A scuola con ''uniformi intelligenti'': dalla Cina il capo smart per monitorare attività e posizione degli alunni

A scuola con ''uniformi intelligenti'': dalla Cina il capo smart per monitorare attività e posizione degli alunni

Ogni divisa sostanzialmente è equipaggiata di due chip nelle spalle che vengono utilizzati per tenere traccia di quando e dove gli studenti entrano o escono dalla scuola e, in abbinamento ad un sistema di riconoscimento facciale posto agli ingressi dell'edificio scolastico, garantiscono un'ulteriore verifica che ogni alunno indossi effettivamente la rispettiva uniforme

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Wearables
 

Di rado si sente parlare di veri e propri indumenti smart, in grado di svolgere le normali funzioni di vestiti ma allo stesso modo offrire qualche servizio tecnologico aggiuntivo. Si pensi ad esempio in ambito sportivo alle magliette di calciatori e rugbisty, spesso equipaggiate con più o meno ingombranti piattaforme sensoriali, solitamente poste nella zona tra collo e scapole, oppure alle tute dei piloti di moto equipaggiate con accellerometri in grado di rilevare in tempi zero situazioni pericolose ed intervenire di conseguenza ad esempio aprendo i relativi airbag integrati.

Tutte queste funzioni sopra elencate cadono nel campo della sicurezza o in quello dell'ottimizzazione di performance e statistiche sportive, ma dalla Cina arriva un indumento pensato per un altro ambito, ovvero quello della scuola: parliamo di uniformi intelligenti per monitorare posizione ed attività degli alunni nel contesto scolastico.

Secondo una ricerca della testata The Epoch Times, tale iniziativa attualmente sarebbe già attiva in 10 scuole della regione cinese di Guizhou: secondo Lin Zongwu, preside della scuola di Renhuai, oltre 800 dei suoi studenti adottano tali uniformi intelligenti già dal 2016, il quale ci tiene a precisare che però "abbiamo scelto di controllare l'esatta posizione degli studenti solo nell'orario di scuola".

Ogni divisa sostanzialmente è equipaggiata di due chip posti nella zona delle spalle, vengono utilizzati per tenere traccia di quando e dove gli studenti entrano o escono dalla scuola e, in abbinamento ad un sistema di riconoscimento facciale posto agli ingressi dell'edificio scolastico, garantiscono un'ulteriore verifica che ogni alunno indossi effettivamente la rispettiva uniforme, così da smontare sul nascere eventuali furbetti.

Le uniformi, secondo quanto riferito dall'azienda Guizhou Guanyu Technology Company che li realizza, nonostante la presenza di chip integrati, risultano lavabili senza problemi: ogni abito può resistere a temperature fino a 150°C ed un massimo di 500 lavaggi; oltre ad una funzione di controllo di presenza ed accessi tali uniformi avrebbero integrate anche tecnologie tali da identificare anche se un alunno si addormenta in classe o offrire la possibilità di effettuare pagamenti, si pensi ad esempio nel caso della mensa, tramite conferme con riconoscimento facciale o impronte digitali.

Insomma tanta tecnologia che da un lato è in grado di ottimizzare le attività giornaliere di un ambiente complicato come può essere quello di una scuola, ma allo stesso tempo può costituire un capillare sistema di controllo di ogni singolo studente, cosa che può facilmente ricadere in un contesto di controllo esasperato delle azioni, utile dal punto di vista della sicurezza ma forse un po' troppo lontano dal buon senso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto31 Dicembre 2018, 13:05 #1

Azz

Se la facevano ai miei tempi,mi beccavano che saltavo qualche giorno di scuola per gite non autorizzate.
quartz31 Dicembre 2018, 13:19 #2
Stanno fuori di testa...
Sandro kensan31 Dicembre 2018, 14:36 #3
Queste scuole sono il paradiso dei genitori ansiosi, temo spopoleranno.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^