Apple e l'ambiente, l'obiettivo è il 100% dei prodotti da materiali riciclati

Apple e l'ambiente, l'obiettivo è il 100% dei prodotti da materiali riciclati

Rilasciato il rapporto annuale sulla sostenibilità delle attività produttive e sulle azioni che la Mela mette in campo per ridurre il suo impatto ambientale. La società spera, in un futuro, di riuscire ad usare solo materiali riciclati

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Apple
Apple
 

Apple ha divulgato oggi l'Environmental Responsibility Report riferito all'anno fiscale 2016, un documento di oltre 50 pagine che ha lo scopo di fare il punto della situazione sul progresso delle iniziative ambientali e di stabilire alcuni obiettivi per il futuro.

La società prosegue e rinnova l'impegno nella riduzione della cosiddetta "impronta di carbonio", cioè di ridurre l'impatto sull'ambiente delle emissioni di carbonio, che risulta in calo del 23% rispetto a quanto rilevato nel corso dell'anno fiscale 2015. A questo scopo Apple incoraggia i fornitori - o probabilmente li mette davanti ad un aut-aut - ad usare energie rinnovabili. Gli stabilimenti e gli impianti di proprietà della Mela già fanno uso al 96% di energie rinnovabili.

Apple si impegna inoltre ad investire nell'eolico e nel solare e ad adottare una produzione meno dispendiosa per realizzare i suoi prodotti e a far sì, inoltre, che gli stessi prodotti possano operare consumando meno energia. Non manca, ovviamente, una menzione alla nuova sede Apple Park, che viene definito come "il quartier generale societario più green sulla faccia del pianeta".

All'interno del report si legge poi di un ambizioso obiettivo che Apple desidera riuscire a raggiungere in futuro, ovvero quello di produrre il 100% dei suoi dispositivi da materiali riciclati, invece di dover approvvigionarsi di materiali nuovi e buttar via i materiali usati. Una nuova impostazione della catena produttiva che Apple chiama "Closed loop supply chain".

Un punto d'arrivo che sembra essere piuttosto lontano nel tempo, nonostante Apple abbia già avviato alcuni progetti pilota. Il problema principale sono le economie di scala: Apple attualmente fa uso di un sistema automatizzato (il robot "Liam", del quale già avevamo parlato un anno fa circa)per smantellare i telefoni usati e suddividere i vari componenti per incrementare il numero e la qualità di quelli che possono essere recuperati. Questo sistema è in grado di gestire fino a 2,4 milioni di telefoni all'anno, una bazzecola a confronto degli oltre 200 milioni di telefoni che vende ogni anno.

Non solo: il problema, per Apple, riguarda anche il corretto metodo di riciclo e riutilizzo dei materiali. A fronte degli elevati standard di qualità che la società si pone nella realizzazione dei propri prodotti, la Mela osserva come, ad esempio, l'alluminio di alta qualità che usa nella produzione di iPhone e MacBook non debba essere mescolato durante il processo di riciclo con elementi di scarto e metallo di inferiore qualità, come normalmente avviene negli stabilimenti di riciclaggio.

Il "Closed Loop" è probabilmente l'iniziativa a lungo termine più interessante raccontata all'interno dell'Environmental Responsibility Report, il quale comunque va a dettagliare molti aspetti delle attività produttive della Mela, dalla produzione di energia all'uso dell'acqua, dal recupero della carta alla riduzione dei materiali di confezionamento. Una panoramica delle politiche ambientali di Apple è consultabile a partire da questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

60 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tony148522 Aprile 2017, 13:10 #1

Ohhhh bravi!

Questa si che è una news ben fatta 👍
gd350turbo22 Aprile 2017, 14:20 #2
Usano terminali vecchi per produrre terminali nuovi...
Geni assoluti non c'è che dire,!
soulsore22 Aprile 2017, 16:38 #3
Alcune politiche della Apple non mi piacciono particolarmente ma questa, devo ammetterlo, merita tutta la mia stima, complimenti
pcmachine22 Aprile 2017, 17:18 #4
più green.di iPhone non esiste alcun prodotto.
il 90% di cui è fatto è tecnologia obsoleta ripresa dalle giacenze di magazzino.vedasi display.vedasi PCB.vedasi scocca etc.
il risparmio regna sovrano a discapito dell'utenza.
Apple è questo oggi.period
icoborg22 Aprile 2017, 18:02 #5
Originariamente inviato da: soulsore
Alcune politiche della Apple non mi piacciono particolarmente ma questa, devo ammetterlo, merita tutta la mia stima, complimenti


capirai fino a qualche anno fa apple era la peggiore in assoluto in termini ambientali eppure non c'erano le fanfare per le altre marche che virano al green.
Notturnia22 Aprile 2017, 19:35 #6
È da anni che Apple è punto di riferimento in materia green.. che che ne dicano i detrattori è almeno dal 2015 che Apple è usata ad esempio di azienda green.
Dire fesserie come il fatto che era la peggior in assoluto vuol dire vivere in un cortile piccolo piccolo..
dr-omega22 Aprile 2017, 20:32 #7
E per i lavoratori cinesi sfruttati che si fa? Glieli diamo 2 dollari in più al giorno oppure poi l'iCoso lo devono vendere a 2000$?
rug2222 Aprile 2017, 21:09 #8
Tutta pubblicità.

Vedasi mac pro e mac book non aggiornabili in niente,facendo roba chiusa li si fanno durare di meno.
Notturnia22 Aprile 2017, 23:58 #9
Non capirò mai perché Apple dovrebbe pagare di più i lavoratori cinesi di una ditta sua cliente.. è come chiedere a telecom di pagare i dipendenti della sirti o al mio gommista di pagare i dipendenti della Pirelli..

Ipocrisia a fiumi..
Marko#8823 Aprile 2017, 09:47 #10
Originariamente inviato da: Notturnia
Non capirò mai perché Apple dovrebbe pagare di più i lavoratori cinesi di una ditta sua cliente.. è come chiedere a telecom di pagare i dipendenti della sirti o al mio gommista di pagare i dipendenti della Pirelli..

Ipocrisia a fiumi..


Lascia perdere, prima o poi gli hater si stancheranno di haterare se nessuno da loro corda....oppure continueranno a fare le loro magre figure da bambini ignoranti, chissà

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^