Yota sposta la produzione in Canada per rubare dipendenti a BlackBerry

Yota sposta la produzione in Canada per rubare dipendenti a BlackBerry

Secondo quanto diffuso in queste ore il produttore russo Yota sarebbe intenzionato a trasferire parte della propria catena produttiva in Canada per abbattere i costi di produzione e assumere alcuni dipendenti ex RIM

di pubblicata il , alle 16:42 nel canale Telefonia
RIMBlackBerryYota
 

In queste ore giungono importanti novità riguardo a Yota, produttore russo che ci aveva stupito nel corso dell'ultimo Mobile World Congress di Barcellona sfoggiando quella che ci era parsa come la novità più interessante di tutta la fiera. Proprio in questi giorni sono infatti comparse online le prime indiscrezioni riguardanti un possibile trasloco, o forse solamente una scissione, che porterà parte del processo produttivo dalla Russia al Canada.

Perchè proprio il Canada? La risposta è semplice: BlackBerry. Già, il produttore dei dispositivi della mora, ex RIM, non sta vivendo certo in acque tranquille e sono sempre di più gli addetti ai lavori che credono che, per quanto riguarda gli smartphone intesi come hardware, vedremo il marchi scomparire ben presto. La possibilità più realisitca è che lo stesso rimanga vivo solo abbinato ai servizi enterprise.

Proprio per questo motivo, per facilitare l'espansione del proprio marchio, Yota vorrebbe trasferirsi in nella parte più a nord del continene americano e assorbire parte dei dipendenti ex RIM. Oltre a ciò ci sarebbero altri vantaggi legati ai costi di produzione, decisamente inferiori e al supporto del governo canadese.

Speriamo che, in un modo o nell'altro, Yota riesca a predurre volui sufficienti alla vendita globale. I terminali sono infatti indubbiamente interessanti, quello che manca è solo la loro disponibilità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deggial11 Agosto 2014, 17:26 #1
addirittura RUBARE i dipendenti? poveri dipendenti, costretti a lavorare per il nemico!!!!

Piuttosto direi che assume delle menti che potrebbero ritrovarsi ben presto per strada...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^