WordPress sospende il tema Astra: è accusato di usare link affiliati

WordPress sospende il tema Astra: è accusato di usare link affiliati

WordPress ha sospeso un popolare tema per cinque settimane. L'accusa è di aver usato dei link affiliati all'insaputa dei gestori dei siti

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Web
WordPress
 

Astra è un popolare tema di WordPress con circa un milione di utilizzatori. Secondo i tecnici della nota piattaforma di content management system (CMS) avrebbe ospitato link affiliati che portano guadagni a chi gestisce Astra o a chi promuove il tema in cambio di un profitto. Wordpress ha dunque provveduto alla sospensione del tema per cinque settimane: se lo si cerca in WordPress.org, infatti, non si ottengono risultati.

Astra è un tema gratuito, ma ne esiste una controparte a pagamento che fornisce funzionalità avanzate per pubblicazioni di tipo professionale. WordPress proibisce ormai da diversi mesi l'uso di link affiliati per promuovere i temi e ha iniziato a inoltrare avvertimenti a Brainstorm Force, l'azienda che gestisce Astra, 18 mesi fa. Ha anche pubblicato uno screenshot per evidenziare il funzionamento del network di affiliazione all'interno di Astra.

Astra WordPress link affiliati

Brainstorm Force ha risposto dicendo di non usare link affiliati al livello del tema e di non violare il regolamento di WordPress. Ha però ammesso che plug-in di terze parti per il tema Astra usano link affiliati e codici di referral. Questi referral consentono ai gestori dei siti di trarre dei profitti reclamizzando l'utilizzo del tema Astra.

La sospensione messa in atto da WordPress equivale a dire che gli utenti che usano Astra non possono aggiornare il tema via WordPress per cinque settimane. Astra ha nel frattempo annunciato di aver rilasciato un aggiornamento che rimuove i codici di referral dai plug-in di terze parti, ma questa nuova versione è disponibile solo tramite GitHub.

Se si è interessati a WordPress probabilmente si vorrà apprendere della vulnerabilità critica in uno dei temi più popolari, Divi.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^