UE: banda larga senza fili sulle frequenze GSM

UE: banda larga senza fili sulle frequenze GSM

La banda dei 900MHz, prima riservata ai servizi 2G GSM, viene aperta anche ai servizi 3G UMTS, per favorire la diffusione della banda larga mobile su rete celulare

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Telefonia
 

Con il crescere dell'utenza connessa a internet in mobilità in questi anni è emerso, sempre più stringente, il problema di trovare nuove frequenze per la distribuzione dei servizi a banda larga su rete cellulare. Avevamo già parlato della possibile apertura della banda dei 900MHz, prima dedicata esclusivamente ai servizi GSM dall'apposita direttiva del 1987, e ora arriva la notizia, riportata dal portale europa.eu dell'ufficializzazione di questa iniziativa, con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea.

La direttiva GSM del 1987 riservava l’uso di una parte della banda di frequenza 900MHz alle tecnologie di accesso note sotto il nome di GSM (Global System for Mobile o originariamente Groupe Spécial Mobile. Le misure consentono ai telefoni 3G l’utilizzo delle frequenze GSM in base all’accordo raggiunto nel mese di luglio dal Parlamento europeo e dal Consiglio dei ministri, nato per modernizzare la normativa europea GSM, che in questi anni ha avuto un ruolo molto importante, ma che era altresì divenuta obsoleta, con la crescita di importanza dei servizi dati su rete UMTS.

" La nuova normativa europea pubblicata oggi consente di riorganizzare lo spettro radio nella banda GSM per nuovi servizi mobili e di aumentare la concorrenza e offre al settore la possibilità di risparmiare fino a 1,6 miliardi di euro in costi di investimento ”, ha dichiarato Viviane Reding, commissario europeo responsabile delle telecomunicazioni.

Le nuove norme consentono inoltre di adattare più facilmente l’attribuzione delle frequenze radio nella banda dei 900 MHz per consentire anche l’applicazione delle nuove tecnologie a banda larga ad alta velocità di quarta generazione; questa iniziativa dovrebbe quindi andare a favore di una maggiore e più trasparente concorrenza, con, si spera, vantaggi per gli utenti.

 Gli apparecchi attuali continueranno a funzionare senza problemi, ma potranno altresì utilizzare nuove tecnologie per accedere a servizi a banda larga ad alta velocità. La nuova decisione della Commissione stabilisce i parametri tecnici che permettono la coesistenza dei sistemi GSM e UMTS attivi sulle frequenze GSM di 900 e 1800 MHz in linea con la direttiva.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CHON22 Ottobre 2009, 11:55 #1
Vuol dire che potrò avere un'adsl sul nokia 3310?!?
Nenco22 Ottobre 2009, 12:50 #2
I telefoni 3g attuali probabilmente dovranno essere aggiornati per funzionare in umts sui 900mhz, cmq essendo piu lunghe le onde a 900mhz dovrebbero coprire anche meglio no?
YellowT22 Ottobre 2009, 13:23 #3
Originariamente inviato da: Nenco
I telefoni 3g attuali probabilmente dovranno essere aggiornati per funzionare in umts sui 900mhz, cmq essendo piu lunghe le onde a 900mhz dovrebbero coprire anche meglio no?


No, servono nuovi telefoni che supportino l'umts 900. Ce ne sono già parecchi in giro. Ad esempio tra quelli che ho ora il nokia 5800 e l'htc hero già sono dual band Umts ( quindi 900/2100 )
marchigiano22 Ottobre 2009, 14:21 #4
Originariamente inviato da: YellowT
No, servono nuovi telefoni che supportino l'umts 900. Ce ne sono già parecchi in giro. Ad esempio tra quelli che ho ora il nokia 5800 e l'htc hero già sono dual band Umts ( quindi 900/2100 )


giusto, quindi occhio a comprarsi ora un umts per navigarci, se non avete i 900mhz in futuro avrete più zone d'ombra, dentro casa sarà un dramma se non avete un ripetitore a due passi. io navigo con una chiavetta umts e con scarso segnale anche una finestra aperta fa la differenza
mail9000it22 Ottobre 2009, 16:23 #5

bello cercare il viaggio ai tropici a dicembre con la finestra aperta... :-)

comunque

immagino che hai già provato a vagare per la stanza con la chiavetta attaccata a un prolunga usb.

l'unica altra soluzione che mi viene in mente dipende dal modello della tua chiavetta.
se ha l'attacco per una antenna esterna ti consiglio di valutare l'investimento di 30 euro in una grossa antenna ad altro rendimento magari con un bel filo lungo.
esistono anche i modelli piccoli senza filo e con solo lo snodo ma dipende tutto dal tuo utilizzo (mobile o stanziale)

io la uso solo da casa perchè non ho copertura adsl.... porc...putt...@!#$%

Ciao
X-Fight23 Ottobre 2009, 10:42 #6
occhio alla lunghezza del filo dell'antenna. Il filo genera una attenuazione importante, se lo fai troppo lungo ti mangi tutto il guadagno dell'antenna. Inoltre evita le antenne fatte dai cantinari venduti su alcuni siti di aste online. Prendi roba buona.
Un'altra ottima idea ma sicuramente più costosa è quella di mettere un'antenna direttiva (quindi da puntare verso il ripetitore) bella potente fuori di casa (quindi da esterno perchè deve resistere alle intemperie) e facendo passare attentamente il cavo collegarla alla chiavetta dentro casa.
Sicuramente la soluzione migliore e più economica è quella di usare una prolunga usb o un hub usb con alimentazione esterna (o entrambi) piazzati in posizione strategica, oppure se vuoi condividere la connessione con altri pc un router 3g.
In italia ce ne sono pochi in giro, ed in genere legati ad uno specifico produttore (vodafone station o gli huawei e linksys di wind) ma ti posso assicurare che tutti i più grossi produttori di soluzione di networking li producono, basta cercare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^