Pericolo di rottura col partner o divorzio? Niente paura, ce lo dice Facebook

Pericolo di rottura col partner o divorzio? Niente paura, ce lo dice Facebook

Alcuni ricercatori di Facebook stanno studiando un nuovo algoritmo in grado di prevedere il periodo di tempo necessario perché avvengano separazioni o divorzi fra due partner

di Nino Grasso pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
Facebook
 

Un professore della Cornell University e un senior engineer di Facebook affermano di aver sviluppato un algoritmo in grado di identificare accuratamente i vostri prossimi appuntamenti romatici e, nel caso di nuove relazioni, se voi siate in pericolo di rottura con il vostro partner o meno.

L'algoritmo si basa su una nuova metrica d'analisi che i ricercatori chiamano "dispersion", che valuta le connessioni fra persone che hanno differenti gruppi d'amici. Gli amici intimi solitamente condividono un grosso numero di relazioni fra persone diverse fra di loro, elemento chiamato "embeddedness" fra i sociologi. Diversamente, due persone legate da rapporti sentimentali tendono a connettere gli altri a sfere differenti: ad esempio, un marito probabilmente presenterà la moglie ai suoi colleghi di lavoro o compagni di scuola, con i quali lei potrebbe non avere alcuna altra connessione in comune.

Anche le relazioni fra parenti possono mostrare la stessa dinamica di "dispersion", avvertono i ricercatori, che sono stati in grado di identificare gli utenti che si frequentavano con un'accuratezza pari al 60%, un risultato estremamente importante se consideriamo che prima non si superava il 2% attraverso le indagini per ipotesi casuali. Un'alta dispersione sembra essere al momento correlata alla possibilità di avere rapporti più lunghi. Se l'algoritmo studiato non era in grado di prevedere la possibilità di frequentazione fra due partner durante i test, le coppie avevano il 50% di possibilità di separarsi dopo i primi due mesi.

Gli scienziati hanno considerato anche altri elementi come la frequenza di visualizzazione di profili di altri utenti, la partecipazione agli stessi eventi e i messaggi privati inviati, ma è la "dispersion" l'elemento che ha determinato in maniera più accurata la fine di una relazione sentimentale. I ricercatori hanno utilizzato una grossa mole di dati, analizzando oltre 1 milione di account Facebook in maniera del tutto anonima.

Tuttavia, i dati al momento sono vittima di grossi margini d'errore anche perché molti utenti riportano false relazioni sentimentali con i propri amici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hermanss30 Ottobre 2013, 10:44 #2
Gli algoritmi possono essere sofisticati quanto si voglia ma non potranno MAI tenere testa all'imprevedibilità dei soggetti!
dobermann7730 Ottobre 2013, 10:53 #3
Originariamente inviato da: hermanss
Gli algoritmi possono essere sofisticati quanto si voglia ma non potranno MAI tenere testa all'imprevedibilità dei soggetti!


Uh? I soliti detrattori della statistica
Terranno COMODAMENTE testa al comportamento MEDIO dei soggetti.
Chiaramente il comportamento MEDIO non è detto che sia quello del singolo individuo.
ThePonz30 Ottobre 2013, 11:10 #4
manda IL TUO NOME spazio IL SUO NOME al 1234567890 e scopri con love calculator la vostra affinità!




san80d30 Ottobre 2013, 11:24 #5
siamo a posto, andiamo bene
hermanss30 Ottobre 2013, 19:09 #6
Originariamente inviato da: dobermann77
Uh? I soliti detrattori della statistica
Terranno COMODAMENTE testa al comportamento MEDIO dei soggetti.
Chiaramente il comportamento MEDIO non è detto che sia quello del singolo individuo.




Effetto Datagate!
LMCH31 Ottobre 2013, 01:54 #7
Dall'articolo:
Tuttavia, i dati al momento sono vittima di grossi margini d'errore anche perché molti utenti riportano false relazioni sentimentali con i propri amici.


Ma se lo hanno provato con dati che loro stessi dicono contenenti informazioni false ... come cavolo fanno a dire che funziona ?
In pratica hanno adattato la metrica di dispersion (che funziona se i dati sono corretti) all'analisi delle relazioni su facebook ... ma possono solo concludere che non è affidabile con quei dati.
wolverine31 Ottobre 2013, 16:43 #8
Sono qua sulla soglia che me dò.. non sei tu, sono io che son cambiato un pò..

Rubberick02 Novembre 2013, 10:59 #9
sarà ma fa lollare, da quando la gente sta su fb ho visto + coppie andare in paranoia causa ipotetici tradimenti che non altro lol

si stava meglio senza..
san80d02 Novembre 2013, 11:33 #10
Originariamente inviato da: Rubberick
sarà ma fa lollare, da quando la gente sta su fb ho visto + coppie andare in paranoia causa ipotetici tradimenti che non altro lol

si stava meglio senza..


ci si può anche non iscrivere e non utilizzarlo... come me

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^