Apple: dove conviene comprare i prodotti della Mela nel mondo? Ecco tutti i confronti

Apple: dove conviene comprare i prodotti della Mela nel mondo? Ecco tutti i confronti

I prodotti posseggono prezzi diversi in base a dove vengono acquistati o venduti. In questo caso capita che molti utenti decidano di spostarsi in negozi in giro per il mondo per trovare un risparmio. Ecco che un sito ha deciso di raggruppare i prezzi dei prodotti Apple.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Apple
AppleiPhoneiPadiMac
 

I prodotti Apple hanno diversi prezzi in giro per il mondo. Molti utenti cercano spesso le soluzioni migliori per il loro acquisto magari sperando di trovarsi un giorno in un paese diverso dall'Italia per un viaggio di piacere e dunque approfittare magari di andare in un Apple Store per acquistare appunto un iPhone o un qualsiasi altro prodotto della Mela morsicata. Purtroppo però non sempre risulta semplice ed immediato provare a confrontare i prezzi di un determinato paese o addirittura di più paesi direttamente dai portali ufficiali dell'azienda di Cupertino.

Ecco che The Mac Index si definisce esattamente come uno strumento di comparazione dei prezzi dei prodotti di Apple in tutto il mondo. Uno strumento potente capace di comparare appunto tutti i vari prodotti dell'azienda di Cupertino presenti sul catalogo ufficiale riuscendo dunque a delineare esattamente dove un iPhone, un MacBook o un iPad costa di meno o di più in giro per il mondo. I prezzi sono tutti espressi in Euro al netto delle imposte dei vari paesi.

Apple: quanto costano in giro per il mondo?

Qualche esempio? Un iPhone XS da 64GB ad esempio costa meno in Giappone dove il prezzo è di 904€ contro i canonici 1.189€ dell'Italia che possiede in questo caso l'IVA al 22%. Proprio l'Italia in questo caso si posiziona al 22esimo posto nella graduatoria del costo dell'iPhone in questione dove invece il telefono viene pagato più di tutti in Brasile con un prezzo di 1.687€.

Interessante anche scoprire la classifica per quanto concerne gli iPad. Ad esempio l'iPad Pro da 11 pollici di nuova generazione nella sua versione top di gamma con rete Dati e storage interno da 1TB costa meno in Australia con un prezzo di 1.612€ tasse comprese contro ad esempio ai 1.899€ dell'Italia. Ultimo posto dopo acquistarlo? Sempre il Brasile dove l'iPad Pro costa addirittura 3.237€.

The Mac Index risulta dunque decisamente interessante per avere una visione completa e soprattutto totale sui prezzi dei device di Apple in giro in tutto il mondo. Utile anche per chi è spesso in viaggio ed ha la possibilità di poter acquistare in posti diversi e magari convenienti. Ricordiamo comunque che per lo sdoganamento di beni provenienti da paesi non aderenti all’Unione Europa bisogna considerare l’IVA sulle importazioni, e un importo dovuto al momento dell’introduzione dei beni sul territorio italiano da chi presenta la dichiarazione doganale.

Interessante anche scoprire che nel sito è possibile anche comparare i prezzi degli accessori e non solo dunque di iPhone, Mac, iPad o Apple Watch. Parliamo allora anche dell'iPhone Smart Battery Case o delle AirPods o ancora dell'HomePod, il Magic Mouse 2 e la Magic Keyboard. Ecco la pagina di comparazione dove potrete trovare tutti i prezzi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saturn31 Gennaio 2019, 09:01 #1
Dove conviene veramente...per le strade di Marrakech...

L'estate passata ero in giro per il Marocco insieme ad un'altro gruppo di italiani, e l'ultimo giorno eravamo appunto tornati a Marrakech per poi ripartire per tornare a casa. La mattina eravamo seduti a fare colazione e la pischella del gruppo, poco più di diciotto anni, si domandava come fosse possibile che il suo super melafonino regalatole dai suoi potesse costare li così poco rispetto al prezzo ufficiale all'interno dei bazaar. E mai una mia battuta si sarebbe rivelata più azzeccata..."lo sfileranno dagli zaini dei turisti...!" E fino a qui ci siamo. Passiamo in tranquillità tutta la giornata, scorrazziamo e, come si dice dalle mie parti, vediamo un "sacco de robe bule", quando la sera dopo una mia forte discussione con un POS locale per ritirare denaro da versare nella cassa comune del gruppo, (discussione in cui la macchina aveva ragione in quanto, forse per il caldo o per la degustazione di alcuni prodotti locali, continuavo a digitare male il mio pin) rientriamo tutti soddisfatti nel pulmino che ci avrebbe riportati all'aeroporto. E qui, parte la sigla, stile Ken il Guerriero...."mai, mai scorderai, l'attimo l'iphon che ti rubò...l'aria s'incendiò e poi il piantooooo, e i marocchini sulle case sopra la città...senza pietà !". La poverina ha attraversato diverse fasi:

1) RIFIUTO: non è possibile che l'ho perso o me l'hanno fregato e giù a dissezionare lo zaino e lo stesso pulmino in maniera compulsiva, via i sedili, via i paraurti, tutto !
2) INVESTIGAZIONE: all'improvviso ogni locale poteva essere stato l'Arsenio Lupin responsabile del furto, ogni bancarelliere, ogni appoggiatore di serpenti (non equivocate, il rettile, quello vero) per la foto, ogni ragazzino che chiedeva qualche spicciolo...l'autista del pulmino, il coordinatore...tu che leggi qui nel forum !
3) SPERANZA: il padre, poveretto, vedendo i suoi 1300€ di regalo alla figlia erano svaniti, era quasi stato convinto dalla stessa a tornare in tutti i posti della città per ricercarlo - il gruppo ha gentilmente spiegato che era più facile trovare zone di verde nel sole e che non sarebbe servito a un bel nulla
4) FIDUCIA NEL PROSSIMO: giù a telefonare al suo numero sperando che qualche onesto lo avesse preso, messo da parte e magari pronto ad aspettarla per restituirlo - tre squillo, risposta in arabo di 2 nanosecondi, e poi voce automatica che presumo dicesse "telefono spento o in fase di dissezione per cambio chip imei"
5) RASSEGNAZIONE E ACCETTAZIONE, imposte dal sottoscritto per la maggior parte: siccome era un viaggio calcolato sul filo dei secondi, e il volo per l'Italia non aspettava certo noi, le ho fatto capire che purtroppo il suo telefono era andato. Nessuno le avrebbe mai tolto i momenti felici passati insieme a lui, sarebbero rimasti scolpiti per sempre nel suo cuore, ma era ora di andare oltre e accettare che i loro destini si erano per sempre separati.

E questa è la storia triste di un melafonino perduto. Importanti precisazioni, ho cercato di buttarla sul divertente, nessuna frase vuole essere in alcun modo un'offesa diretta o indiretta ne al popolo Marocchino ne alla sfortunata protagonista della storia che, semplicemente è stata derubata mentre giravamo per le strade affollate di Marrakech e che saluto nell'eventuale raro caso stesse leggendo...

...ma qual'è la morale della storia....

...quando andate all'estero, fate come il sottoscritto e girate da pezzenti con un Lumia, ve lo schiferanno anche nelle zone più povere del globo e si rifiuteranno di rubarlo....think different, think pezzente !
Portocala31 Gennaio 2019, 09:10 #2
Per par condicio esigo che un articolo del genere venga fatto anche sui Samsung e sugli Huawei.
Saturn31 Gennaio 2019, 09:13 #3
Originariamente inviato da: Portocala
Per par condicio esigo che un articolo del genere venga fatto anche sui Samsung e sugli Huawei.


Basta che pagano anche loro, funziona così la pubblicità !
LucaLindholm31 Gennaio 2019, 09:13 #4

Che batosta per il Brasile!

Ma avete visto il Brasile, in fondo alla classifica?

Lì un iPad Pro costa 3600€!

E' vero che in Brasile tutta l'elettronica venduta deve essere prodotta in loco... ma Apple è veramente ladra!!



[?]31 Gennaio 2019, 09:15 #5
Originariamente inviato da: Saturn
Dove conviene veramente...per le strade di Marrakech...

L'estate passata ero in giro per il Marocco insieme ad un'altro gruppo di italiani, e l'ultimo giorno eravamo appunto tornati a Marrakech per poi ripartire per tornare a casa. La mattina eravamo seduti a fare colazione e la pischella del gruppo, poco più di diciotto anni, si domandava come fosse possibile che il suo super melafonino regalatole dai suoi potesse costare li così poco rispetto al prezzo ufficiale all'interno dei bazaar. E mai una mia battuta si sarebbe rivelata più azzeccata..."lo sfileranno dagli zaini dei turisti...!" E fino a qui ci siamo. Passiamo in tranquillità tutta la giornata, scorrazziamo e, come si dice dalle mie parti, vediamo un "sacco de robe bule", quando la sera dopo una mia forte discussione con un POS locale per ritirare denaro da versare nella cassa comune del gruppo, (discussione in cui la macchina aveva ragione in quanto, forse per il caldo o per la degustazione di alcuni prodotti locali, continuavo a digitare male il mio pin) rientriamo tutti soddisfatti nel pulmino che ci avrebbe riportati all'aeroporto. E qui, parte la sigla, stile Ken il Guerriero...."mai, mai scorderai, l'attimo l'iphon che ti rubò...l'aria s'incendiò e poi il piantooooo, e i marocchini sulle case sopra la città...senza pietà !". La poverina ha attraversato diverse fasi:

1) RIFIUTO: non è possibile che l'ho perso o me l'hanno fregato e giù a dissezionare lo zaino e lo stesso pulmino in maniera compulsiva, via i sedili, via i paraurti, tutto !
2) INVESTIGAZIONE: all'improvviso ogni locale poteva essere stato l'Arsenio Lupin responsabile del furto, ogni bancarelliere, ogni appoggiatore di serpenti (non equivocate, il rettile, quello vero) per la foto, ogni ragazzino che chiedeva qualche spicciolo...l'autista del pulmino, il coordinatore...tu che leggi qui nel forum !
3) SPERANZA: il padre, poveretto, vedendo i suoi 1300€ di regalo alla figlia erano svaniti, era quasi stato convinto dalla stessa a tornare in tutti i posti della città per ricercarlo - il gruppo ha gentilmente spiegato che era più facile trovare zone di verde nel sole e che non sarebbe servito a un bel nulla
4) FIDUCIA NEL PROSSIMO: giù a telefonare al suo numero sperando che qualche onesto lo avesse preso, messo da parte e magari pronto ad aspettarla per restituirlo - tre squillo, risposta in arabo di 2 nanosecondi, e poi voce automatica che presumo dicesse "telefono spento o in fase di dissezione per cambio chip imei"
5) RASSEGNAZIONE E ACCETTAZIONE, imposte dal sottoscritto per la maggior parte: siccome era un viaggio calcolato sul filo dei secondi, e il volo per l'Italia non aspettava certo noi, le ho fatto capire che purtroppo il suo telefono era andato. Nessuno le avrebbe mai tolto i momenti felici passati insieme a lui, sarebbero rimasti scolpiti per sempre nel suo cuore, ma era ora di andare oltre e accettare che i loro destini si erano per sempre separati.

E questa è la storia triste di un melafonino perduto. Importanti precisazioni, ho cercato di buttarla sul divertente, nessuna frase vuole essere in alcun modo un'offesa diretta o indiretta ne al popolo Marocchino ne alla sfortunata protagonista della storia che, semplicemente è stata derubata mentre giravamo per le strade affollate di Marrakech e che saluto nell'eventuale raro caso stesse leggendo...

...ma qual'è la morale della storia....

...quando andate all'estero, fate come il sottoscritto e girate da pezzenti con un Lumia, ve lo schiferanno anche nelle zone più povere del globo e si rifiuteranno di rubarlo....think different, think pezzente !


Con la sigla di Ken sei riuscito a farmi fare una risata in una giornata lavorativa che è iniziata di molto male... Hai vinto tutto.
AlexSwitch31 Gennaio 2019, 09:17 #6
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Ma avete visto il Brasile, in fondo alla classifica?

Lì un iPad Pro costa 3600€!

E' vero che in Brasile tutta l'elettronica venduta deve essere prodotta in loco... ma Apple è veramente ladra!!





In Brasile, proprio per quanto hai scritto tu, su Apple e altri marchi ci sono delle tasse da paura... Inoltre il Real brasiliano negli utimi mesi si è svalutato parecchio ( intorno al 20% ) quindi i prezzi dei beni d'importazione sono aumentati ulteriormente.
In questo Apple non c'incastra proprio nulla....
Gyammy8531 Gennaio 2019, 09:23 #7
Insomma è giunto il momento che anche gli haters facciano il loro dovere e acquistino un paio di iPhone da qui al prossimo trimestre, altrimenti non potranno produrre le magliette nuove "stay better buy better app better", #bastaconstacrisi
Unrue31 Gennaio 2019, 09:23 #8
Ma perché in Brasile costano così tanto ?
recoil31 Gennaio 2019, 09:32 #9
durante la call con gli investitori hanno lasciato intendere che abbasseranno i prezzi in alcune nazioni perché secondo loro il prezzo c'entra ed è alto ma soprattutto per il cambio

può darsi quindi che negli USA tengano quei prezzi, che sono alti ma considerati gli stipendi medi sono molto più abbordabili rispetto ai prezzi in zona Euro per non parlare dell'Asia o Sudamerica

basterebbe essere più onesti con i cambi senza applicare il solito meccanismo di protezione dalle fluttuazioni
se il cambio diventa più favorevole nel corso dei mesi abbassino i prezzi e chiuso, se il cambio nell'arco dell'anno diventa sfavorevole non li alzino, tanto il prodotto non è più nuovo e il grosso delle vendite lo fanno nei primi 2-3 mesi dove possono tenere il prezzo fisso stabilito a settembre
CalegaR131 Gennaio 2019, 09:48 #10
Originariamente inviato da: recoil
durante la call con gli investitori hanno lasciato intendere che abbasseranno i prezzi in alcune nazioni perché secondo loro il prezzo c'entra ed è alto ma soprattutto per il cambio

può darsi quindi che negli USA tengano quei prezzi, che sono alti ma considerati gli stipendi medi sono molto più abbordabili rispetto ai prezzi in zona Euro per non parlare dell'Asia o Sudamerica

basterebbe essere più onesti con i cambi senza applicare il solito meccanismo di protezione dalle fluttuazioni
se il cambio diventa più favorevole nel corso dei mesi abbassino i prezzi e chiuso, se il cambio nell'arco dell'anno diventa sfavorevole non li alzino, tanto il prodotto non è più nuovo e il grosso delle vendite lo fanno nei primi 2-3 mesi dove possono tenere il prezzo fisso stabilito a settembre


poi lo vai a spiegare ai distributori nazionali e ti ridono in faccia...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^