Mozilla segnalerà i siti che si visitano che sono stati violati

Mozilla segnalerà i siti che si visitano che sono stati violati

L'annuncio di un'iniziativa congiunta di Mozilla e del sito Have I Benn Pwned, con l'intento di rendere maggiormente coscienti gli utenti dei rischi di sicurezza dei siti visitati che sono stati hackerati in passato

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Web
MozillaFirefox
 

Mozilla ha annunciato l'avvio di una collaborazione con Have I Been Pwned, un sito il cui scopo è verificare se le credenziali dell'utente siano state compromesse. L'iniziativa è volta a rendere gli utenti coscienti dei problemi di sicurezza dei siti normalmente visitati.

Nello specifico, le due realtà stanno sviluppando un'estensione (al momento nelle fasi iniziali) che permette di ricevere un avviso circa il fatto che il sito visitato abbia avuto problemi di sicurezza in passato.

Come riporta Engadget, non c'è alcuna forma di impedimento, poi, alla navigazione sul sito o all'accesso. L'intento di Mozilla è quello di creare una maggiore consapevolezza negli utenti riguardo il problema della sicurezza.

Dall'altro lato, di sicuro i siti che hanno avuto precedenti di effrazioni digitali non saranno contenti nell'essere messi alla gogna costantemente. Dipenderà quindi da Firefox e da Have I Been Pwned implementare correttamente l'estensione così da fornire un'informazione utile all'utenza senza per questo danneggiare realtà che possono essersi riscattate nel frattempo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Eress26 Novembre 2017, 17:17 #1
Titolo grammaticamente un po' contorto, "che si visitano che/visitati" ma interessante notizia.
KampMatthew26 Novembre 2017, 18:26 #2
Ah pensavo fosse colpa della bottoglia di vino, invece è proprio il titolo che attorciglia i neuroni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^