YouTube investe 25 milioni di dollari per combattere le 'fake news'

YouTube investe 25 milioni di dollari per combattere le 'fake news'

YouTube investirà per supportare le testate che si impegnano a diffondere notizie legittime e per lo sviluppo di funzionalità volte a segnalare la disinformazione ed evidenziare le fonti di notizie autorevoli

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Web
YouTube
 

Anche YouTube può essere veicolo di "fake news". Google e YouTube, sulla scia di questo avvenimento, hanno deciso di adottare ulteriori misure proattive per proteggere i suoi utenti dalla diffusione di "fake news". I dirigenti di YouTube Neal Mohan, chief product officer e Robert Kyncl, chief business officer, hanno delineato le nuove misure in un post sul blog ufficiale.

A febbraio, ad esempio, un video presente sulla piattaforma lasciava intendere che uno degli studenti sopravvissuti alla sparatoria avvenuta a Parkland, in Florida, David Hogg, fosse un attore assunto dai sostenitori della limitazione alla diffusione delle armi. YouTube rimosse il falso video in poche ore, motivando la decisione con le sue politiche in materia di lotta alle molestie e al bullismo.

YouTube

YouTube ha annunciato che fornirà finanziamenti in 20 nazioni, supportando le fonti di informazione nella realizzazione di operazioni di comunicazione sotto forma di video. Le organizzazioni in questo modo potranno sviluppare nuove funzionalità video, formazione del personale e miglioramento delle strutture di produzione. YouTube allo stesso tempo espanderà il suoi team a supporto degli editori.

Ci saranno, inoltre, delle notifiche visive che attestano la veridicità degli argomenti trattati nel caso di video su "argomenti storici e scientifici che sono stati spesso soggetti a disinformazione, come lo sbarco sulla luna e gli attentati di Oklahoma City" si legge sul blog. Inoltre, dalla prossima settimana gli utenti inizieranno a visualizzare informazioni provenienti da fonti di terze parti, come Wikipedia ed Encyclopedia Britannica, insieme ai video di questa famiglia.

Nel caso della sezione Notizie e di breaking news, fra i risultati delle ricerche appariranno degli articoli in continuo aggiornamento per trasmettere l'idea dell'attualità. La sezione Notizie è già disponibile in 17 nazioni, Italia inclusa. Per quanto riguarda gli Usa, invece, ci saranno miglioramenti all'app di YouTube per quanto attiene le notizie locali, e il servizio verrà espanso in altre aree.

YouTube ha affermato di aver istituito un gruppo di lavoro con organizzazioni di notizie ed esperti per lo sviluppo di nuove funzionalità che migliorino l'esperienza delle notizie su YouTube. I primi membri del gruppo di lavoro includono Vox Media, Jovem Pan e India Today. Inoltre, YouTube, Google News Initiative e Google.org, collaborano con il Poynter Institute, la Stanford University, la Local Media Association e la National Association for Media Literacy Education (NAMLE) per supportare MediaWise, un'iniziativa progettata per migliorare le competenze di alfabetizzazione digitale di un milione di adolescenti.

MediaWise porterà alcuni popolari creatori di contenuti su YouTube, come John Green, Ingrid Nilsen e Mark Watson, a creare video che sensibilizzino sull'alfabetizzazione digitale e aiutino i ragazzi a riconoscere le fonti di notizie e le informazioni legittime.

Le iniziative di YouTube ricordano la strada intrapresa recentemente da WhatsApp in seguito ai recenti fatti di attualità in India.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ZannaMax10 Luglio 2018, 22:34 #1
Chi controlla il controllore?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^