Xiaomi contro tutti: ecco la ricarica SuperCharge Turbo da 100W. Da 0 a 100% in soli 17 minuti!

Xiaomi contro tutti: ecco la ricarica SuperCharge Turbo da 100W. Da 0 a 100% in soli 17 minuti!

L'azienda cinese potrebbe molto presto battere ogni record possibile in fatto di ricarica degli smartphone. Un video mostra la capacità di caricare in soli 17 minuti una batteria da 4.000 mAh.

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Telefonia
Xiaomi
 

Al giorno d'oggi la mancanza in uno smartphone di ultima generazione ruota sempre più spesso sulla batteria e dunque sull'autonomia che non sempre risulta ottimale. I device sono sempre più potenti, guardano sempre più alle migliorie tecnologiche ma di fatto spesso gli utenti non riescono a concludere la giornata con una sola carica della batteria. Ecco che Xiaomi in questo ha sempre cercato di aiutare i propri utenti ponendo nei device una batteria più grande e soprattutto aggiungendo una ricarica rapida della stessa. Il futuro però sembra poter cambiare a breve proprio grazie a Xiaomi.

In un video apparso sulla Rete ecco che proprio l'azienda cinese è pronta a svelare al mondo la sua nuova Super Charge Turbo ossia la ricarica rapida di nuova generazione che sulla carta potrebbe addirittura battere ogni record possibile di ricarica. Si parla infatti addirittura di 100W di potenza erogata che permetterebbe di avere una batteria da 4000 mAh completamente piena in meno di 20 minuti.

Xiaomi: ecco la Super Charge Turbo

Nel video trapelato direttamente in Rete ecco che è possibile osservare direttamente all'opera la nuova Super Charge Turbo di Xiaomi che ha deciso di porla in competizione con la Super VOOC di Oppo, al momento tra le più veloci. Ecco che i risultati sono davvero incredibili:

  • Ricarica XIAOMI (batteria da 4.000 mAh) da 0 a 50% in soli 7 minuti
  • Ricarica XIAOMI (batteria da 4.000 mAh) da 0 a 100% in soli 17 minuti
  • Ricarica OPPO (batteria da 3.700 mAh) da 0 a 65% in 17 minuti

Un record questo che potrebbe dunque aprire la porta ad un futuro in cui sarà possibile ricaricare lo smartphone in pochissimi minuti e dunque preoccuparsi di meno della durata della batteria stessa. In questo caso non sappiamo se la ricarica rapida di Xiaomi debutterà con il futuro Xiaomi Mi MIX 4 ma di fatto l'azienda sembra pronta più degli altri a realizzare un passo importante sotto questo punto di vista.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rebeyeah26 Marzo 2019, 21:16 #1
sembra più una gara a chi ce l'ha più duro che una reale innovazione, almeno allo stato attuale.
2 anni fa, quando avevo il galaxy s7, giravo sempre con il power bank e il caricabatteria da auto; da quando sono passato agli xiaomi con la batteria da 4000mah, prima il redmi note 4 e ora il 5, arrivo a sera con il 35-45% di batteria residua e se per caricarlo, durante la notte, ci mette 2 ore o 6 non vedo la differenza.
Senza contare che samsung provò a caricare rapidamente il suo note 7 e ci ricordiamo tutti com è andata :-P
Sandro kensan26 Marzo 2019, 21:37 #2
«Un record questo che potrebbe dunque aprire la porta ad un futuro in cui sarà possibile ricaricare lo smartphone in pochissimi minuti e dunque preoccuparsi di meno della durata della batteria»

Se 100 Watt servono per caricare in 17 minuti significa che 1000 (mille) Watt servono per caricare in 1.7 minuti.

Siamo sicuri che un telefono che assorbe mille watt sia una cosa sicura?
kean3d26 Marzo 2019, 22:50 #3
sti gheiz
xiaomi sempre sul pezzo
andbad26 Marzo 2019, 23:29 #4
Vediamo: 4Ax3.7V=14.8W.
Caricare a 100W significa arrivare ad una corrente di carica di (100/14.8)=6.75C

Per avere buone probabilità che una batteria duri più di 300 cicli bisognerebbe non superare i 2C...soprattutto in un device dove sarà difficile avere un raffreddamento decente della cella.

IMHO dopo 3 mesi dovrà già cambiare batteria.

EDIT: guardando il video ho notato che caricano a 18V circa, il che porterebbe ad una corrente di carica di meno di 1.5C, più che accettabile.
Immagino avranno messo poi uno step-down per abbassare la tensione ai circa 3V cui funzionano di solito quei circuiti.

By(t)e
emanuele8327 Marzo 2019, 07:41 #5
Originariamente inviato da: andbad
Vediamo: 4Ax3.7V=14.8W.
Caricare a 100W significa arrivare ad una corrente di carica di (100/14.8)=6.75C

Per avere buone probabilità che una batteria duri più di 300 cicli bisognerebbe non superare i 2C...soprattutto in un device dove sarà difficile avere un raffreddamento decente della cella.

IMHO dopo 3 mesi dovrà già cambiare batteria.

EDIT: guardando il video ho notato che caricano a 18V circa, il che porterebbe ad una corrente di carica di meno di 1.5C, più che accettabile.
Immagino avranno messo poi uno step-down per abbassare la tensione ai circa 3V cui funzionano di solito quei circuiti.

By(t)e

se pensi che la vbus di 18 V del connettore usb type C sia applicata direttamente alla batteria allora meglio che torni a dare elettronica 1. anzi elettrotecnica al primo anno. Senza contare che i monitor sulla type C indicano corrente, tensione e potenza sul bus. sono circa 90 W e la corrente assorbita è di circa 4 A. la batteria al litio è un carico fortemente non lineare e i calcoli vanno fatti sull'energia non sulla potenza. si consumano circa 90W per 17 minuti (28% di un ora) quindi 90 per 0.28 = sono 25 Wh. la carica della batteria è di 14.8 Wh ergo la stanno caricando a meno di 2C se consideri l'efficienza del circuito di carica uguale al 100%.

La corrente effettiva che entra in batteria non la puoi ricavare senza conoscere come funziona il circuito di carica e la caratteristica I/V della batteria o l'andamento di tensione e corrente in funzione del tempo durante la carica. inoltre le batterie al litio vanno caricate prima a I costante e poi mantenute a V costante fino a che la correente di carica no scende sotto 3% della corrente nominale della cella (espressa in mAh) https://batteryuniversity.com/learn...m_ion_batteries

è facile però immaginare che la batteria sia superstressata da alte tensioni (magari sopra i 4.3-4.5V) e alte correnti di carica (oltra il doppio delle correnti nominali espresse in mAh) nel tratto di carica a corrente costante.
Di sicuro la batteria è superstressata e andrebbe raffreddata e questa carica andrebbe usata solo in caso di estremo bisogno (non tutti i giorni ma nnemmeno una volta a settimana)
Bradiper27 Marzo 2019, 08:50 #6
Io mi chiedo se gli ingegneri ignoranti di xiaomi li pagano.
Passano mesi a progettare cose del genere a caxxo.. Senza fare calcoli e test.
Mi chiedo soprattutto perché non vengono qua e in altri forum a reclutare.
al13527 Marzo 2019, 09:03 #7
Originariamente inviato da: Bradiper
Io mi chiedo se gli ingegneri ignoranti di xiaomi li pagano.
Passano mesi a progettare cose del genere a caxxo.. Senza fare calcoli e test.
Mi chiedo soprattutto perché non vengono qua e in altri forum a reclutare.


mi chiedo perche aprire bocca e dare fiato ...
andbad27 Marzo 2019, 09:30 #8
Originariamente inviato da: emanuele83
se pensi che la vbus di 18 V del connettore usb type C sia applicata direttamente alla batteria allora meglio che torni a dare elettronica 1. anzi elettrotecnica al primo anno. Senza contare che i monitor sulla type C indicano corrente, tensione e potenza sul bus. sono circa 90 W e la corrente assorbita è di circa 4 A. la batteria al litio è un carico fortemente non lineare e i calcoli vanno fatti sull'energia non sulla potenza. si consumano circa 90W per 17 minuti (28% di un ora) quindi 90 per 0.28 = sono 25 Wh. la carica della batteria è di 14.8 Wh ergo la stanno caricando a meno di 2C se consideri l'efficienza del circuito di carica uguale al 100%.

La corrente effettiva che entra in batteria non la puoi ricavare senza conoscere come funziona il circuito di carica e la caratteristica I/V della batteria o l'andamento di tensione e corrente in funzione del tempo durante la carica. inoltre le batterie al litio vanno caricate prima a I costante e poi mantenute a V costante fino a che la correente di carica no scende sotto 3% della corrente nominale della cella (espressa in mAh) https://batteryuniversity.com/learn...m_ion_batteries

è facile però immaginare che la batteria sia superstressata da alte tensioni (magari sopra i 4.3-4.5V) e alte correnti di carica (oltra il doppio delle correnti nominali espresse in mAh) nel tratto di carica a corrente costante.
Di sicuro la batteria è superstressata e andrebbe raffreddata e questa carica andrebbe usata solo in caso di estremo bisogno (non tutti i giorni ma nnemmeno una volta a settimana)


Non sono ingegnere, quindi non posso tornare a dare esami che non ho mai dato. E un po' di rispetto ci vorrebbe, soprattutto se, come sembra, ne sai più di me.

In ogni caso nell'edit sono giunto a conclusioni non tanto diverse dalle tue.

By(t)e
Pkdrone27 Marzo 2019, 10:45 #9
Caricare le celle delle batterie odierne a oltre 1C è controproducente in termini di durata della batteria stessa.
Ma tanto il problema non si pone oramai han capito che l'utente medio cambia prima il telefono della batteria.
Cappej27 Marzo 2019, 11:00 #10
E mi raccomando! Mai compatibili gli uni con gli altri eh! Sennò... Troppo bello!

Ma vaff€&®©¢¥><®

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^