Daydream VR: Google ne sospende la compatibilità con Android 11

Daydream VR: Google ne sospende la compatibilità con Android 11

Il visore per la realtà virtuale di Google, introdotto nel 2016, è ultima vittima dell'evoluzione tecnologica: il software Daydream VR non è più supportato dalla release 11 di Android

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Wearables
GoogleVirtual realityAndroid
 

Avevano già evidenziato lo scorso anno, con questa notizia, come il progetto Daydream VR di Google avesse raccolto un limitato interesse da parte degli appassionati. Dietro questo nome si cela l'iniziativa sviluppata da Google di offrire agli appassionati un visore per la realtà virtuale, all'interno del quale installare il proprio smartphone.

L'idea sembrava interessante nel 2016 ma non è stata tale da raccogliere l'interesse degli utenti potenziali, combattuti tra i visori mobile dotati al proprio interno di una piattaforma completa e le soluzioni VR più potenti e complesse collegate a tradizionali PC Windows.

DayDream_View_720.jpg

Se lo scorso anno Google aveva comunicato di aver sospeso lo sviluppo di questo progetto, cancellando i piani legati alla componente software come a quella hardware, è notizia di questi giorni della cancellazione del supporto della App DayDream VR con i dispositivi smartphone più recenti. Passando alla versione 11 di Android questa App non sarà più supportata, mentre molte delle esperienze d'uso sviluppate da terze parti e presenti in DayDream VR potranno essere ancora utilizzate attraverso il loro download diretto dal Google Play Store.

Thank you for using Daydream View. The Daydream VR app is no longer supported by Google and may not work properly on some devices running Android 11 or later. Many of the third-party apps and experiences within Daydream may still be available as standalone apps in the Google Play store. We don’t expect users to lose account information or functionality for third-party apps as a result of Daydream no longer being supported by Google.

Canto del cigno, quindi, per questa iniziativa di Google che non è stata in grado di raccogliere sufficiente interesse da parte del pubblico degli appassionati di gaming. Era stata la stessa Google, del resto, ad affermare lo scorso anno che "nel tempo abbiamo notato alcuni chiari limiti che impediscono alla VR per smartphone di essere una soluzione praticabile a lungo termine".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^