Vivo batte ogni record di ricarica veloce: 100% in soli 13 minuti. Ecco il video

Vivo batte ogni record di ricarica veloce: 100% in soli 13 minuti. Ecco il video

L'azienda cinese ha raggiunto un nuovo record per quanto riguarda la ricarica rapida: solo 13 minuti per raggiungere il 100% di una batteria da 4.000 mAh. Ecco il video che lo dimostra.

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Telefonia
Vivo
 

Vivo è la regina della ricarica rapida, almeno per ora. Abbiamo visto in passato come l'azienda si sia prodigata per la realizzazione di uno smartphone capace di ricaricarsi in modo veloce più degli altri concorrenti. iQOO ha infatti permesso a Vivo di adottare la Dual-Engine ossia la nuova tecnologia per la ricarica rapida che permette di avere 44W di potenza riuscendo a ricaricare in soli 45 minuti una batteria dallo 0 al 100%. Ma questo record è stato nuovamente battuto permettendo a Vivo di accorciare e di molto i tempi di ricarica.

Vivo: 120W per la ricarica più veloce di sempre

La società cinese dunque ha trovato il modo di accorciare ancora di più i tempi per quanto riguarda appunto la ricarica di una batteria da smartphone. In questo caso ecco che il nuovo standard che vuole introdurre per il futuro dei propri device permetterà addirittura di ottenere il 100% di ricarica in meno di 15 minuti.

Avete capito bene perché la nuova tecnologia di Vivo permette, grazie ad un promettente alimentatore da ben 120W, di ricaricare rapidamente lo smartphone e addirittura di farlo in soli 13 minuti dallo 0 al 100%. A confermare il tutto vi è anche un video dell'azienda che permette di osservare come il device riesca a raggiungere la totale carica residua di una batteria da 4.000 mAh appunto in meno di un quarto d'ora.

Nello specifico del video si può vedere molto bene come in soli 14 secondi sia possibile avere una ricarica del 2,38% mentre per la carica totale non è possibile osservarla dal video ma l'azienda appunto ha assicurato che il 100% viene raggiunto in meno di 15 minuti anche se decide per il momento di non rilasciare dettagli specifici sul funzionamento della stessa. La concorrenza cinese in questo campo è agguerrita e abbiamo visto come da una parte Oppo possegga il suo VooC 3.0 o come Xiaomi che ha già fatto vedere di che pasta è fatta con la Super Charge Turbo capace di ricaricare 4.000 mAh di batteria in soli 17 minuti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7721 Giugno 2019, 14:04 #1
Si ok bello.
In compenso la batteria viene sottomposta ad uno stress altissimo e andrà a donnine dopo pochi mesi.
kamon21 Giugno 2019, 14:18 #2
Originariamente inviato da: demon77
Si ok bello.
In compenso la batteria viene sottomposta ad uno stress altissimo e andrà a donnine dopo pochi mesi.


Facile ipotizzarlo, ma magari chissà, hanno fatto il miracolo e le batterie durano 3 mesi pieni prima di implodere generando un buco nero.
Hiei360021 Giugno 2019, 14:28 #3
Magari si scaricano anche in 13 minuti
Notturnia21 Giugno 2019, 14:42 #4
120W di alimentatore.. bestia.. è l'alimentatore di un portatile non di un telefono..
stiamo andando verso il ridicolo.. colonnine di ricarica auto da 400kW in media tensione.. telefonini con alimentatori da 120W .. a quando ricarica in 2 minuti e alimentatore da 2kW ?...

suvvia..
Bradiper21 Giugno 2019, 14:52 #5
Suvvia.. È il progresso, fra 10 anni sicuramente non ricaricheremo come oggi..
stoka21 Giugno 2019, 14:57 #6
e poi si stupirono del rigonfiamento o l'autocombustione...
stoka21 Giugno 2019, 15:00 #7
Originariamente inviato da: Bradiper
Suvvia.. È il progresso, fra 10 anni sicuramente non ricaricheremo come oggi..

i millennials avranno smartphone con batterie nucleari a fissione...
Dumah Brazorf21 Giugno 2019, 15:45 #8
Originariamente inviato da: stoka
i millennials avranno smartphone con batterie nucleari a fissione...


Meglio, prenderanno l'energia direttamente dall'utente. Il principio del Matrix.
Ragerino21 Giugno 2019, 16:09 #9
Ottimo, cosi però si alza esponenzialmente il pericolo di incendi ed esplosioni nel caso di minimi malfunzionamenti. Oltre al fatto che la batteria dura molto meno per via dello stress.
C'è poco da scherzare, io già ora non lascio lo smartphone con batteria da 4000 attacato alla corrente la notte.
L'unico telefono di cui mi fido ancora, è il Sony, perche ha la carica ottimizzata, dove finalizza la carica 1h prima del mio risveglio, ed inoltre la batteria è più piccola.
david-121 Giugno 2019, 17:05 #10
Originariamente inviato da: Notturnia
120W di alimentatore.. bestia.. è l'alimentatore di un portatile non di un telefono..
stiamo andando verso il ridicolo.. colonnine di ricarica auto da 400kW in media tensione.. telefonini con alimentatori da 120W .. a quando ricarica in 2 minuti e alimentatore da 2kW ?...

suvvia..


Infatti stavo pensando, a questo punto prendo un alimentatore da qualche kW e faccio un nuovo record

A parte gli scherzi, a me fa paura solo usare un caricatore da 30 W per il Samsung di mia moglie, o uno da 24 per il mio iPhone.... scaldano molto... da sempre paura che succeda qualcosa, fatto sta che mentre sono in carica non li lascio mai incustoditi....
Per la carica notturna sempre e solo caricatori "standard" da 5-10 W

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^