Intel: il futuro delle cpu desktop e' Hyper-Threading

Intel: il futuro delle cpu desktop e' Hyper-Threading

Il produttore americano prepara il debutto di una nuova generazione di rpocessori Pentium 4 a partire dalla meta' del mese di Novembre

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:32 nel canale Uncategorized
Intel
 
In occasione dello SMAU 2002 di Milano Intel ha rivelato alcune informazioni su quelle che saranno le proprie future cpu per il mercato desktop. Come ben noto il colosso americano ha intenzione di continuare lo sviluppo della propria piattaforma Pentium 4, aumentando sia la frequenza di clock massima disponibile sia le funzionalita' disponibili.

Verso la meta' del mese di Novembre Intel presentera', come ben noto, una nuova versione di processore Pentium 4 con frequenza di clock di 3,06 Ghz. Il nuovo processore verra' costruito con processo produttivo a 0.13 micron, lo stesso adottato per le versioni da 2 Ghz di clock in poi, ma integrera' per la prima volta in una piattaforma desktop la tecnologia Hyper-Threading.

Con questo nome Intel indica una particolare funzionalita', implementata per la prima volta con la cpu Xeon Socket 603, che permette al sistema operativo di riconoscere il processore come se fosse composto da un Core fisico ma da due Core logici. Il sistema operativo, cosi' facendo, riconosce il sistema come se contenesse due distinti processori, abilitando un kernel biprocessore e permettendo di ottenere un boost prestazionale.

La tecnologia Hyper-Threading ottiene i migliori risultati in combinazione con applicazioni che non occupano eccessivamente la cpu: con questa tecnologia, infatti, tutte le risorse della cpu vengono sfruttate al meglio processando piu' threads contemporaneamente e sfruttando tutta la potenza di calcolo disponibile.
Se le operazioni che vengono eseguite sono gia' tali da occupare appieno il processore la tecnologia Hyper-Threading non permette di ottenere un tangibile beneficio prestazionale, in quanto il processore fisico viene gia' interamente utilizzato dal sistema.

Ovviamente la tecnologia Hyper-Threading non deve essere confusa con una piattaforma biprocessore: il sistema riconosce due processori logici ma non due processori fisici, che ovviamente hanno prestazioni ben superiori e ovviamente costi differenti.

Intel prevede di presentare future versioni di processore Pentium 4 con clock superiore a 3,06 Ghz per il prossimo anno, integrando la tecnologia Hyper-Threading e passando al processo produttivo a 0.09 micron.

Al momento Intel ha confermato che non verranno introdotte versioni di cpu Pentium 4 con tecnologia Hyper-Threading dalla frequenza di clock inferiore a 3,06 Ghz.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
albythebest28 Ottobre 2002, 15:43 #1
Ma quando si decidono a cambiare il nome in pentium 5??? Il prossimo anno saranno passati 10 anni dal primo pentium!!! Quello di cambiare nome mi sembra un bel modo per festeggire...
davidon28 Ottobre 2002, 16:03 #2
... si parla sempre + spesso di 0.09 micron per intel...

credo che il cambio di proceso produttivo possa essere un buon momento per aggiornare il nome, ma va considerato che il P4 è ancora giovane, visto che per chiamarlo "processore" senza ridere si è dovuto attendere il northwood...

cmq il nome dei proc è l'ultimo delle mie preoccupazioni...


cioaobye
luimana28 Ottobre 2002, 16:07 #3
Beh, è quasi sicuro che il Prescott in uscita nel Q3/03 si chiamerà Pentium 5...
MaxP428 Ottobre 2002, 16:11 #4
Una curiosità... da profano.

La tecnologia HT viene riconosciuta dal sistema operativo come due processori distinti? Perché in questo caso WinXP Home non sarebbe in grado di sfruttarla...

Ho detto una boiata? ;-)
gaus28 Ottobre 2002, 16:16 #5
funziona sia sull'PROF.. che sull HOME..(con SP1)l'ho testatio personalmente su una 845PE
è una caratteristica.. dell HT
gord0n28 Ottobre 2002, 16:26 #6

mmmmm....

sisi tutto molto bello... 0,09... 3ghz... ma non si dice mai la cosa piu interessante, ovvero se queste nuove versioni del P4 (o P5 o come si chiameranno) integreranno il TCPA (spero sia la sigla giusta, il La Grande (inc***a) insomma)
perche' in questo caso possono anche offrirmelo su un vassoio d'argento ma i miei soldi non li avranno mai
slime28 Ottobre 2002, 16:50 #7
Il TCPA non è integrato nella CPU ma in un chip a parte sulla scheda mamma e quindi integrato nel chipset. Penso che inizieranno a metterli sulle mb con l'uscita del prossimo Windows (Longhorn) e Palladium vedrà la luce. Speriamo che nel frattempo Linux sia diventato più facile da installare e usare. Sai che botto di finestre in giro ................
A proposito della confusione del bi-processore indicata nell'articolo: Intel dichiara (poi si vedrà se è vero)che l'incremento di prestazioni rispetto ad una soluzione classica in ambito server sia del 30%. Non è molto lontana dall'utilizzo di due processori fisici, mi sembra. Se poi parliamo di due processori Hyper (4 unità logiche) è chiaro che il discorso cambia.
Un saluto a tutti.
Sig. Stroboscopico28 Ottobre 2002, 16:52 #8
TCPA sarebbe il palladio?
ma sarà attivo o no?

ciao!
slime28 Ottobre 2002, 17:03 #9
Sì Strobo, TCPA=Palladium. Intel avrebbe (il condizionale è d'obbligo) intenzione di implementarlo nel successore del P4 (non è quindi il caso dei modelli Hyper) ma rischia di vederselo bocciato dal vasto pubblico come il famoso-famigerato numero seriale sul PIII. Se vuoi maggiori chiarimenti ti/vi consiglio di dare uno sguardo qui:
http://www.complessita.it/tcpa/
Saluti.
sslazio28 Ottobre 2002, 17:13 #10
A proposito della confusione del bi-processore indicata nell'articolo: Intel dichiara (poi si vedrà se è vero)che l'incremento di prestazioni rispetto ad una soluzione classica in ambito server sia del 30%. Non è molto lontana dall'utilizzo di due processori fisici, mi sembra. Se poi parliamo di due processori Hyper (4 unità logiche) è chiaro che il discorso cambia.
Un saluto a tutti.
incremento del 30%?
AHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHA
dai test fatti, tranne in rarissime eccezioni l'incremento non supera mai il 3%. Se ne inventassero un'altra de ste trovate commerciali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^