Anteprima Samsung Galaxy Note 8: tutte le novità, anche in video

Anteprima Samsung Galaxy Note 8: tutte le novità, anche in video

Samsung ha finalmente tolto i veli dal nuovo Galaxy Note 8, lo smartphone con pennino dedicato. È l'unico rimasto in questa particolare categoria rivolta ai professionisti, e non solo, e si fonda su ottime premesse. La piattaforma hardware è quella di Galaxy S8, ma il display è stato leggermente rivisto per risultare più comodo con la S-Pen. Trovate tutte le novità, prezzo e disponibilità in Italia nell'articolo

di Bruno Mucciarelli, Nino Grasso, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Anteprima Samsung Galaxy Note 8

Galaxy Note è solitamente il secondo appuntamento annuale di Samsung, non il più importante in termini commerciali visto che la gamma Galaxy S vende di più, ma importantissimo in termini di prestigio. La famiglia Galaxy Note arriva solitamente a ridosso del lancio dei nuovi iPhone, ed è il modo implicito con cui Samsung intende ribadire la sua supremazia in termini tecnologici rispetto alla Mela. E dopo due modelli un po' controversi arriva il momento di Galaxy Note 8, uno smartphone che di fatto non ha bisogno di presentazioni ma con cui Samsung non può permettersi il minimo errore, neanche in Italia, dove la famiglia latita da due anni.

Samsung Galaxy Note 5 è arrivato con estremo ritardo in Europa, e non è mai stato particolarmente interessante viste le tempistiche rilassate con cui è stato lanciato nel Vecchio Continente. La storia di Galaxy Note 7 (il 6 è stato evitato per raggiungere in termini numerici la nomenclatura della famiglia sorella Galaxy S) la conosciamo tutti, perché molto più fresca. Lo scorso phablet sudcoreano è stato sospeso dalle vendite in tutto il mondo per via dei problemi di progettazione interna e ad alcune batterie integrate: lo smartphone aveva la sgradevole tendenza di incendiarsi, con il rogo che veniva provocato proprio dalla batteria interna.

Con Samsung Galaxy Note 8, insomma, non si può sbagliare altrimenti l'importante serie dei coreani potrebbe venire seriamente compromessa in termini di fiducia da parte dei clienti. Un problema non solo per Samsung, ma anche e soprattutto per gli stessi consumatori che si vedrebbero privati di uno degli smartphone più distintivi dell'intera categoria grazie alla presenza di una penna capacitiva passiva, chiamata S-Pen sin dagli albori, che si è evoluta di anno in anno fino a diventare un ottimo compagno sia per l'utenza casual, che per quella professionale. Lo smartphone con il pennino per antonomasia è Galaxy Note e Samsung non può mancare all'appello.

Samsung Galaxy Note 8: caratteristiche tecniche

Samsung Galaxy Note 8 poggia le sue fondamenta su Galaxy S8, quindi su una base solida e su una piattaforma hardware dalle grandi capacità e ormai consolidata nella categoria fra le migliori di questa generazione. Il SoC è lo stesso Exynos 8895 octa-core del fratello minore, quindi un octa-core con quattro core Samsung custom da 2,3 GHz, e i restanti quattro da 1,7 GHz, con architettura ARM Cortex-A53. Nel SoC si trova anche un modem compatibile con lo standard 4G LTE Cat. 16, capace di trasferimenti nell'ordine del Gigabit per secondo in download e fino a 150 Mbps in upload.

Differentemente da Galaxy S8, il nuovo phablet con pennino adotta 6 GB di RAM per la memoria di sistema, mentre lo storage è dedicato ad un chip - probabilmente UFS 2.1 - da 64 GB. È prevista come di consueto la possibilità di espandere la memoria di archiviazione con una micro SD da massimo 256 GB. Per quanto riguarda il display Samsung non delude, almeno in base a quello che possiamo dire ad una prima occhiata empirica molto rapida: su Galaxy Note 8 troviamo un'unità da 6,3 pollici a risoluzione Quad-HD+ (2960x1440 pixel) con design "Dual Edge". La curvatura dei due lati è meno evidente rispetto a Galaxy S8, per favorire l'uso del pennino grazie ad una superficie piatta maggiore.

Su questo modello Samsung mantiene il rapporto prospettico di 18,5:9 di Galaxy S8, anche se una larghezza superiore avrebbe consentito un uso più pratico della S-Pen, soprattutto quando usata per prendere appunti a mano libera. Le funzionalità aggiuntive della S-Pen rispetto a Galaxy Note 7 non sono moltissime, ed anche il pennino offerto in dotazione sfrutta la stessa tecnologia del predecessore: può rilevare un massimo di 4096 livelli di pressione, e può essere utilizzato sia per prendere appunti, che per il disegno, con estrema disinvoltura. Estraendolo dall'alloggiamento specifico si attiva un meno a ventaglio in cui scegliere l'operazione da compiere, oppure si può scegliere di prendere appunti sul display anche senza sbloccare lo smartphone senza perdere tempo.

  SAMSUNG GALAXY NOTE 8
OS Android 7.1.1 Nougat
Processore Exynos 8895 Octa-Core
4 x Custom @ 2,35 GHz
4 x Cortex A53 @ 1,7 GHz
RAM 6 GB
Display Super AMOLED 6,3" (18,5:9)
Risoluzione 2960 x 1440 (522 PPI)
Storage 64 GB
Espandibili via microSD fino a 256GB
Fotocamere Retro 12 MP f/1.7 + 12 MP f/2.4 Dual OIS
Flash Dual-LED
Video 4K@30fps / 1080p@60fps
Fronte 8 MP f/1.7
Connettività 4G LTE Cat. 16 - Dual SIM
Wi-Fi 802.11ac Dual Band
Bluetooth 5.0
GPS / A-GPS / GLONASS
NFC
Certificazione IP-68
Porte USB Type-C
Audio combo 3,5mm
Batteria Li-Ion 3.300 mAh non rimovibile
Ricarica rapida
Dimensioni 162.5 x 74.6 x 8.5 mm
Peso 195 g

La S-Pen può adesso essere utilizzata per attivare Bixby, che da poco è disponibile anche in Italia anche se non supporta la lingua italiana. Tecnicamente rimane la solita S-Pen di sempre, quindi ottima anche se non rappresenta una vera evoluzione rispetto al passato. Sul fronte della connettività lo smartphone presenta quanto di meglio si possa chiedere ad uno smartphone oggi: oltre alla LTE Cat. 16 troviamo Wi-Fi dual band anche con tecnologia AC e download booster, Bluetooth 5.0 e diverse modalità di autenticazione. Il sensore d'impronte è posizionato sfortunatamente in alto, come su Galaxy S8, fattore che rende un po' difficoltoso lo sblocco usando questa caratteristica.

L'utente può inoltre scegliere la scansione dell'iride o il riconoscimento facciale per sbloccare lo smartphone, ma le tecnologie utilizzate sono le stesse di Galaxy S8, quindi non capaci di sostituire realmente il dito in ogni circostanza. Anche Galaxy Note 8 ha la certificazione IP-68 per la resistenza a liquidi e polvere e utilizza una scocca meno arrotondata di Galaxy S8, ma comunque estremamente gradevole alla vista e con ottimi materiali: per il suo elegante involucro sfrutta infatti due superfici in vetro curve messe insieme ad un frame in metallo. Al lancio saranno disponibili due colori: nero e oro. Passiamo adesso alle fotocamere.

Samsung adotta su Galaxy Note 8, per la prima volta su un top di gamma, una doppia fotocamera posteriore. La abbiamo provata sommariamente per qualche minuto e ci ha impressionato favorevolmente soprattutto nel livello di dettaglio raccolto in condizioni di luce non ottimali. Il modulo principale è lo stesso di Galaxy S8, quindi ai vertici della categoria: sfrutta un sensore da 12 MP con obiettivo f/1.7 ed è stabilizzato otticamente (OIS), ed è affiancato da un modulo con sensore anch'esso da 12 MP ma con un obiettivo tele con apertura f/2.4 (stabilizzato OIS anche questo). Questo consente di avere uno zoom 2x di tipo ottico, come abbiamo già visto su iPhone 7 Plus, OnePlus 5, Xiaomi Mi 6, fra i tanti.

Grazie a questa soluzione lo smartphone può inoltre aggiungere uno sfondo sfocato ad ogni scatto, con la messa a fuoco e l'intensità dello scatto che possono essere gestite anche in post-produzione. La qualità ci è sembrata (ovviamente ad una prima rapidissima analisi) leggermente superiore rispetto a quanto realizzato da altri modelli, ma aspettiamo una prova più approfondita per dire l'ultima parola. Pensare di sostituire la reflex con obiettivo ad ampia apertura di diaframma risulta, comunque, un'eresia anche in questo caso. La fotocamera frontale è invece identica a quella di Galaxy S8: da 8 MP con obiettivo f/1.7.

A chiudere la lista delle specifiche tecniche c'è anche la batteria da 3.300 mAh, che ci ha un po' deluso. È ovvio che Samsung non vuole ripetere lo stesso errore dell'anno scorso, ma in questo modo è come un'ammissione implicita del fatto che con Galaxy Note 7 si è voluto strafare superando il limite. Vedremo in sede di recensione se la scelta di ridurre la batteria penalizzerà in maniera significativa l'autonomia su singola carica. Lo smartphone è comunque compatibile con ricarica rapida e anche wireless, mentre al primo avvio verrà eseguito Android 7.1.1 Nougat.

Samsung Galaxy Note 8: prezzo e disponibilità

Samsung ha annunciato naturalmente anche il prezzo e la disponibilità di Galaxy Note 8: il dispositivo è già disponibile al preordine sin da subito e chi partecipa alla prevendita entro il 14 settembre riceverà in omaggio Samsung DeX, l'accessorio che consente di collegare il dispositivo a mouse e tastiera e trasformarlo in un computer. Le vendite sono previste a partire dal 15 settembre, mentre il prezzo sarà di 999 Euro, indubbiamente tanti ma necessari se si vuole acquistare l'unico smartphone sul mercato con la S-Pen.


17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
halduemilauno23 Agosto 2017, 18:05 #1
E non avrà Android 8 dall'inizio? E cmq una batteria da 3.3 mi pare insufficiente.
Ginopilot23 Agosto 2017, 20:29 #2
Al solito display storto fine a se stesso senza alcuna funzionalita' ma solo scomodo.
Pakos660024 Agosto 2017, 10:04 #3
Batteria un po' piccina e non ha Android Oreo (sicuramente se ne parla tra un paio di mesi ad essere ottimisti), troppo simile a S8+ con quello schermo edge (il Note nasce come device da lavoro), prezzo spaventoso...
Ok mi terrò il mio Note 4, quando morirà forse passeremo al nuovo.
Bivvoz24 Agosto 2017, 10:48 #4
Solo a me il design della parte posteriore sembra un qualcosa uscito dagli anni 80?
DjLode24 Agosto 2017, 11:19 #5
Originariamente inviato da: Bivvoz
Solo a me il design della parte posteriore sembra un qualcosa uscito dagli anni 80?


Sembra un S2. Esteticamente mi piaceva da matti
paolotennisweb24 Agosto 2017, 11:40 #6
non ho capito se avrà l'infrarosso come il mio note 3, per me è molto importante
DjLode24 Agosto 2017, 11:43 #7
Originariamente inviato da: paolotennisweb
non ho capito se avrà l'infrarosso come il mio note 3, per me è molto importante


Da quanto ho capito l'hanno tolta dagli S7. Direi che mancherà anche nel Note 8 come mancava nel 7.
theboy24 Agosto 2017, 23:16 #8
Originariamente inviato da: paolotennisweb
non ho capito se avrà l'infrarosso come il mio note 3, per me è molto importante

[OT]
ho giusto ordinato da amazon un bel honor 9 guardacaso tra le cose ha anche il IRDA
abbandono samsung
[/OT]
Fede24 Agosto 2017, 23:39 #9
anche io avrei tanto voluto l'infrarosso.
Ultimo note decente, secondo me, il 4.
Alpha Centauri26 Agosto 2017, 03:38 #10
Si ma un'analisi un po' più approfondita su tutta la suite dedicata alla Spen no? Oltre a scrivere ciao sullo schermo perchè non analizzare Samsung notes (l'erede di Snote) e descriverne le funzionalità? Vedo che di generazione in generazione tolgono ottime funzioni da questa ed altre app della suite Spen. L'ultimo Note serio era il 4 (ed il Note Edge, ovvero l'unico tel con un display edge che avesse un senso), ed anche se inizia ad andarmi stretto in termini di velocità ram e spazio nella memoria interno credo che continuerò ad usarlo. Troppe funzioni da bimbominkia e continua eliminazione di funzioni pratiche (es per me che ho oltre 270 note, non poterle più riordinare a mio piacimento è una cosa assurda, e devo anche ringraziare che hanno se non altro rimesso la possibilità di usare le cartelle dentro Snote). Display curvo e da 18,5:9 mi sembra un po' inutile su un tel con il pennino. Ma poi a che serve se le foto le fa e le visualizza in 4:3 (o giù di lì, mentre i video avranno la banda nera ai lati o verranno "strechati" e perciò deformati (ulteriormente rispetto alle abberrazioni create già dal dual edge)?

Ormai sto perdendo le speranze che samsung si redima. Più facile che qualche altro produttore decida di creare un telefono con pennino e digitalizzatore attivo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^