Google: speech-to-text per l'indicizzazione dei video

Google: speech-to-text per l'indicizzazione dei video

Il nuovo servizio Google Election Video Search proposto dal colosso di Mountain View sfrutta la tecnologia speech-to-text per meglio indicizzare i video presenti nel canale politico di YouTube

di pubblicata il , alle 13:34 nel canale Web
Google
 

Lo scorso Lunedì i ricercatori di Google Research hanno presentato attraverso il blog della compagnia un nuovo servizio chiamato Google Election Video Search. Il nuovo "gadget", che consente di ricercare video inerenti alle ultime elezioni politiche negli Stati Uniti, di per sé non è poi cosi interessante, tuttavia si basa su tecnologie innovative che promettono di rivoluzionare le ricerche e il sistema di indicizzazione di file audio e video.

Il nuovo servizio proposto dal colosso di Mountain View utilizza infatti una tecnologia proprietaria "speech-to-text" che permette di riconoscere il parlato nei video presenti sul canale politico di YouTube. Grazie all'impiego di questa tecnologia è possibile ricercare i video non solo in base al titolo e alla descrizione, ma anche in base al contenuto.

Il servizio inoltre indica anche in quale punto del video viene pronunciata la frase ricercata, consentendo all'utente di saltare direttamente alla parte che gli interessa. Per ora il servizio non offre grado di accuratezza del 100% e, come abbiamo già detto, è limitato unicamente al canale politico di YouTube.

Il riconoscimento vocale è un problema ancora non del tutto risolto e richiede un notevole utilizzo di risorse. Il lavoro da svolgere per affinare gli algoritmi e migliorarne l'efficienza e l'accuratezza è ancora lungo, tuttavia il nuovo servizio di Google pare essere sulla buona strada.

Fonte: Google Blog

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
HackerWolf16 Luglio 2008, 13:48 #1
un mode per ricordare ai politici tutte le promesse non mantenute in campagna
AceGranger16 Luglio 2008, 14:09 #2
un'ottima tecnologia per i non udenti
salvodel16 Luglio 2008, 14:11 #3
Originariamente inviato da: HackerWolf
un mode per ricordare ai politici tutte le promesse non mantenute in campagna


Se le ricordano. Il problema è che hanno troppo una faccia

Praticamente è come se avessero realizzato la parte scritta del video/musica? Tranne per le tecnologie utilizzate non mi sembra tutta questa novità. Cmq la vedo ancora lung"hissima" la strada prima che l'identificazione vocale possa diventare "comoda" da sfruttare.
WhiteWolf4216 Luglio 2008, 14:20 #4
mmm ... potente strumento esso è !!
II ARROWS16 Luglio 2008, 14:30 #5
Un non udente infatti cerca le sue notizie sui video, vero?
Stech198716 Luglio 2008, 14:50 #6
@II ARROWS: No, ma con il procedere della tecnologia di riconoscimento vocale, si va verso una conversione in tempo 1:1 da parlato a testo scritto, un po' come avere i sottotitoli nella vita reale... Non male direi...
Kaldais16 Luglio 2008, 14:51 #7
Originariamente inviato da: II ARROWS
Un non udente infatti cerca le sue notizie sui video, vero?

No, ma il non udente può leggere quello che Google riconosce.
ViolenceCris16 Luglio 2008, 14:52 #8
Un non udente infatti cerca le sue notizie sui video, vero?

Bhe ma se trasforma l'audio in testo potrebbe leggere il testo di un video come dei sottotitoli...
Mde7916 Luglio 2008, 14:53 #9
Se questo sistema mettesse dei sottotitoli ai video potrebbero essere visti anche dai non utenti
s12a16 Luglio 2008, 15:02 #10
Il passo successivo, dopo il riconoscimento vocale, e` la traduzione automatica del parlato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^