Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Vodafone, TIM e WindTre: didattica a distanza senza consumare giga per tutti gli studenti. Ecco come

Vodafone, TIM e WindTre: didattica a distanza senza consumare giga per tutti gli studenti. Ecco come

Gli operatori cercano di aiutare gli studenti che stanno affrontando la didattica a distanza. Come? Permettendo di non consumare Giga dalle proprie offerte ricaricabili o in abbonamento. Vodafone, TIM e WindTre sono tutti pronti a regalare le connessioni agli studenti.

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Telefonia
VodafoneWindTreTIM
 

Vodafone e TIM permetteranno da oggi di seguire la didattica a distanza senza consumare il traffico dati degli abbonamenti degli smartphone. WindTre farà la stessa cosa ma dal prossimo 23 novembre. Un passaggio importante per gli studenti che si trovano in questi giorni di lockdown a non poter seguire le lezioni a scuola fisicamente ma che devono farlo con la classica Didattica a Distanza che chiaramente preclude la necessità di avere un abbonamento alla rete internet che sia casalingo o mobile.

In questo caso l'invito a ''regalare'' giga di traffico dati agli studenti per la didattica a distanza è arrivato dai Ministri dell'Istruzione e delle Pari Opportunità e la Famiglia, Lucia Azzolina e Elena Bonetti. Ma non solo perché anche il Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli e per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, hanno invitato i principali operatori di telefoni mobile a permettere agli studenti in DAD di avere agevolazioni nei propri abbonamenti proprio per riuscire a seguire al meglio le lezioni.

TIM, Vodafone, WindTre permettono la DAD senza consumare Giga

VODAFONE

Per quanto riguarda Vodafone, l'operatore, ha dichiarato che per favorire l’accesso al digital learning in questa situazione di emergenza, è stato deciso di lanciare una nuova iniziativa a sostegno degli studenti di tutta Italia. Già a partire da oggi i giovani clienti potranno accedere alle principali piattaforme di didattica a distanza senza consumare i Giga della propria offerta.

Come fare? Gli studenti interessati potranno attivare Pass Smart Meeting accedendo all’app My Vodafone oppure nell’area Fai da te del sito Vodafone.it. In questo caso l’offerta è senza costi e si disattiverà automaticamente dopo tre mesi.

TIM

Con TIM abbiamo visto che già dallo scorso maggio l'operatore aveva lanciato la promozione gratuita E-Learning Card su TIM Party che permetteva di utilizzare traffico dati senza consumare giga per 1 anno sulle principali piattaforme di didattica a distanza. In questo caso se prima le piattaforme erano solo quello indicate sul sito del Ministero dell'Istruzione ora invece sono comprese, oltre a WeSchool powered by TIM, Office 365 Education A1 e Google Suite for Education, con le rispettive applicazioni Microsoft Teams, Google Classroom e WeSchool, anche Skype, Zoom, Amazon Chime, Cisco WebEx, GoToMeeting e Jitsi Meet.

Il tutto si attiverà in modo automatico a hi aveva già autorizzato la promozione nei mesi precedenti. In questo caso per i nuovi l'attivazione è chiaramente senza alcun costo e si accede andando su TIM Party con il proprio account nell'area riservata con un'approvazione entro 48 ore dalla richiesta e con validità per 1 anno.

WINDTRE

Per quanto riguarda l'operatore WindTre la possibilità di avere i Giga non consumati durante la Didattica a Distanza riguarderà tutti gli utenti giovani ma dal prossimo 23 novembre.

La Ministra dell’Istruzione Azzolina ha affermato che “quando si affronta un’emergenza come quella che stiamo vivendo serve davvero il sostegno di tutti. Da marzo 2020 ad oggi lo Stato ha già investito oltre 400 milioni per il digitale a scuola. Iniziative come questa rafforzano l’impegno per supportare studentesse e studenti. Ringrazio chi ha aderito al progetto”.

La Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Pisano ha ringraziato le società di telecomunicazioni “per aver risposto prontamente e positivamente all’invito rivolto loro dal Governo. Siamo chiamati ad affrontare sfide complesse come formare i nostri giovani con la didattica a distanza. Il modo più efficace per farlo, ha aggiunto, e anche quello più etico è di creare progetti di solidarietà in cui pubblico e privato mettono insieme le loro energie per l’interesse della collettività”.

La Ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Bonetti ha sottolineato che “l’impatto, anche economico, della didattica a distanza sulle famiglie, già pesantemente provate dalle conseguenze della pandemia è un nodo a cui le istituzioni devono una risposta fatta di soluzioni concrete. La sinergia raggiunta oggi con le società di telecomunicazioni è un passo che guarda in special modo alle situazioni familiari di maggiore disagio, che sono quelle più gravemente esposte al rischio di esclusione sociale e di povertà educativa. La priorità resta quella di garantire pari opportunità di accesso ad un diritto primario, l’istruzione, a tutte le studentesse e gli studenti del nostro Paese ed evitare con ogni sforzo gap educativi difficilmente colmabili per i nostri ragazzi“.

Il Ministro dello Sviluppo economico Patuanelli ha sottolineato che “così come nella prima fase di questa pandemia, le società di telecomunicazioni si mostrano collaborative con il Governo per garantire continuità del servizio di connessione, mantenendo elevati livelli di assistenza e agevolando, per tutte le famiglie, le attività essenziali come lo smartworking e la didattica a distanza. La connettività è diventata un elemento imprescindibile di inclusione sociale e si conferma sempre più essenziale per la crescita e lo sviluppo del Paese”.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
azetaelle23 Novembre 2020, 16:30 #1
Come sempre entri nel fai da te di Vodafone e quando cerchi l’offerta indicata qui sopra si pianta. In altre parole, ti mettiamo a disposizione l’offerta per disporre dei giga gratis ma poi non ti diamo modo di attivarla. E visto che il pessimo funzionamento è un classico del sito vodafone, e visto che Vodafone dovrebbe essere una società di servizi telefonici/internet (e non il panettiere sotto casa che tutto sommato è lecito non abbia un sito internet spettacolare), come diceva Andreotti a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^