 11:21 #1
"Oste com' è il vino ?"
iOS, secondo Federighi, è come fosse una versione "per bambini" di macOS
In pratica Apple tratta i suoi utenti come dei bambini e se ne vanta pure
harlock1020 Maggio 2021, 11:27 #2

Ma seriamente, oggi tutti hanno un cellulare e ci caricano sopra dati ultra sensibili come carte di credito, app delle banche, dati medici, localizzazioni, foto microfoni ecc.
È sbagliato sostenere che sia meglio sia il più protetto possibile?
L’utente medio non è nemmeno al livello del bambino, siamo al punto che la gente crede in ogni tipo di scam immaginabile e viene in negozio perché gli si è aperto un banner a caso dove gli si dice che hai vinto un iphone o che Mobutu gli vuole lasciare un’eredità.
386DX4020 Maggio 2021, 11:34 #3
Imho si ritorna ad un concetto piu' ampio del computer come target di nicchia per un uso temporaneo e realtivamente dipendente da altri dispositivi e di fatto piu' aggiornabile e sicuro, contro un concetto piu' orientato alle masse che e' quello del telefono come simulacro del computer ma per certi versi che proprio perche' orientato alle masse vi si e' anche legate ormai persino applicazioni bancarie (magari per vecchi telefoni su versioni o.s. non aggiornati etc..), di ID digitale, uno strumento tutto fare che pero' fa anche troppo o meglio troppo gli si e' dato da fare. Non vedo le parole molto spiazzanti, il concetto e' distinguere la conseguenza dalla sorgente della questione.
TorettoMilano20 Maggio 2021, 11:36 #4
è uno dei motivi principali per cui consiglio ipad, iphone
"mi sa che ho preso un virus"
"hai inserito tuoi dati? se non li hai inseriti tranquillo chiudi la pagina del browser e vai avanti"
e tutto questo senza prendere il dispositivo in mano per verificare
calabar20 Maggio 2021, 12:24 #5
Originariamente inviato da: Cfranco
iOS, secondo Federighi, è come fosse una versione "per bambini" di macOS
In pratica Apple tratta i suoi utenti come dei bambini e se ne vanta pure

Credo che la traduzione più corretta (o per lo meno ciò che intendeva dire) è che iOS fosse "a prova di bambino".
Sp3cialFx20 Maggio 2021, 12:50 #6
Originariamente inviato da: harlock10
Ma seriamente, oggi tutti hanno un cellulare e ci caricano sopra dati ultra sensibili come carte di credito, app delle banche, dati medici, localizzazioni, foto microfoni ecc.
È sbagliato sostenere che sia meglio sia il più protetto possibile?


Dipende.

Su un auto ci metti il tuo culo (che vale di più dei tuoi dati o delle tue carte di credito) e quindi le case automobilistiche potrebbero mettere dei blocchi per cui non puoi usare l'auto in condizioni tali da rischiare di danneggiarla (ad es: niente sterrato accidentato, niente sgasate / curve al limite, niente sorpassi, distanze di sicurezza abbondanti, eccetera).

Ma qui il problema non è solo quello delle restrizioni. E' che Apple ti dice "ok, se vuoi andare anche dove è sterrato non c'è problema, facciamo noi la strada o la facciamo fare pigliandoci il 30%".

A questo si somma un ulteriore problema ovvero delle tecniche più o meno subdole per "blindarti" sulla loro piattaforma. Se hai acquistato contenuti / app / altro per iOS hai un costo di accesso ad Android molto più alto perché perdi tutto quello che hai acquistato.

E tutto questo lo fa perché ha una fetta importante di mercato. Fosse stato allo 0,5% queste tecniche sarebbero state un boomerang. E' un chiaro abuso della propria posizione.

Ps: una cosa che non ho mai capito dei fan Apple è che godono se Apple tiene dei margini operativi elevati e accumula (peraltro inutilmente) centinaia di miliardi. Non è che se abbassa i margini schiatta, anzi, l'unico rischio che corre è di aumentare le proprie percentuali di mercato, a vantaggio dei fan stessi che spendono di meno (o spendono lo stesso e hanno più cose). Si può essere fan di Apple e desiderare nel contempo che quel 40% (almeno) di margine operativo che ha su ogni prodotto venduto si abbassi, o per maggiori investimenti o per un prezzo più basso (anche perché tu, a differenza di Apple, non hai centinaia di miliardi di liquidità.

Se Apple perde... perdono i suoi azionisti, i suoi consumatori tutto il contrario.
dontbeevil20 Maggio 2021, 15:26 #7
ma ma il mac non ha virus
recoil20 Maggio 2021, 15:32 #8
l'importante è che Mac rimanga con le aperture attuali quindi possibilità di installare cose al di fuori dello store e poter lavorare senza che le app siano necessariamente in sandbox come su iOS
chiaro che questo lo rende più vulnerabile ma è un compromesso necessario
gd350turbo20 Maggio 2021, 16:14 #9
Originariamente inviato da: calabar
Credo che la traduzione più corretta (o per lo meno ciò che intendeva dire) è che iOS fosse "a prova di bambino".


affermazione su cui sono perfettamente d'accordo !

Ho visto personalmente casi di persone che hanno un rapporto assai conflittuale con la tecnologia, che con un iphone in mano si trovano bene !
Whatsapp facebook e instagram gli riescono a far funzionare, quando magari hanno problemi con il telecomando della tv, non fanno casini, in quanto stanno dentro ai limiti fissati da apple e sono felici e contenti.

Se vogliamo fare un analogia con i "bambini", ci sono bambini che giocano solo in aree controllate sicure e protette, e altri che preferiscono la campagna libera ed aperta.

Ad ognuno il suo !
Saturn20 Maggio 2021, 16:25 #10
Originariamente inviato da: gd350turbo
quando magari hanno problemi con il telecomando della tv, Ad ognuno il suo !


Non scherziamo sull'argomento. I telecomandi sono per loro natura complicati ! Soprattutto con i videoregistratori dell'epoca, il fenomeno ha causato un forte disagio sociale negli anni 80. Escalation di violenza domestica e con i vicini, boom di assunzioni di psicofarmaci, aumento della tossicodipendenza, e tutto per il fatto che per programmare quegli ordigni maledetti per registrare qualunque cosa "con il semplice manuale di 872 pagine" scritte in Curdo/Tedesco/Russo, in Times New Roman dimensione 4, davi semplicemente di matto e non concludevi un emerito ca...errr... "strumento atto ad espellere liquidi in eccesso dall'organismo" !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^