Gli stagisti di Twitter guadagnano 7.000$ al mese, e non sono nemmeno i più pagati in America

Gli stagisti di Twitter guadagnano 7.000$ al mese, e non sono nemmeno i più pagati in America

Il settore tecnologico è parecchio remunerativo negli Stati Uniti e ce lo ripete Glassdoor, che stila una classifica delle aziende che offrono i più elevati salari mensili per gli stagisti americani

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Web
Twitter
 

Un tirocinante americano di 15 anni chiamato a svolgere incarichi nel settore tecnologico, può maturare una paga mensile pari a 7.000$. I dati provengono da una nuova ricerca realizzata da Glassdoor, società che si occupa dell'analisi del mondo del lavoro statunitense.

Se gli "interns" del settore tecnologico venissero assunti per dodici mesi, riceverebbero un salario annuale equivalente a 84.000$ (7.012$ al mese), nel caso di Palantir che occupa la prima posizione. A seguire troviamo VMWare, con 6.966$ e solamente alla terza posizione Twitter, con 6.791$ mensili. LinkedIn e Facebook occupano rispettivamente la quarta e quinta posizione, con salari poco superiori ai 6.200$.

Glassdoor, salari tirocinanti americani

Nella classifica troviamo i nomi di Microsoft (sesta con 6.138$), Google, Apple e NVIDIA (5.969, 5.723$ e 5.446$). Bisogna naturalmente considerare che il mercato del lavoro è estremamente diverso negli Stati Uniti, tuttavia dati di questo tipo fanno capire il valore che si dà all'estero al settore tecnologico, un settore che in un mondo sempre più informatizzato riesce a trainare con forza l'economia di un paese.

L'Italia sembra voler puntare su altro, come ha spiegato Dario Franceschini ad Eric Schmidt di Google, sostenendo che "noi magari abbiamo giovani più competenti in storia medievale". Nel corso della conferenza, Schmidt aveva mostrato una visione nettamente differente: "Vi manca la cultura del web e della tecnologia e la consapevolezza che questo è un settore in grado di far crescere l'economia", è stato il messaggio dato all'Italia.

Gli "interns" possono anche essere studenti delle high school americane e iniziano a conoscere il mondo del lavoro nella loro adolescenza, invogliati anche da una retribuzione estremamente elevata. Le paghe che ricevono da parte delle aziende tecnologiche li rende più ricchi - almeno temporaneamente - di molti dei loro genitori.

"È diventato uno standard per i tirocinanti farsi offrire alloggio e trasporto gratuiti e stipendi da più di 6.000$ al mese, secondo gli studi del sito di ricerca di lavoro Glassdoor", scrive Bloomberg. "In paragone, il reddito medio mensile delle famiglie americane era di 4.280$ nel 2012 secondo il Census Bureau statunitense. Delle prime dieci compagnie che pagano di più i loro stagisti, l'unica a non appartenere al settore tecnologico è Exxon Mobil".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

51 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cignox110 Luglio 2014, 09:39 #1
Peró sono tutte compagnie che lavorano in settori tecnologici d'avanguardia. Non pagano gli stagisti per quello che loro producono, li pagano tanto nel tentativo di accaparrarsi le menti migliori: per 9 stagisti che poi non 'fioriranno', il decimo fa guadagnare alla compagnia decine di milioni.

Sarebbe da sapere se:
a- pagare tanto gli stagisti é prassi in america
b- quanto é la media degli stipendi per gli stagisti
c- quanto vengono pagati, se vengono pagati, gli stagisti in italia presso compagnie analogamente basate sull'innovazione.

Altrimenti, serve solo per farsi rovinare il fegato guardando la propria busta paga di programmatore laureato.
Soulbringer10 Luglio 2014, 09:39 #2
In Italia facciamo ridere, basta pensare che tecnici informatici (programmatori ecc) con anni e anni di esperienza prendono stipendi da fame...superati dagli stagisti ventenni americani!
AlexSwitch10 Luglio 2014, 09:47 #3
Originariamente inviato da: cignox1
Peró sono tutte compagnie che lavorano in settori tecnologici d'avanguardia. Non pagano gli stagisti per quello che loro producono, li pagano tanto nel tentativo di accaparrarsi le menti migliori: per 9 stagisti che poi non 'fioriranno', il decimo fa guadagnare alla compagnia decine di milioni.

Sarebbe da sapere se:
a- pagare tanto gli stagisti é prassi in america
b- quanto é la media degli stipendi per gli stagisti
c- quanto vengono pagati, se vengono pagati, gli stagisti in italia presso compagnie analogamente basate sull'innovazione.

Altrimenti, serve solo per farsi rovinare il fegato guardando la propria busta paga di programmatore laureato.


Appunto... In Paesi dove " internet " ( vocabolo tanto caro al nostro premier Mc Renzie quando si deve blaterare di ripresa economica ) è una vera risorsa economica, gli stagisti sono un investimento futuro di carattere strategico. Qui nelle nostre paludi e lande desolate, gli stagisti sono solamente mano d'opera a buon mercato... Nulla di più!!
Soulbringer10 Luglio 2014, 09:48 #4
Originariamente inviato da: cignox1
a- pagare tanto gli stagisti é prassi in america
b- quanto é la media degli stipendi per gli stagisti
c- quanto vengono pagati, se vengono pagati, gli stagisti in italia presso compagnie analogamente basate sull'innovazione.


a & b) Da quello che leggo nell'articolo "È diventato uno standard per i tirocinanti farsi offrire alloggio e trasporto gratuiti e stipendi da più di 6.000$ al mese" mi pare sia abbastanza normale pagare quelle cifre...non mi stupirei se la media fosse intorno ai 3500/4000$ al mese.

c) qui è meglio stendere un velo pietoso...se arrivano a 700/800€ è già tanto guarda...A parte il fatto che, in Italia, di compagnie che puntano all'innovazione ne esistono ben poche, principalmente sono tutte società di consulenza che mirano a sfruttare il più possibile una risorsa con zero crescita personale.
randorama10 Luglio 2014, 09:49 #5
vorrà dire che l'esperto di storia medievale si magnerà per cena il cavallo di pipino il breve...
cata8110 Luglio 2014, 09:52 #6
Non posso e non voglio fare nomi, ma basta vedere gli annunci nel nostro campo, richieste competenze ad alti livelli su praticamente ogni branca dell'informatica, lauree, master, esperienze pluriennali... per uno stipendio da fame

Per non parlare degli stage e contratti a progetto a go-go.
frankie10 Luglio 2014, 09:57 #7
E davanti a Schmidt abbiam messo Franceschini!!! di meglio potevamo mettere solo il gran maestro complottaro di Bernini (M5S)
acerbo10 Luglio 2014, 09:57 #8
Questi dati mi sembrano piuttosto strani, ho un amico che vive da anni in california e come me lavora nel settore informatico e quello stipendio lo guadagni con anni di esperienza alle spalle.
Nel 2006 feci pure qualche colloquio telefonico con diverse aziende americane e canadesi e tutte mi proponevano all'incirca 80 mila dollari l'anno come sistemista oracle (piu' di 6 anni di esperienza).
Evidentemente gli stipendi in USA sono aumentati, ma ad occhio e croce le aziende di quella lista sono molto particolari e bisognerebbe capire pure che tipo di profili assumono a quelle cifre.
themac10 Luglio 2014, 09:58 #9
Piu' che altro l'esperto di storia medievale, in Italia, poi finisce per fare il sottopagato, superprecario insegnante.
Quindi e' triste, svogliato, magari (anche se e' raro, diciamolo), crede nelle nuove tecnologie, ma i dirigenti scolastici non investono (anche qui discorso lunghissimo da fare) , e l'unica cosa che puo' fare e' insegnare come puo' e con i mezzi che ha. Contribuisce (anzi, e' responsabile) nel formare nuovi giovani che non crederanno nelle nuove tecnologie, non avranno visioni aperteo.ecc. ecc. ...e cosi' via. E si ricomincia

Circolo vizioso.

TheMac
AdolfoG10 Luglio 2014, 10:00 #10
Originariamente inviato da: cata81
Non posso e non voglio fare nomi, ma basta vedere gli annunci nel nostro campo, richieste competenze ad alti livelli su praticamente ogni branchia dell'informatica, lauree, master, esperienze pluriennali... per uno stipendio da fame

Per non parlare degli stage e contratti a progetto a go-go.


Scusa, proprio non resisto: "branchia" non è proprio proprio corretto, sarebbe "branca"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^