Spotify: arrivano i profitti e quasi 100 milioni di utenti paganti

Spotify: arrivano i profitti e quasi 100 milioni di utenti paganti

Spotify ha annunciato i risultati fiscali per il quarto trimestre del 2018 (Q4 2018). Ottime le prospettive di crescita grazie alle promozioni azzeccate durante le vacanze e arrivano anche i primi profitti operativi.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
Spotify
 

Spotify ha rilasciato gli ultimi risultati fiscali per il Q4 2018 mostrando numeri interessanti. Infatti, stando a quanto riportato dalla società nelle sue previsioni, nel Q1 2019 si dovrebbe arrivare alla soglia dei 100 milioni di utenti paganti (ora siamo a 96 milioni).

Anche il 2018 si è concluso più che bene con 207 milioni di utenti attivi su base mensile (free e premium), quasi il 30% in più rispetto alla fine del 2017. Se invece guardiamo solo agli utenti paganti, la crescita è pari al 36% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (2017) e 9 milioni di utenti si sono aggiunti nel solo Q4 2018.

L'America Latina sembra essere uno dei mercati più interessanti per quanto riguarda la crescita di Spotify mentre nel Q4 2018 sono state ascoltate 15 miliardi di ore di contenuti, un record per il servizio.

Spotify risultati fiscali 2019

Da segnalare che per la prima volta Spotify ha generato profitto operativo pari a 94 milioni di euro. La situazione è quindi cambiata in maniera drastica dopo le perdite del Q3 2018 (6 milioni di euro) ed è completamente diversa dalla fine del 2017 (87 milioni di euro).

La motivazione potrebbe essere legata agli sconti e alle promozioni in abbinamento a smart-speaker Google. Questo avrebbe incoraggiato gli utenti a sottoscrivere un account premium così da poter usufruire di tutte le funzioni del servizio di streaming musicale (fino a 500 mila account in un solo giorno). Inoltre la società ha aggiunto che gli smart-speaker sono un mercato interessante e saranno esplorate nuove soluzioni (Apple HomePod?).

Nella prima parte del 2019 dovrebbe essere "certificato" il raggiungimento dei 100 milioni di utenti paganti e i 220 milioni di utenti attivi mensilmente (arrivando alla fine dell'anno con 127 milioni di utenti premium e 245 milioni di utenti attivi mensilmente).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OrazioOC07 Febbraio 2019, 09:00 #1
Quando dai un servizio utile tutti ci guadagnano.
Marko#8807 Febbraio 2019, 09:08 #2
Utente Premium pagante da anni ormai, sicuramente uno dei servizi più utili e ben fatti per quel che mi riguarda. Sono contento per loro
ianpaice07 Febbraio 2019, 09:45 #3
lo uso tutti i giorni in macchina per 8-9 ore, lo pago volentieri dato che ho praticamente tutta la musica che voglio, lo apprezzo quando inizia a mandare canzoni random basandosi su ciò che ho cercato poco prima, ho scoperto tanti gruppi interessanti
dr-omega07 Febbraio 2019, 14:16 #4
Io ho approfittato dell'offerta 3 mesi ad un euro, ma terminati questi bloccherò il pagamento; se in Spotify pensano che spenderò 10euro al mese per ascoltare musica che posso sentire per radio, webradio, mp3 pre scaricati, gratuitamente (40 ore mese) con Amazon Music, si sbagliano di grosso.
Pago 8euro per film e serie tv con Netflix, al massimo per la musica sarei disposto a spendere la metà al mese, ma non di più.
Poi se milioni di persone hanno 10 euro da buttare al mese (tutti i mesi) non è un problema mio, anche se ce li ho ma mi sembra comunque folle farlo.
Conosco le alternative quali "Togheter price" o comunque fare a mezza con gli amici, però sono proprio le modalità di abbonamento che sono folli.
Marko#8807 Febbraio 2019, 14:29 #5
Originariamente inviato da: dr-omega
Io ho approfittato dell'offerta 3 mesi ad un euro, ma terminati questi bloccherò il pagamento; se in Spotify pensano che spenderò 10euro al mese per ascoltare musica che posso sentire per radio, webradio, mp3 pre scaricati, gratuitamente (40 ore mese) con Amazon Music, si sbagliano di grosso.
Pago 8euro per film e serie tv con Netflix, al massimo per la musica sarei disposto a spendere la metà al mese, ma non di più.
Poi se milioni di persone hanno 10 euro da buttare al mese (tutti i mesi) non è un problema mio, anche se ce li ho ma mi sembra comunque folle farlo.
Conosco le alternative quali "Togheter price" o comunque fare a mezza con gli amici, però sono proprio le modalità di abbonamento che sono folli.


Siccome per te sono buttati allora lo sono per tutti?
La parola giusta è "spendere", a ognuno poi stabilire se sono buttati o ben spesi.
Phoenix Fire07 Febbraio 2019, 16:18 #6
Originariamente inviato da: dr-omega
Io ho approfittato dell'offerta 3 mesi ad un euro, ma terminati questi bloccherò il pagamento; se in Spotify pensano che spenderò 10euro al mese per ascoltare musica che posso sentire per radio, webradio, mp3 pre scaricati, gratuitamente (40 ore mese) con Amazon Music, si sbagliano di grosso.
Pago 8euro per film e serie tv con Netflix, al massimo per la musica sarei disposto a spendere la metà al mese, ma non di più.
Poi se milioni di persone hanno 10 euro da buttare al mese (tutti i mesi) non è un problema mio, anche se ce li ho ma mi sembra comunque folle farlo.
Conosco le alternative quali "Togheter price" o comunque fare a mezza con gli amici, però sono proprio le modalità di abbonamento che sono folli.


premessa che per me anche i 5 euro studenteschi sono tanti per Spotify, capisco chi lo paga, tu dici che paghi 8 euro per Netflix, per alcuni sono questi soldi sprecati
oatmeal07 Febbraio 2019, 16:37 #7
Originariamente inviato da: dr-omega
Io ho approfittato dell'offerta 3 mesi ad un euro, ma terminati questi bloccherò il pagamento; se in Spotify pensano che spenderò 10euro al mese per ascoltare musica che posso sentire per radio, webradio, mp3 pre scaricati, gratuitamente (40 ore mese) con Amazon Music, si sbagliano di grosso.
Pago 8euro per film e serie tv con Netflix, al massimo per la musica sarei disposto a spendere la metà al mese, ma non di più.
Poi se milioni di persone hanno 10 euro da buttare al mese (tutti i mesi) non è un problema mio, anche se ce li ho ma mi sembra comunque folle farlo.
Conosco le alternative quali "Togheter price" o comunque fare a mezza con gli amici, però sono proprio le modalità di abbonamento che sono folli.


Pensa che c’è chi spende più di 5€ al giorno per le sigarette.
...metri di giudizio e paragoni diversi ma non si può dire che spendere 10€ mese per ascoltare musica siano soldi buttati
lobotom17307 Febbraio 2019, 17:34 #8
Servizio ottimo e algoritmo che funziona molto bene, ti crei la tua radio tematica sulla base dei tuoi gusti e ascolti ore ed ore di musica senza pubblicità e senza perdere tempo a scaricare porcheria dal web, il tutto in modo lecito.

Vale o non vale 10€ ?

Per me si e probabilmente sarei disposto anche a spenderne di più ma posso comprendere che non tutti la pensino allo stesso modo infatti l' abbonamento non è obbligatorio e ciascuno è libero di spendere le proprie monete come preferisce.

Per qualcuno è folle ? Dormirò lo stesso, poco ma sicuro.
dr-omega07 Febbraio 2019, 22:02 #9
Sarà come dite, ovviamente il mio discorso era da inserire in un contesto più ampio di spese mensili ricorsive, non ovviamente l'unica uscita rappresentata dai 10 euro per lo streaming musicale.
Sono anche io dell'idea che ognuno i propri soldi li spende come vuole, tanto quanto faccio i complimenti a queste aziende che riescono a farsi pagare bene dai propri clienti.

Tuttavia resto della mia opinione e a conti fatti persino io dormirò bene.

Peace.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^