Apple e lo stand da 1000 dollari per il nuovo monitor: polemiche online

Apple e lo stand da 1000 dollari per il nuovo monitor: polemiche online

Alla presentazione dei nuovi Mac Pro e del monitor Pro Display XDR si sono susseguiti alcuni dissapori relativi alla scelta di Apple di vendere il supporto del monitor a parte, ad una cifra da capogiro

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Apple
Apple
 

Lo scorso lunedì in occasione della WWDC Apple ha annunciato un nuovo monitor per i professionisti. Pro Display XDR costa poco meno di 5.000 dollari e implementa un pannello 6K Retina, supportando nativamente diversi profili colore per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza. Si tratta di un prezzo elevato rispetto alle proposte del mercato consumer, ma particolarmente concorrenziale se contrapposto ad altri monitor simili.

Quello che ha fatto storcere il naso a molti addetti ai lavori e agli utenti online è che il monitor viene venduto sprovvisto di supporto, che deve essere necessariamente acquistato con un surplus nel prezzo di ben 1.000 dollari. Nella dotazione ufficiale infatti abbiamo un cavo Thunderbolt 3, un panno per la pulizia e il fondamentale cavo dell'alimentazione. Manca, invece, l'altrettanto fondamentale supporto per posizionare il monitor su un piano.

Il problema è che lo stand, per alcuni fondamentale a meno che non ci si voglia affidare a una soluzione fai-da-te o ad altre soluzioni da acquistare separatamente, viene proposto ad un prezzo simile a quello di un iPhone XS nuovo. I blog d'oltreoceano si sono scagliati subito contro l'idea di Apple: Engadget, ad esempio, scrive che lo stand rappresenta tutto quello che c'è di sbagliato nell'approccio di Apple dei giorni nostri, e anche parecchi utenti su internet hanno preso di mira l'idea di far strapagare quello che è un pezzo d'alluminio, e poco altro.

Contraria a questa strana scelta di Apple c'è il fatto che monitor e TV vengono tradizionalmente venduti con il loro supporto, che viene inteso come una parte fondamentale del monitor o del TV stesso. Come sottolinea Engadget, inoltre, il nuovo approccio conferma quello che è già un sentimento comune da parte degli utenti nei confronti della multinazionale di Cupertino: secondo molti l'azienda impone prezzi tipici dei beni di lusso per oggetti che in realtà sono relativamente comuni, costringendo gli utenti a spendere per oggetti volutamente non inclusi nella dotazione originale. Un esempio è il caricabatterie rapido sugli iPhone, venduto solo separatamente.

C'è comunque chi difende la scelta di Apple, e fra i sostenitori c'è il celebre youtuber Marques Brownlee: "La verità è che molti professionisti del video-editing usano questi display in posti fissi con supporti già presenti. Quando aggiornano i loro display tolgono i vecchi e mettono i nuovi nella stessa posizione, senza dover acquistare nuovi supporti". Lo youtuber ammette però che Apple ha sbagliato nella comunicazione, e avrebbe quanto meno dovuto dichiarare un prezzo del monitor di 6.000 dollari, togliendone 1000 per chi non richiedesse la presenza dello stand.

Insomma, è questione di punti di vista: invece di presentare il supporto come un'aggiunta, Apple avrebbe dovuto presentare la possibilità di non acquistarlo come un'opportunità di sconto per i professionisti che già disponevano di uno stand. Sono comunque tutti discorsi che lasciano un po' il tempo che trovano, a nostro avviso: Pro Display XDR è un prodotto di nicchia, in cui il costo è commisurato ai vantaggi che un monitor del genere può offrire alla nicchia a cui si rivolge. Apple è un'azienda che si rivolge soprattutto al mercato consumer, ma talvolta produce anche prodotti estremamente elitari, e la famiglia Mac Pro ne è l'esempio più comune.

Si tratta di prodotti che sono progettati per un'utenza ricercatissima, e si rivolgono ad un pubblico per cui spendere 6.000 dollari per un monitor può essere un chiaro affare, all'interno di un mercato i cui prezzi possono essere anche sensibilmente superiori. Apple ha sbagliato, in fondo, solo nella comunicazione, con il Pro Display XDR che potrebbe essere un ottimo dispositivo anche per i 6.000 dollari richiesti per tutto il pacchetto, stand incluso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

179 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto06 Giugno 2019, 12:50 #1

Me par giusto!

Dopo la grattacasola/grattaformajo alias strumento per grattare il grana più costosa di sempre del Mac Pro,é arrivato il cavatappi vip!Per un Veneto é un must per stappare la birra!
Cin cin!
jepessen06 Giugno 2019, 12:53 #2
Intanto la gente che fotografa lo stand (ovviamente con iPhone e iPad) tipo fosse Jennifer Lawrence la dice lunga sul motivo per la quale Apple ha fatto questa scelta puramente commerciale. D'altronde ha sempre fatto cosi'.

Poi, a me sta anche bene che lo stand sia venduto a parte: hanno ragione quando dicono che molte postazioni professionali hanno gia' stand dedicati dove si puo' attaccare, e in ufficio abbiamo diversi stand di altri monitor messi da parte a prendere la polvere…

I problemi qua sono fondamentalmente due:

[LIST]
[*]Lo stand costa uno sproposito, anche per gli standard Apple
[*]Se non vuoi lo stand Apple devi comunque comprare l'adattatore VESA, utilizzato dagli altri stand. A questo punto avrebbero potuto integrare l'attacco VESA direttamente nel monitor invece dell'ennesima pagliacciata.
[/LIST]

Quindi in sostanza se non spendi altri soldi il monitor acquistato singolarmente e' solo un bellissimo vassoio retroilluminato...
sfumato06 Giugno 2019, 13:02 #3

il vento(di crisi) sta cambiano

si sta passando dal essere "fighi" se possiedi prodotti Apple
ad essere "fessi"
capellone2406 Giugno 2019, 13:04 #4
infatti.... se il monitor avesse avuto gli attacchi o l'adattatore VESA in dotazione allora la cosa sarebbe passata inosservata, per la serie "se vuoi lo stand figo ci dai altri 1000€ " .Così invece mi sembra che siano davvero ai limiti della decenza.

Mi piacerebbe di vedere i dati di vendita "reali" di questi prodotti da qui a due anni.

ciauz
kamon06 Giugno 2019, 13:12 #5
Al di la di tutto mi piacerebbe conoscere l'opinione di chi lo acquista, per sapere i motivi esatti della scelta senza alcuna polemica, solo per curiosità.
demon7706 Giugno 2019, 13:23 #6
La foto vale più di un milione di parole.
Uno stupido, ridicolo, banale piedistallo per monitor venduto a mille euro e circondato da un pubblico adorante che lo fotografa estasiato.

"Apple può mettere la mela su un pezzo di ferro a caso e vendertelo per mille euro"
Una battuta? Una provocazione? Sarcasmo? Ieri si. Oggi reltà.

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Phoenix Fire06 Giugno 2019, 13:23 #7
Originariamente inviato da: jepessen
Intanto la gente che fotografa lo stand (ovviamente con iPhone e iPad) tipo fosse Jennifer Lawrence la dice lunga sul motivo per la quale Apple ha fatto questa scelta puramente commerciale. D'altronde ha sempre fatto cosi'.

Poi, a me sta anche bene che lo stand sia venduto a parte: hanno ragione quando dicono che molte postazioni professionali hanno gia' stand dedicati dove si puo' attaccare, e in ufficio abbiamo diversi stand di altri monitor messi da parte a prendere la polvere…

I problemi qua sono fondamentalmente due:

[LIST]
[*]Lo stand costa uno sproposito, anche per gli standard Apple
[*]Se non vuoi lo stand Apple devi comunque comprare l'adattatore VESA, utilizzato dagli altri stand. A questo punto avrebbero potuto integrare l'attacco VESA direttamente nel monitor invece dell'ennesima pagliacciata.
[/LIST]

Quindi in sostanza se non spendi altri soldi il monitor acquistato singolarmente e' solo un bellissimo vassoio retroilluminato...

o almeno includere l'adattatore vesa nella confezione o vendere il monitor a 6k compreso stand, nessuno si sarebbe lamentato (oltre a chi si lamenta a prescindere)
qualsiasi scelta ma non questa oscena di vendere un monitor "inutilizzabile" senza spesa aggiuntiva

Originariamente inviato da: demon77
La foto vale più di un milione di parole.
Uno stupido, ridicolo, banale piedistallo per monitor venduto a mille euro e circondato da un pubblico adorante che lo fotografa estasiato.

"Apple può mettere la mela su un pezzo di ferro a caso e vendertelo per mille euro"
Una battuta? Una provocazione? Sarcasmo? Ieri si. Oggi reltà.

non c'è neanche la mela sullo stand
AceGranger06 Giugno 2019, 13:26 #8
Originariamente inviato da: jepessen
Intanto la gente che fotografa lo stand (ovviamente con iPhone e iPad) tipo fosse Jennifer Lawrence la dice lunga sul motivo per la quale Apple ha fatto questa scelta puramente commerciale. D'altronde ha sempre fatto cosi'.

Poi, a me sta anche bene che lo stand sia venduto a parte: hanno ragione quando dicono che molte postazioni professionali hanno gia' stand dedicati dove si puo' attaccare, e in ufficio abbiamo diversi stand di altri monitor messi da parte a prendere la polvere…

I problemi qua sono fondamentalmente due:

[LIST]
[*]Lo stand costa uno sproposito, anche per gli standard Apple
[*]Se non vuoi lo stand Apple devi comunque comprare l'adattatore VESA, utilizzato dagli altri stand. A questo punto avrebbero potuto integrare l'attacco VESA direttamente nel monitor invece dell'ennesima pagliacciata.
[/LIST]

Quindi in sostanza se non spendi altri soldi il monitor acquistato singolarmente e' solo un bellissimo vassoio retroilluminato...



negli anni Apple ha perso moltissima fascia professionale, e quella rimasta si è spostata sugli iMac Pro o sui Macbook Pro, che per fotografia/audio vanno pi u che bene; questo Mac Pro e il Monitor vanno a coprire l'ultima nicchia rimastagli che è nel comparto video, e sopratutto il monitor, va a coprire una nicchia della nicchia del montaggio video...

in questo caso il monitor finira nel 99% dei casi attaccato a un supporto multimonitor in batteri con altri 4K da "produzione", perchè non è un monitor "normale" ( come anche il prezzo suggerisce ), è nato principalmente per la validazione.
DukeIT06 Giugno 2019, 13:27 #9
Se avessero stabilito il prezzo in 200 euro, aumentando il prezzo del monitor a 5700/5800 ci avrebbero pure guadagnato e sicuramente evitato questa brutta figura.
Il problema è che vogliono apparire un marchio di lusso, ma in questo caso la cosa stride, visto che si tratta di un prodotto per professionisti e non voluttuario
gospel06 Giugno 2019, 13:32 #10
tanto tranquilli che torneranno sui loro passi e venderanno allo stesso prezzo il monitor + lo stand in accoppiata..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^