Intel 910: SSD basati su interfaccia PCI Express

Intel 910: SSD basati su interfaccia PCI Express

Intel prepara il debutto di due nuove proposte SSD, con capienza pari a 400 e 800 Gbytes, caratterizzate da elevate prestazioni e dall'utilizzo di interfaccia PCI Express 8x per il collegamento con la scheda madre

di Paolo Corsini pubblicata il 12 Aprile 2012, alle 09:55 nel canale Storage
 

Intel ha annunciato una nuova proposta SSD destinata agli utenti enterprise: ci riferiamo a due modelli appartenenti alla serie 910, caratterizzata dall'utilizzo di connessione PCI Express per interfacciarsi con il sistema. La logica è molto chiara: abbinare più moduli memoria possibili, così da ottenere incrementi in capienza e in prestazioni velocistiche, sfruttando la bandwidth messa a disposizione dalla connessione PCI Express rispetto a quella propria dei collegamenti SATA oppure SAS.

intel_ssd_910_2.jpg (62152 bytes)

Dall'immagine è possibile notare la costruzione di queste unità storage. Il PCB principale, alla base, ospita la circuiteria di alimentazione oltre ad un chip bridge da PCI Express a SAS. I due altri PCB, montati uno sopra l'altro, ospitano i moduli: ciascuno è dotato di 200 Gbytes di memoria NAND, oltre ad un chip che gestisce il collegamento tra moduli NAND e protocollo SAS.

Le prestazioni attese per questa famiglia di unità sono molto elevate. La versione da 400 Gbytes di capacità dovrebbe assicurare prestazioni in lettura sequenziale sino a 1 GB/s, valore raddoppiato per il modello da 800 Gbytes di capienza. In termini di IOPs i dati attesi sono pari rispettivamente a 90.000 e 180.000 in lettura, e a 38.000 e 75.000 circa in scrittura.

Intel ha optato per utilizzare moduli NAND di tipo High Endurance Technology MLC con tecnologia produttiva a 25 nanometri: questa scelta permetterebbe di ottenere un buon bilanciamento complessivo tra costo di produzione e durata nel tempo dei chip memoria. Per le due versioni da 400 Gbytes e 800 Gbytes vengono dichiarati valori di write endurance pari rispettivamente a 7 Petabytes e 14 Petabytes, ben più elevati degli 1,5 Petabytes dichiarati per le soluzioni SSD della serie 710.

La commercializzazione di questi due nuovi prodotti non è stata ancora precisamente definita, ma dovrebbe avvenire nel corso delle prossime settimane. Tutt'altro che popolari i listini: 1.929 dollari per la versione da 400 Gbytes di capacità e 3.859 dollari per quella da 800 Gbytes.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7712 Aprile 2012, 10:29 #1
Vedremo anche una versione desktop? (a prezzi meno enterprise possibilimente)
Ma la questione trim per queste soluzioni è stata risolta?
joe4th12 Aprile 2012, 10:41 #2

Durata

Quindi la durata quant'è? Vediamo. 1 Petabyte = 10^15 byte. 1 GB = 10^9 byte. Quindi vediamo l'ipotesi peggiore: si riscrivono ogni secondo 1GB di dati. Ci sono 14PB, quindi 14*10^15/10^9 = 14*10^6 secondi. Vediamo in ore. 14*10^6/3600 = 3900 ore. In un anno ci sono 8760 ore. 3900 ore sono poco meno di 6 mesi. Se ipotizziamo di riscrivere 100MB/s invece che 1GB/s moltiplichiamo per 10 la durata, ovvero 60 mesi, circa 5 anni.
R.Raskolnikov12 Aprile 2012, 18:54 #3
Economici!!
coschizza13 Aprile 2012, 00:05 #4
Originariamente inviato da: joe4th
Quindi la durata quant'è? Vediamo. 1 Petabyte = 10^15 byte. 1 GB = 10^9 byte. Quindi vediamo l'ipotesi peggiore: si riscrivono ogni secondo 1GB di dati. Ci sono 14PB, quindi 14*10^15/10^9 = 14*10^6 secondi. Vediamo in ore. 14*10^6/3600 = 3900 ore. In un anno ci sono 8760 ore. 3900 ore sono poco meno di 6 mesi. Se ipotizziamo di riscrivere 100MB/s invece che 1GB/s moltiplichiamo per 10 la durata, ovvero 60 mesi, circa 5 anni.


i tuoi calcoli non sono sbagliati ma sono stati fatti prendendo come "Write Amplification" 1x, mentre nella realtà potremmo avere valori inferiori come superiori in base al tipo di dato utilizzato se comprimibile non comprimibile ecc.
maxiena14 Aprile 2012, 17:29 #5
Un sogno difficilmente realizzabile!
Pier220414 Aprile 2012, 17:46 #6
4,8225 dollari a Giga...

siamo a prezzi adatti solo per esigenze specifiche, completamente fuori mercato per tutto il resto nonostante le ottime prestazioni, imho
User11115 Aprile 2012, 10:44 #7
Originariamente inviato da: R.Raskolnikov
Economici!!


ecco qua ci mancava. La Intel ha sempre praticato prezzi più alti dei rispettivi produttori. Certo con questi hanno toccato il ridicolo (sempre se sono veritieri).
coschizza15 Aprile 2012, 11:20 #8
Originariamente inviato da: Pier2204
4,8225 dollari a Giga...

siamo a prezzi adatti solo per esigenze specifiche, completamente fuori mercato per tutto il resto nonostante le ottime prestazioni, imho


fuoti mercato?
i prezzi sono il linea con TUTTI i prodotti dei concorrenti dello stesso segmento, mi sembra assurdo che molti invece scivano l'opposto senza pero andare a vedere cosa fanno i concorrenti e i prezzi dei loro pordotti.


E' normale che un ssd per un desktop costi diversamente di un ssd per server ma mi sembra che fare un confronto panda contro ferrari non abbia molto senso. Se invece vai a confrontare i modelli simili vedrai che il costo è in linea con i concorrenti con pero un vantaggio come affidabilità e qualità delle nand per l'intel in molti dei casi. Questo perche l'intel come produttore diretti di nand sceglie i chip migliori per fare i modelli piu performanti e affidabili e questo ovviamente significa far pagare di piu l'hardware come è normale che sia.

I dischi consumer sono fatti mediamente da MLC e possono durare ad alcuni TB di scritture, i dischi enterprise come questo sono fatti da E-MLC che porta la durata ad alcuni PB di scritture, questa è la differenza principale che fa lievitare i costi.
coschizza15 Aprile 2012, 11:28 #9
Originariamente inviato da: User111
ecco qua ci mancava. La Intel ha sempre praticato prezzi più alti dei rispettivi produttori. Certo con questi hanno toccato il ridicolo (sempre se sono veritieri).


la domanda fondamentale è ti sei mai chiesto del perche fanno prezzi piu alti? se sempresti la risposta non avresti scritto questo commento e quindi hai risposto alla domanda principale.

Ti faccio un esempi, la scorsa settimana ho comprato una batteria di dischi SSD intel 520 che si basano su un contorller vecchio di circa 1 anni il controller SandForce SF-2281. Il modello intel quindi usa una tecnologia gia "vecchia" ed è anche il modello piu costoso in circolazione sempre a parità di controller. Ora se non sei in grado di capire perche ho comprato proprio questo modello non puoi capire a cosa serve l'ssd della news odierna e a che categoria di mercato è dedicato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.