Ritorno al futuro - Parte II: censurata la scena della rivista nella versione presente su Netflix

Ritorno al futuro - Parte II: censurata la scena della rivista nella versione presente su Netflix

Tra i più curiosi casi di censura applicata dai giganti dello streaming, il più recente riguarderebbe Ritorno al Futuro - Parte II, secondo episodio della storica trilogia di Robert Zemeckis. Universal ha infatti tagliato una memorabile scena del film, scatenando le lamentele dei fan

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
Netflix
 

Gli americani hanno recentemente accolto Ritorno al futuro - Parte II (1989) sul catalogo di Netflix, mentre noi italiani dovremo pazientare ancora un po'. Eppure, sembra che la versione 'trasmessa' dal colosso dello streaming on demand contenga una curiosa censura, applicata a una scena alquanto famosa. L'autore della censura, tuttavia, è Universal Pictures.

'Oh LàLà': per Universal la scena della rivista era indecorosa

La scena in questione ritrae il protagonista Marty McFly, intento a ritrovare disperatamente l'Almanacco Sportivo contenente tutti i risultati delle competizioni svolte tra il 1950 e il 2000 - almanacco che verrà poi utilizzato da Biff Tannen per diventare uno degli uomini più ricchi d'America.

back to the future magazine

Nella sequenza originale, Marty crede di aver finalmente recuperato l'ambito oggetto, salvo poi scoprire che si tratta, in realtà, di una rivista per adulti chiamata 'Oh LàLà'. A quel punto l'incredulo Marty sfoglia il magazine esclamando ripetutamente "oh la la!" e osservando la donna ritratta sulla copertina.

Come segnalato da diversi utenti, la pellicola di Robert Zemeckis ha subito un'evidente censura: con un taglio di montaggio tutt'altro che perfetto, sarebbero stati rimossi alcuni secondi della scena, eliminando i frame raffiguranti la copertina della rivista e persino un paio di esclamazioni di Marty.

Inutile dirlo, molti fan non l'hanno presa molto bene, indirizzando le proprie lamentele alla stessa Netflix. È lo stesso Bob Gale, sceneggiatore del film, a fare chiarezza: dietro la suddetta censura si celerebbe la Universal Pictures, che avrebbe fornito a Netflix una versione rivisitata della celebre pellicola. Gale sarebbe venuto a conoscenza della scena censurata solo pochi giorni fa e ha dunque invitato gli spettatori a non rimproverare Netflix.

Per come la vediamo noi, la scena non mostrava scene particolarmente 'osé' e riteniamo che la censura di Universal non fosse affatto necessaria. Voi che ne pensate?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

68 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
eureka8523 Maggio 2020, 12:05 #1
forse meno porno e sconcerie nonfanno male quindi ha fatto bene
eureka8523 Maggio 2020, 12:05 #2
forse meno porno e sconcerie nonfanno male quindi ha fatto bene
Giouncino23 Maggio 2020, 12:24 #3
Falso perbenismo e santità tipici americani...
bagnino8923 Maggio 2020, 12:28 #4
Niente tette, per carità, però sganciamo le atomiche...
Criminal Viper23 Maggio 2020, 12:37 #5
Il politicamente corretto e il femminismo sono la rovina del mondo. Per fortuna che possiedo il cofanetto Blu-ray Disc acquistato quasi un decennio fa.
zappy23 Maggio 2020, 12:39 #6
Originariamente inviato da: eureka85
forse meno porno e sconcerie nonfanno male quindi ha fatto bene

ritorno al futuro sarebbe porno?!?
forse meno minorati mentali non farebbero male.
davido23 Maggio 2020, 12:42 #7
Su Prime video si vedono le tette?
Nui_Mg23 Maggio 2020, 12:44 #8
Il buonismo beòta e falso/precotto moralismo per "tenerli tutti in riga" ha avuto un'incredibile impennata negli ultimi 15 anni e perfino Netflix, che essendo un canale a pagamento dovrebbe avere meno restrizioni bigotte tipiche di hollywood, sforna cose di un fetore insopportabile, hanno reso logorroico e quasi prete (come il loro devil) perfino the punisher (tranne l'ultimo episodio della seconda stagione).
Questa di ritorno al futuro è semplicemente pura follia, ma stranamente non mi stupisce.
Dumah Brazorf23 Maggio 2020, 12:45 #9
Se quella scena è disdicevole bastano 20secondi di una qualsiasi puntata del trono di spade per far ululare il MOIGE
TirpitzITA23 Maggio 2020, 12:46 #10
Nota importante, che non sembra essere citata nell'articolo: Netflix non modifica i film e serie che rende disponibili sul proprio servizio.
Universal Studio ha fornito a Netflix la versione del film con la scena censurata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^