Windows 10 Fall Creators Update: il nuovo aggiornamento in arrivo in autunno

Windows 10 Fall Creators Update: il nuovo aggiornamento in arrivo in autunno

In occasione della conferenza Build 2017 Microsoft anticipa il nome del prossimo aggiornamento per il proprio sistema operativo: Windows 10 Fall Creators Update

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 23:19 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Il prossimo aggiornamento del sistema operativo Microsoft Windows 10, indicato sino ad oggi con il nome di Redstone 3, verrà reso disponibile nel corso dell'autunno con il nome di Windows 10 Fall Creators Update. Viene indicativamente segnalato il mese di settembre come quello del debutto per questo aggiornamento software, ma Microsoft non ha ancora indicato una data specifica se non parlare dell'autunno.

E' la stessa azienda americana a confermare questa notizia durante la seconda giornata della propria conferenza Build 2017, evento che si sta svolgendo a Seattle. Il nome lascia chiaramente intendere come questo aggiornamento sia individuato da Microsoft come il seguito del Creators Update reso disponibile recentemente dall'azienda.

Una delle più interessanti novità che verranno introdotte da Microsoft con Windows 10 Fall Creators Update è indicata con il nome di Files On-Demand: permette di accedere a tutti i files contenuti nel proprio spazio storage cloud senza doverli scaricare e senza per questo motivo dover occupare dello spazio di archiviazione locale sul proprio sistema.

Introducing-OneDrive-Files-On-Demand-1.jpg

Il primo aggiornamento del sistema operativo Windows 10 è giunto pochi mesi dal debutto ufficiale sul mercato. La prima release ufficiale, versione 1507, è stata indicata internamente con il nome di Threshold mentre con Threshold 2 Microsoft ha indicato il November Update, indicato internamente con il nome in codice di Threshold 2 e disponibile per il download dal mese di novembre 2015.

Questo aggiornamento sarà quindi il terzo della famiglia Redstone, inaugurata nel mese di agosto 2016 con l'Anniversary Update. Il Creators Update, nome in codice interno Redstone 2, è stato rilasciato da Microsoft nel mese di aprile 2017: possiamo quindi per logica attenderci un successivo aggiornamento di Windows 10 nel corso dei primi mesi del 2018, tenendo conto di una cadenza compresa tra 6 e 9 mesi, a seconda della release, tra il rilascio delle nuove versioni di Windows 10.

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll12 Maggio 2017, 03:00 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/sistem...unno_68611.html

In occasione della conferenza Build 2017 Microsoft anticipa il nome del prossimo aggiornamento per il proprio sistema operativo: Windows 10 Fall Creators Update

Click sul link per visualizzare la notizia.


La caratteristica saliente di Win 10 Fall C. U. sarebbe quella denominata Files On-Demand: permetterebbe di accedere a tutti i files contenuti nel proprio spazio storage cloud senza doverli scaricare.

Dal basso della mia ignoranza (mai stato interessato al cloud), ritenevo che la primaria caratteristica di un servizio di cloud, ovvero di archiviazione remota, avrebbe dovuto essere proprio questa.
L'accesso ad un insieme di files archiviati in remoto dovrebbe essere visto dall'utente, una volta autenticato, esattamente come un accesso ad un volume locale ovvero condiviso via LAN, cioè allo stesso livello di qualsiasi volume locale (o remoto che sia), quindi navigabile e accessibile in inp o upd a seconda delle autorizzazioni. E questo doveva essere fin da subito, sopratutto pensando che si trattava di copiare il metodo di accesso applicato da una vita ai volumi condivisi.
Era così difficile pensarci prima?
Vindicator2312 Maggio 2017, 08:07 #2
devo dire che sto windows 10 lo hanno migliorato tantissimo, qualcuno mi tirerà un pugno virtuale ; a parte che lo uso solo per svago sul netbook( si avete capito bene quei portatili piccoli con 1 gb di ram) gira benissimo

aveva su windows 7 ho fatto un wipe completo installato senza problemi

lo uso principalmente per retrogaming e browsing
D4N!3L312 Maggio 2017, 08:32 #3
Ma la famosa Gaming Mode quando verrà implementata?
matsnake8612 Maggio 2017, 08:48 #4
Originariamente inviato da: Vindicator23
devo dire che sto windows 10 lo hanno migliorato tantissimo, qualcuno mi tirerà un pugno virtuale ; a parte che lo uso solo per svago sul netbook( si avete capito bene quei portatili piccoli con 1 gb di ram) gira benissimo

aveva su windows 7 ho fatto un wipe completo installato senza problemi

lo uso principalmente per retrogaming e browsing


Ma no perchè dovrebbe arrivarti un pugno?
È vero. Windows 10 come stabilità e performance è probabilmente il miglior windows dai tempi del 98se !

L'unico problema è che ms lo sta farcendo di schifezze!
lucusta12 Maggio 2017, 08:57 #5
Originariamente inviato da: rockroll
La caratteristica saliente di Win 10 Fall C. U. sarebbe quella denominata Files On-Demand: permetterebbe di accedere a tutti i files contenuti nel proprio spazio storage cloud senza doverli scaricare.

Dal basso della mia ignoranza (mai stato interessato al cloud), ritenevo che la primaria caratteristica di un servizio di cloud, ovvero di archiviazione remota, avrebbe dovuto essere proprio questa.
L'accesso ad un insieme di files archiviati in remoto dovrebbe essere visto dall'utente, una volta autenticato, esattamente come un accesso ad un volume locale ovvero condiviso via LAN, cioè allo stesso livello di qualsiasi volume locale (o remoto che sia), quindi navigabile e accessibile in inp o upd a seconda delle autorizzazioni. E questo doveva essere fin da subito, sopratutto pensando che si trattava di copiare il metodo di accesso applicato da una vita ai volumi condivisi.
Era così difficile pensarci prima?


è sempre stato così, solo che pochi lo usano in tal senso.
con onedrive puoi condividere il singolo file con altri utenti autenticandoli con ID e-mail (con password), ma anche utenti "locali" possono accederci (con i dovuti permessi) semplicemente se hanno un account MS; il processo di autenticazione diventa quindi trasparente (tu condividi il file con [email]tizio@dominioMS.com[/email]; lui accede al file perchè è con utenza [email]tizio@dominioMS.com[/email] senza inserimento di pass, in quanto è lo stesso sistema che la veicola).

anche la questione dell'istant access, come ogni drive cloud che si rispetti, ha una copia sincronizzata tra cloud e storage locale (sempre a seconda dello spazio disponibile e del settaggio che vuoi... sui cellulari infatti non hai sincro del file ma solo dell'anteprima).

probabilmente lo vogliono rendere piu' simile, nell'aspetto, ad un drive di sistema, per renderlo piu' familiare agli utenti, ma son tutte cose che erano già possibili oggi, solo con iconcine e logica leggermente diversa...
oggi puoi condividere un link, o scegliere l'opzione migliore di condivisione, direttamente dal files explorer, solo che ti manda su https per fare questa operazione... 2 righe di codice e l'hai integrata in shell.
ImperatoreNeo12 Maggio 2017, 09:02 #6
Si buono Windows 10. Tuttavia a ogni release fanno sempre qualche piccola modifica qua e la che mi fa incacchiare. L'ultima che ho visto ieri: perché non posso scegliere più le dimensioni font per esempio delle icone? Non mi interessa mettere tutto al 125%..

Ecco io queste scelte di Microsoft non le ho mai capite.
ambaradan7412 Maggio 2017, 09:13 #7
Con gli update fanno un passo avanti ed uno indietro.
La gestione degli aggiornamenti e' migliorata tantissimo per esempio, pero' per contro e' peggiorata la gestione delle finestre , con ancora bug irrisolti da mesi e mesi.

Ci vorranno ancora anni perche Windwos 10 diventi coerente graficamente al 100% e piu snello senza menu annidati, doppi e controannidati.

Come prestazioni invece e' eccezionale, velocissimo e leggerissimo.

Per quanto riguarda invece le funzioni dell'interfaccia ho perso le speranze, ho perso ogni speranza che implementino chicche presenti ormai da tempo sulle GUI concorrenti.
biometallo12 Maggio 2017, 09:18 #8
Originariamente inviato da: rockroll
Era così difficile pensarci prima?

In vero l'avevano fatto eccome, dato che sostanzialmente si tratta di ripristinare qualcosa che era già presente su 8.1 ma che, non credo si sia mai capito esattamente il motivo, poi è stato eliminato con 10, e che da tempo si dice deve essere reintrodotto, speriamo sia la volta buona...

Originariamente inviato da: D4N!3L3
Ma la famosa Gaming Mode quando verrà implementata?

???? la Gaming Mode è già presente da tempo con la Creative Update, premetto che non sono nemmeno un giocatore ma prendendo per buono quello che si legge nellle varie prove presenti per la rete pare che spesso e volentieri porti miglioramenti minimi, e mi pare perfino che ci siano delle volte in cui si sono ottenuti risultati migliori disattivandola (uno dei motivi e che mi pare che la gaiming mode forzi il vsinc...
Originariamente inviato da: ImperatoreNeo
L'ultima che ho visto ieri: perché non posso scegliere più le dimensioni font per esempio delle icone?

Mi pare che nel thread ufficiale su windows 10 un utente abbia "risolto" usando un programma esterno per modificare i font e altri settaggi, anche se sfortunatamente non ricordo il nome...
coschizza12 Maggio 2017, 09:19 #9
Originariamente inviato da: D4N!3L3
Ma la famosa Gaming Mode quando verrà implementata?


è gia pressente
yeppala12 Maggio 2017, 09:36 #10
Non so perchè, ma il design dell'interfaccia grafica del nuovo aggiornamento per Windows 10 che arriverà nei prossimi mesi mi ricorda molto il gioco Monument Valley . La stessa eleganza! Non trovate anche voi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^