La Cina mette in ginocchio le crypto. Stop alla produzione di Bitcoin e al supporto bancario

La Cina mette in ginocchio le crypto. Stop alla produzione di Bitcoin e al supporto bancario

La Cina emette nuove restrizioni sul fronte Bitcoin e criptovalute in generale. Nel fine settimana la provincia dello Sichuan ha spento il 90% delle operazioni di mining di Bitcoin.

di pubblicata il , alle 11:38 nel canale Web
BitcoinEthereum
 

Non è sicuramente un buon periodo per il mercato delle criptovalute e una delle cause principali è proprio la Cina. Bitcoin, Ethereum e gran parte delle altre altcoin hanno e stanno subendo un brusco calo rispetto ai mesi precedenti, situazione che non sembra essersi ancora stabilizzata. In questi giorni la Cina ha emesso nuove restrizioni contro le criptovalute, ordinando alla banche e ad altre piattaforme di pagamento di interrompere il supporto delle transazioni in criptovaluta.

Zune

"Combattere la speculazione su Bitcoin e altre transazioni in valuta virtuale, proteggere la sicurezza della proprietà delle persone e mantenere la sicurezza e la stabilità finanziaria. [...] I dipartimenti competenti della Banca Popolare Cinese hanno sottolineato che le attività di commercio di valuta virtuale interrompono il normale ordine economico e finanziario, alimentano i rischi di trasferimento illegale transfrontaliero di beni, riciclaggio di denaro e altre attività illegali e criminali e violano gravemente le sicurezza della proprietà. Le banche e gli istituti di pagamento devono [...] adempiere seriamente ai propri obblighi di identificazione del cliente e non devono fornire l'apertura del conto, la registrazione e attività correlate a prodotti o servizi quali negoziazione, compensazione e regolamento", si legge nel comunicato della Banca Popolare Cinese.

Prima ancora, la Cina ha ordinato di chiudere le operazioni di mining di Bitcoin nella provincia dello Sichuan, secondo "polo estrattivo" nel Paese grazie all'ampia disponibilità di energia idroelettrica per alimentare i centri di mining. Il blocco è stato poi protratto nella Mongolia interna, nella provincia del Qinghai, Xinjiang e Yunnan. Il mercato delle criptovalute, già in un periodo non roseo, ha inevitabilmente accusato il colpo.

Subito dopo la notizia, Bitcoin ed Ethereum hanno perso in un giorno il 10% circa. Rispetto al massimo storico, raggiunto ad aprile, Bitcoin è scesa del 50% circa passando da un valore di 62 mila dollari ad un prezzo attuale di 32 mila dollari.

Stesso processo ha colpito anche Ethereum, seconda moneta digitale più potente sul mercato. Ethereum ha perso il 25% del suo valore in una sola settimana, mentre alla crypto nata per gioco Dogecoin non è andata meglio, dato che viene venduta ad un prezzo attuale di 0,20 dollari, segnando un calo del - 43% in una sola settimana.

Per intenderci, secondo l'università di Cambridge, la Cina lo scorso anno ha rappresentato il 65% dell'estrazione mondiale di Bitcoin. Il blocco del Governo ha ridotto la produzione di Bitcoin del 90% nel Paese (un terzo di quella mondiale), ordinanza che ha inevitabilmente messo al muro gli investitori di criptovalute, in un mercato che, per il momento, non sembra ancora dare segni di ripresa. Inoltre sembrerebbe che i 'minatori' cinesi stiano vendendo le loro attrezzature all'estero a prezzi stracciati.

Qui le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2021

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

418 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saturn22 Giugno 2021, 11:42 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
La Cina emette nuove restrizioni sul fronte Bitcoin e criptovalute in generale. Nel fine settimana la provincia dello Sichuan ha spento il 90% delle operazioni di mining di Bitcoin.


Ci mandino tutte le schede video confiscate in Europa in regalo !
Forse così riuscirò a perdonarli anche per la pandemia !

[spoiler]si scherza eh ![/spoiler]
Gundam197322 Giugno 2021, 11:43 #2
Originariamente inviato da: Saturn
Ci mandino tutte le schede video confiscate in Europa in regalo !
Forse così riuscirò a perdonarli anche per la pandemia !

[spoiler]si scherza eh ![/spoiler]


Perche secondo te minavano bitcoin con le schede video??
Saturn22 Giugno 2021, 11:45 #3
Originariamente inviato da: Gundam1973
Perche secondo te minavano bitcoin con le schede video??


Sono IGNORANTE in materia.

Con cosa si minano ora i bitcoin ?!?
Pino9022 Giugno 2021, 11:49 #4
Fino ad ora vendere a fine marzo è stata PER ME l'operazione finanziaria dell'anno!

Ora attendiamo tutti con ansia di sapere come andrà polkadot e se la tecnologia si diffonderá per bene...
Z.e.t.22 Giugno 2021, 11:52 #5
Originariamente inviato da: Saturn
Sono IGNORANTE in materia.

Con cosa si minano ora i bitcoin ?!?


con sistemi ad hoc, ossia Antminer.

Gli ethereum invece si minano ancora con le VGA
Zappz22 Giugno 2021, 11:56 #6
Originariamente inviato da: Pino90
Fino ad ora vendere a fine marzo è stata PER ME l'operazione finanziaria dell'anno!

Ora attendiamo tutti con ansia di sapere come andrà polkadot e se la tecnologia si diffonderá per bene...


Per ora polkadot non sta andando benissimo...
CrapaDiLegno22 Giugno 2021, 11:57 #7
Originariamente inviato da: Gundam1973
Perche secondo te minavano bitcoin con le schede video?? !


"La Cina emette nuove restrizioni sul fronte Bitcoin e criptovalute in generale"
Quindi anche quelle che si minano con le GPU.
Quindi "ahahahahahahaah", forse riusciremo a trovarne di più a prezzi sempre più bassi man mano che la fame di GPU scema.

Noto che qualcuno sta cercando di mettere una pezza pompando altri soldi nella cosa con quei picchi in salita poi subito annichiliti da un altrettanto aumento di vendite... vediamo fino a quando riusciranno a difendere la torre prima che cada tutto il castello.

Dove è quello che ha investito tutto in cryptofuffa perché ha letto il bigino che l'investimento nella Nuova Associazione Ponzi è profittevole?
Sei uscito in tempo dallo schema Ponzi o ci stai rimettendo anche la pensione?
Z.e.t.22 Giugno 2021, 11:59 #8
Sono contrazioni di mercato normalissime.
Cappej22 Giugno 2021, 12:00 #9
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
"La Cina emette nuove restrizioni sul fronte Bitcoin e criptovalute in generale"
Quindi anche quelle che si minano con le GPU.
Quindi "ahahahahahahaah", forse riusciremo a trovarne di più a prezzi sempre più bassi man mano che la fame di GPU scema.

Noto che qualcuno sta cercando di mettere una pezza pompando altri soldi nella cosa con quei picchi in salita poi subito annichiliti da un altrettanto aumento di vendite... vediamo fino a quando riusciranno a difendere la torre prima che cada tutto il castello.

Dove è quello che ha investito tutto in cryptofuffa perché ha letto il bigino che l'investimento nella Nuova Associazione Ponzi è profittevole?
Sei uscito in tempo dallo schema Ponzi o ci stai rimettendo anche la pensione?


AMEN

e comunque era l'ora che qualcuno prendesse una posizione seria su questa storia.
L'Europa è sempre troppo impegnata su altre importantissime cose tanto che se ne sta fregando alla grande in attesa che qualcuno faccia il lavoro sporco,, poi si accoderanno con solita nonchalance tipica del vecchio continente
Z.e.t.22 Giugno 2021, 12:01 #10
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
"La Cina emette nuove restrizioni sul fronte Bitcoin e criptovalute in generale"
Quindi anche quelle che si minano con le GPU.
Quindi "ahahahahahahaah", forse riusciremo a trovarne di più a prezzi sempre più bassi man mano che la fame di GPU scema.

Noto che qualcuno sta cercando di mettere una pezza pompando altri soldi nella cosa con quei picchi in salita poi subito annichiliti da un altrettanto aumento di vendite... vediamo fino a quando riusciranno a difendere la torre prima che cada tutto il castello.

Dove è quello che ha investito tutto in cryptofuffa perché ha letto il bigino che l'investimento nella Nuova Associazione Ponzi è profittevole?
Sei uscito in tempo dallo schema Ponzi o ci stai rimettendo anche la pensione?


Sognare non costa nulla, ma non è solo "colpa" dei minatori

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^