YouTube è adesso 'sicuro' al 97%

YouTube è adesso 'sicuro' al 97%

Il team YouTube ha annunciato che adesso il servizio protegge il 97% del suo traffico via crittografia

di pubblicata il , alle 14:23 nel canale Web
GoogleYouTube
 

Google manda il suo traffico sempre più attraverso il protocollo HTTPS protetto da crittografia. Ad annunciarlo la stessa società in un post sul blog ufficiale in cui ha rilasciato alcuni numeri relativi ai servizi Google Calendar e YouTube. La piattaforma di videosharing, nello specifico, gestisce il suo traffico per il 97% attraverso connessioni cifrate.

L'uso del protocollo HTTPS da parte di Google è stato annunciato nel mese di marzo, quando circa il 75% del traffico dei suoi servizi passava attraverso protocolli cifrati. Tuttavia Google Calendar e YouTube non erano ancora stati inseriti all'interno dei report. Recentemente la società ha anche implementato HSTS su tutti i domini Google.com, che impedisce alle connessioni HTTPS di essere trasformate ai più tradizionali protocolli HTTP sfruttando exploit malevoli di diversa natura.

HTTPS è uno dei protocolli più usati su internet per quanto riguarda la sicurezza delle comunicazioni, soprattutto quando nei siti vengono gestiti informazioni e dati sensibili degli utenti. Il suo uso è diffuso ad esempio nei servizi finanziari o nelle webmail, ma può proteggere gli utenti da tipologie di attacchi ben differenti fra di loro. Anche su YouTube il protocollo HTTPS può portare numerosi benefici, ad esempio in caso di iniezione di malware nei flussi video.

La protezione crittografica può impedire questo tipo di attacchi, ma anche tipi di infezioni più complesse. Nel 2015 un terzo delle richieste del web passava sotto protocolli HTTPS, ma è probabile che ai giorni nostri il numero sia drasticamente aumentato vista la progressiva diffusione della tecnologia. Nonostante la sua complessità in fase di decrittografia, Google sostiene che i dispositivi in commercio siano capaci di gestire il carico computazionale aggiuntivo richiesto.

"I processi di cifratura e decifratura sono molto rapidi, anche se eseguiti sul decoding dei video, che è il carico di lavoro più difficile per molti tipi di dispositivi", ha dichiarato Jon Levine di YouTube. "Credo che i nostri risultati mostrino che se ci siamo riusciti noi chiunque può passare al protocollo HTTPS".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cignox102 Agosto 2016, 14:55 #1
"Credo che i nostri risultati mostrino che se ci siamo riusciti noi chiunque può passare al protocollo HTTPS"

Ma voi vi fareste operare da un chirurgo che, parlando della propria equipe in riferimento all'ultima appendicectomia, dicesse "se ci siamo riusciti noi puó riuscirchi chiunque"?
Marcodj8502 Agosto 2016, 15:12 #2
Originariamente inviato da: cignox1
"Credo che i nostri risultati mostrino che se ci siamo riusciti noi chiunque può passare al protocollo HTTPS"

Ma voi vi fareste operare da un chirurgo che, parlando della propria equipe in riferimento all'ultima appendicectomia, dicesse "se ci siamo riusciti noi puó riuscirchi chiunque"?


paragone un po senza senso.... credo che intendesse dire, dato che ci siamo riusciti noi che abbiamo una mole di dati e di richieste tali da fare 1/3 di tutte le richieste e dati di internet, ci può riuscire chiunque
cignox103 Agosto 2016, 07:50 #3
"paragone un po senza senso.... credo che intendesse dire, dato che ci siamo riusciti noi che abbiamo una mole di dati e di richieste tali da fare 1/3 di tutte le richieste e dati di internet, ci può riuscire chiunque"

commento un pó senza senso... era ovvio, tra le altre cose anche dalla faccina, che la mia era solo una battuta. Ovvio che si riferiva alla complessitá della loro infrastruttura...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^