Il Wyoming è completamente tra le nuvole

Il Wyoming è completamente tra le nuvole

Da lunedì le utenze statali del Wyoming utilizzeranno il cloud di Google Apps for Government

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:16 nel canale Web
Google
 

Negli USA già molti enti pubblici hanno scelto di affidarsi alle tecnologie di cloud computing. Il Wyoming pare però essere il primo stato ad aver scelto una completa migrazione tra le nuvole per i propri servizi.

Trib.com riporta che da lunedì mattina tutte le postazioni dello stato accederanno ai servizi Google Apps for Government che prevedono Gmail, Calendar, Docs, Sites oltre a soluzioni per videoconferenze e collaborazione e condivisione di documenti. Il Wyoming prevede un risparmio stimato di circa 1 milione di dollari l'anno riconducibile alla fruizione dei servizi di Google.

Quanto accadrà da lunedì in Wyoming è già successo circa due anni fa nella città di Los Angeles, infatti la città californiana dall'ottobre del 2009 utilizza i servizi di Google e a questo indirizzo è disponibile una sintesi del progetto. In questo video Randi Levin, Chief Technology Officer City of Los Angeles, spiega altri dettagli.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
iorfader24 Giugno 2011, 11:58 #1
insomma a me non piace che gli enti pubblici stiano in clouding, ci sono dati molto + sensibili di qualsiasi altra cosa (quasi + delle carte di credito)..preferirei di gran lunga che tenessero questo info su server locali e non lasciarli in un posto dove un attacco cambierebbe la vita di una intera nazione
rvrmarco24 Giugno 2011, 12:00 #2
Originariamente inviato da: iorfader
insomma a me non piace che gli enti pubblici stiano in clouding, ci sono dati molto + sensibili di qualsiasi altra cosa (quasi + delle carte di credito)..preferirei di gran lunga che tenessero questo info su server locali e non lasciarli in un posto dove un attacco cambierebbe la vita di una intera nazione


boh non credo sia così semplice
iorfader24 Giugno 2011, 12:04 #3
Originariamente inviato da: rvrmarco
boh non credo sia così semplice


guarda se sono entrati al pentagono alla cia e alla fia, possono entrare ovunque
filippo198024 Giugno 2011, 12:41 #4
@ yourfather:
sarei d'accordo con quanto dici se i dati dovessero rimanere chiusi in un solo edificio e, quindi, teoricamente fattibile la possibilità di creare una LAN non connessa in nessun modo ad Internet per gestire questi dati... ma quì stiamo parlando di uno STATO e non penso che tutti gli uffici siano localizzati in un solo edificio quindi, in ogni caso, i dati dovranno viaggiare su Internet...
Premesso questo preferisco sicuramente il fatto che si appoggino a soluzioni esterne piuttosto che "farsi un cloud in casa" visto che:
1) dovrebbe essere più sicuro;
2) dovrebbe essere più efficiente;
3) dovrebbe essere più economico.
Certo avrei preferito si appoggiassero, ad esempio, ad un dipartimento specifico della CIA e non ad un privato che, per quanto sia Google, domani potrebbe decidere di rendere pubblici tutti i dati presenti sui suoi server e, teoricamente, niente potrebbe bloccarlo!
Comunque meglio Google che la "Tizio & Caio SRL" appena entrata nel mercato con un prodotto Cloud di "nuova ma non testata" generazione!
iorfader24 Giugno 2011, 12:47 #5
Originariamente inviato da: filippo1980
@ yourfather:
sarei d'accordo con quanto dici se i dati dovessero rimanere chiusi in un solo edificio e, quindi, teoricamente fattibile la possibilità di creare una LAN non connessa in nessun modo ad Internet per gestire questi dati... ma quì stiamo parlando di uno STATO e non penso che tutti gli uffici siano localizzati in un solo edificio quindi, in ogni caso, i dati dovranno viaggiare su Internet...
Premesso questo preferisco sicuramente il fatto che si appoggino a soluzioni esterne piuttosto che "farsi un cloud in casa" visto che:
1) dovrebbe essere più sicuro;
2) dovrebbe essere più efficiente;
3) dovrebbe essere più economico.
Certo avrei preferito si appoggiassero, ad esempio, ad un dipartimento specifico della CIA e non ad un privato che, per quanto sia Google, domani potrebbe decidere di rendere pubblici tutti i dati presenti sui suoi server e, teoricamente, niente potrebbe bloccarlo!
Comunque meglio Google che la "Tizio & Caio SRL" appena entrata nel mercato con un prodotto Cloud di "nuova ma non testata" generazione!


sicuramente un cloud in casa non è nemmeno pensabile, però si potrebbe creare una gigantesca intranet in fibra ottica, dove per ogni comune c'è un addetto che gestisce tutti i dati + vari esperti cisco ccie possibilmente che gestiscono i server principali, e con tutti i soldi che vengono spesi ci starebbero tranquillamente anche questi...immaginatevi il coud in italia tutti i dati in mano a qualche cugggggggino
windswalker24 Giugno 2011, 12:54 #6
Originariamente inviato da: iorfader
insomma a me non piace che gli enti pubblici stiano in clouding, ci sono dati molto + sensibili di qualsiasi altra cosa (quasi + delle carte di credito)..preferirei di gran lunga che tenessero questo info su server locali e non lasciarli in un posto dove un attacco cambierebbe la vita di una intera nazione




Sicurezza in un ente pubblico?????



Da quello che scrivi desumo che non ci hai mai lavorato....
SaKi&L24 Giugno 2011, 14:07 #7
Originariamente inviato da: windswalker


Sicurezza in un ente pubblico?????



Da quello che scrivi desumo che non ci hai mai lavorato....


già! direi che paradossalmente possono essere solo più sicuri vista la maggiore distanza tra l'utente e il luogo in cui risiedono fisicamente i dati!
iorfader24 Giugno 2011, 15:28 #8
credevo fossero messi meglio quindi è già tutto in mano ai cuggggini
Arthens24 Giugno 2011, 15:40 #9
Originariamente inviato da: iorfader
insomma a me non piace che gli enti pubblici stiano in clouding, ci sono dati molto + sensibili di qualsiasi altra cosa (quasi + delle carte di credito)..preferirei di gran lunga che tenessero questo info su server locali e non lasciarli in un posto dove un attacco cambierebbe la vita di una intera nazione


La soluzione che proponi e' potenzialmente molto piu' pericolosa.

Avere solo server locali e' impensabile. Al di la dell'inefficienza del servizio (sopratutto per quanto riguarda la duplicazione dei dati e per l'impossibilita' di avere un'immagine completa della situazione di una persona) si creerebbero 2 problemi di sicurezza:
1. Garantire la sicurezza sarebbe impossibile, perche' non tutti gli uffici si possono permettere di avere una persona specializzata nella sicurezza informatica (e per esperienza personale aggiungerei che spesso non si possono permettere neanche un semplice tecnico competente!)
2. Il server puo' essere rubato (puo' far ridere, ma se si pensa ai piccoli comuni/enti e' facile capire che garantire la sicurezza fisica del server sia estremamente difficile)


Avere un server centrale a cui si connettono i vari uffici e' una soluzione standard. Al posto di avere centinaia di tecnici potenzialmente incompetenti si ha un datacenter centrale gestito da personale esperto.
Dubito pero' che sarebbe una soluzione piu' sicura del cloud, perche' per quanto il personale sia esperto difficilmente un'ente potra' possedere un know-how al livello di aziende come Google, Microsoft o Amazon (che probabilmente subiscono piu' tentativi di intrusione in 1 giorno che l'ente pubblico in 1 anno)
Razer(x)24 Giugno 2011, 15:46 #10
Originariamente inviato da: Arthens
La soluzione che proponi e' potenzialmente molto piu' pericolosa.

Avere solo server locali e' impensabile. Al di la dell'inefficienza del servizio (sopratutto per quanto riguarda la duplicazione dei dati e per l'impossibilita' di avere un'immagine completa della situazione di una persona) si creerebbero 2 problemi di sicurezza:
1. Garantire la sicurezza sarebbe impossibile, perche' non tutti gli uffici si possono permettere di avere una persona specializzata nella sicurezza informatica (e per esperienza personale aggiungerei che spesso non si possono permettere neanche un semplice tecnico competente!)
2. Il server puo' essere rubato (puo' far ridere, ma se si pensa ai piccoli comuni/enti e' facile capire che garantire la sicurezza fisica del server sia estremamente difficile)


Avere un server centrale a cui si connettono i vari uffici e' una soluzione standard. Al posto di avere centinaia di tecnici potenzialmente incompetenti si ha un datacenter centrale gestito da personale esperto.
Dubito pero' che sarebbe una soluzione piu' sicura del cloud, perche' per quanto il personale sia esperto difficilmente un'ente potra' possedere un know-how al livello di aziende come Google, Microsoft o Amazon (che probabilmente subiscono piu' tentativi di intrusione in 1 giorno che l'ente pubblico in 1 anno)

Senza considerare (e secondo me non è poco) il lato economico, penso che il risparmio possa essere notevole.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^