Rojadirecta deve smettere di offrire calcio in streaming: arriva l'ordine del Tribunale

Rojadirecta deve smettere di offrire calcio in streaming: arriva l'ordine del Tribunale

Un tribunale spagnolo ha ordinato al sito di streaming live di eliminare ogni collegamento riguardante due operatori televisivi spagnoli, obbligandolo a cessare le attività anche per le prossime stagioni

di Nino Grasso pubblicata il , alle 18:01 nel canale Web
 

Rojadirecta è una spina nel fianco per tante organizzazioni sportive in tutto il mondo. Si occupa di live streaming di eventi sportivi di qualsiasi categoria e viene gestito dalla compagnia spagnola Puerto 80. In passato la società ha vinto due cause legali in Spagna secondo le quali il suo operato non poteva essere definito illecito. Neanche in altre parti del mondo è stato semplice arrestare del tutto le attività del sito, con blocchi che sono stati nel tempo estremamente semplici da aggirare. 

Lo scorso anno la tendenza si è leggermente invertita con il sito che aveva ricevuto una prima battuta d'arresto in Spagna, per via della quale veniva richiesto formalmente a Puerto 80 di interrompere le attività di condivisione link verso certi stream contenenti contenuti calcistici. Durante il corso della settimana il sito ha dovuto affrontare un altro duro colpo per via di una denuncia depositata da Mediapro e GoIT.

Il tribunale ha infatti stabilito che Rojadirecta deve cessare di offrire collegamenti a flussi in diretta non autorizzati contenenti eventi calcistici appartenenti alle due compagnie. Gli imputati hanno violato le leggi sui diritti sulle proprietà intellettuali appartenenti ai querelanti, secondo il Tribunale, sia per quanto concerne gli stream in diretta che quelli terminati da poco. Il divieto vale non solo per Rojadirecta.me, ma anche per tutti i siti legati al dominio.

Il giudice ha ordinato "la cessazione immediata della fornitura di link di ogni tipo che danno accesso a eventi calcistici in diretta o leggermente in differita prodotti o emessi da uno dei due querelanti, sia nella stagione in corso che in quelle future". Secondo la giustizia spagnola Rojadirecta compromette le finanze delle emittenti televisive che si basano soprattutto sugli sport, anche se una cifra esatta (nell'ordine delle centinaia di milioni di dollari) verrà stabilita in un processo futuro.

Rojadirecta può ancora decidere se appellarsi al verdetto e al momento in cui scriviamo sul portale sono ancora presenti moltissime partite e collegamenti ad eventi sportivi. Il proprietario del sito e il più attivo operatore è stato identificato in Igor Seoane, che è apparso nel processo nascosto dietro parrucca e barba finte. In passato la compagnia si era difesa strenuamente senza mai ammettere l'illegalità del servizio (del resto anche nomi come Google forniscono link a contenuti pirata) mostrandosi sempre fiduciosa in un esito positivo (per loro) nei vari processi.

Un anno dopo dalle ultime dichiarazioni pubbliche fatte da Seoane, però, la situazione sta drasticamente peggiorando per il servizio, con il creatore che è stato arrestato lo scorso mese all'interno di un'indagine separata. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred25 Novembre 2016, 18:23 #1
questo mi fa riflettere e mette in luce un bug del sistema. se i tribunali vietano a Rojadirecta di trasmettere le partite dei vari servizi nazionali vuol dire che puo' farlo per quelli esteri, quindi gli basta aprire bottega in un qualsiasi paese europeo e mandare lo streaming da li per quelli "vietati". verra' mai la fine di questo sistema??? credo proprio di no.
fano25 Novembre 2016, 18:39 #2
Sì non c'è davvero modo per bloccarle queste cose... chi fa le leggi non comprende questo mondo! In Italia pensano di bloccare i siti semplicemente non facendo funzionare i DNS dei provider (un DNS che non converte i nomi è per definizione NON funzionante ) e tutti usiamo quelli di Google c*zzocene

C'è sempre l'offerta valida di comprarsi "Sealand" e farla diventare l'isola dei Pirati
Lì per risolvere dovrebbero dichiararti guerra: saresti uno Stato!
Giaki25 Novembre 2016, 19:31 #3
Ma non è detto, perché a Sealand 2 e Sealand 3 ci sono i server di backup
fano25 Novembre 2016, 19:42 #4
Ah ci sono altre 2 Sealand? Fantastico dove sono?
Skelevra25 Novembre 2016, 21:13 #5
Rojadirecta non trasmette nulla, propone solamente dei link di terzi.
Persino reddit consente oramai un subreddit dedicato agli stream di calcio
rockroll26 Novembre 2016, 02:03 #6
Originariamente inviato da: Skelevra
Rojadirecta non trasmette nulla, propone solamente dei link di terzi.
Persino reddit consente oramai un subreddit dedicato agli stream di calcio


A rigor di legge, sti' organi di giustizia succubi agli interessi di chi vanta proprietà addirittura [I]intellettuali[/I] per quattro pedate ad una pelota, non potrebbero prendersala con chi propone link di terzi, ma solo con i terzi direttamente, visto che loro emettono i favolosi contenuti [I]intellettuali[/I] in streaming.

Comunque niente paura, RJD è come l'Araba Fenice, ma oltre a ciò il WEB è libero, pullula di contenuti per tutti i gusti, e sopratutto ... chi cerca trova!
axxex26 Novembre 2016, 08:15 #7

Facessero pagare di meno....

Diritti tv di milioni di euro per delle partite di calcio?Prezzi sempre più alti per coprire le spese di tali diritti? Logico che poi la gente trova le soluzioni alternative.
Axios200626 Novembre 2016, 09:50 #8
Sarebbe apprezzabile lo stesso sforzo per i siti pedopornografici, tratta di esseri umani, scommesse e gioco d'azzardo clandestino... ma si sa' i diritti TV prima di tutto....

Personalmente, mi sa che nello sport girino troppi soldi... e nonostante cio' battono sempre cassa...
luki27 Novembre 2016, 10:19 #9
Fatemi capire: i siti per vedere partite/film in streaming spuntano come funghi e rojadirecta deve pagare per tutti?
Io non difendo nessuno ma è un po' come quando si accaniscono su un determinato sito di torrent.
Come dire: diamo una sonora bastonata esemplare a un solo sito nella speranza che gli altri si adeguino.
Bah.. questo modo di fare giustizia non mi piace.
Cioè, rojadirecta avrà anche i suoi introiti, ma prima ancora andrei a perseguire quei siti che fisicamente trasmettono la partita.
Roja linka solo dei siti non suoi.
Pigr827 Novembre 2016, 17:36 #10
Originariamente inviato da: axxex
Diritti tv di milioni di euro per delle partite di calcio?Prezzi sempre più alti per coprire le spese di tali diritti? Logico che poi la gente trova le soluzioni alternative.


:|

ma sei serio? se non te lo puoi permettere smetti di guardare, e davvero semplice indipendentemente da quale sia il tema discusso.

cioè se non ti puoi permettere una moto da 20k€ vai a rubarne una? scioccante ragionamento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^