Google Sites, nuovo componente di Google Docs

Google Sites, nuovo componente di Google Docs

Google presenta un'applicazione per creare, gestire e aggiornare siti web dedicati a piccole aziende o professionisti: le funzionalità disponibili vanno ben oltre quanto offerto da Google Pages

di pubblicata il , alle 17:14 nel canale Web
Google
 

Negli scorsi giorni Google ha aggiunto, un po' in sordina, un interessante componente alla propria gamma di prodotti Google Docs. Il nuovo elemento si chiama Google Sites e permette di realizzare siti web adatto alle esigenze delle piccole aziende o dei professionisti; il nuovo prodotto è ovviamente frutto dell'acquisizione di JotSpot.

Google Sites va quindi oltre al ben noto Google Pages: quest'ultimo offre esclusivamente la possibilità creare pagine HTML, di rendere eventualmente scaricabili dei file. Il nuovo prodotto ha ben altre velleità e viene proposto come un'elementare soluzione per creare un sito web a cui  vari utenti possono accedere per pubblicare aggiornamenti, condividere files e lavorare ai medesimi progetti.

I componenti di Google Docs possono essere facilmente integrati nelle proprie creazioni con Google Sites: editare file di testo e fogli di calcolo è solo il più semplice esempio. A ciò si possono aggiungere le opzioni offerte da Google Calendar o le gallerie di immagini offerte da Picasa WebAlbum; un elenco dettagliato delle opzioni disponibili è disponibile qui.

Stando a quanto dichiarato da Google, l'utente ha la possibilità di controllare le modalità di accesso alle varie pagine e ai differenti contenuti, mentre per le operazioni di ricerca sono disponibili le ben note funzionalità di Google Search. Il video seguente mostra in sintesi le possibilità offerte dal nuovo servizio.

Un confronto tra Google Sites con le altre soluzioni professionali presenti sul mercato - Microsoft Sharepoint e simili - appare a nostro avviso azzardato. Come nel caso delle altre applicazioni Google Docs, anche Google Sites intende offrire un livello funzionale minimo che però, probabilmente, è già sufficiente a soddisfare le esigenze di molte tipologie di piccole imprese o di professionisti.

Da non sottovalutare poi il fatto che tutte le problematiche di gestione "lato server" non sono a carico dell'utente: i dati, le applicazioni e le pagine vengono gestite e rese disponibili dall'infrastruttura di Google. In caso di utilizzi professionali un'attenta lettura alle condizioni d'uso del servizio è doverosa. Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MrModd29 Febbraio 2008, 18:41 #1
Mi sembra Mediawiki potenziato
cavallo_pazzo29 Febbraio 2008, 19:04 #2
sembra molto interessante, lo provo quanto prima
Banus29 Febbraio 2008, 19:34 #3
Originariamente inviato da: MrModd
Mi sembra Mediawiki potenziato

Infatti Jotspot, da cui Sites è stato derivato, è quella che si chiama una "wiki strutturata", cioè con la possibilità di gestire dati oltre che semplice testo, come in mediawiki.

Aspettavo da un po' di tempo questo annuncio (il lancio originario era previsto per qualche mese fa) ma vedo che solo chi è registrato in Google Apps (che richiede un dominio proprio) può usare questo servizio. C'è un modo per testarlo privatamente?
Kralizek29 Febbraio 2008, 20:27 #4
ne ha da fare di strada per arrivare a SharePoint... ma credo che neanche sia voluto lo stesso target.
70Faramir04 Marzo 2008, 09:26 #5
Originariamente inviato da: Kralizek
ne ha da fare di strada per arrivare a SharePoint... ma credo che neanche sia voluto lo stesso target.


Come non quotarti.. sono pienamente daccordo...

Sicuramente sono prodotti con target diverso, però è anche vero che se uno vuole, anche i Windows Sharepoint Services sono gratuiti e offrono potenzialità decisamente superiori.... l'unico vantaggio è che in questo caso è tutto ospitato dai server di google e non necessita di infrastruttura propria ma il rovescio della medaglia è il limitato ventaglio di possibilità offerto...
Cibulo30 Aprile 2008, 10:14 #6
nessuno che lo usi?
Mi sembra che le google Apps (Calendar in particolare insieme a GMail) siano molto interessanti, considerando che sono anche gratis...

Una domanda:
Ho già il mio sito www.nomezienda.it : è possibile impostare google sites per fare una semplicissima "intranet" per i dipendenti sull'indirizzo intranet.nomeazienda.it , senza influenzare in alcun modo la visualizzazione di default del sito pubblico www.nomeazienda.it ?
MrModd30 Aprile 2008, 15:05 #7
Originariamente inviato da: Cibulo
nessuno che lo usi?
Mi sembra che le google Apps (Calendar in particolare insieme a GMail) siano molto interessanti, considerando che sono anche gratis...

Una domanda:
Ho già il mio sito www.nomezienda.it : è possibile impostare google sites per fare una semplicissima "intranet" per i dipendenti sull'indirizzo intranet.nomeazienda.it , senza influenzare in alcun modo la visualizzazione di default del sito pubblico www.nomeazienda.it ?


Io Google Calendar lo uso tantissimo, la migliore funzione che hanno incluso è la notifica via sms "gratuita".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^