In collaborazione con Stelladoradus

Stella Home e Stella Office, i ripetitori da interno per telefoni cellulari

Stella Home e Stella Office, i ripetitori da interno per telefoni cellulari

Spesso all'interno di grossi edifici o anche di normali abitazioni è difficile poter avere un segnale cellulare stabile. I ripetitori cellulari da interno di Stelladoradus risolvono il problema e sono di facile installazione

di Redazione pubblicata il , alle 09:51 nel canale Telefonia
 

Lo smartphone è ormai diventato un elemento quasi fondamentale nella vita quotidiana, rappresentando sia un valido strumento per mantenere i contatti, per comunicare e per svolgere parti delle nostre attività personali, sia un efficace mezzo di evasione grazie ai numerosi servizi ed applicazioni di gioco ed intrattenimento.

Certo, tutte queste opportunità possono essere sfruttate a patto di trovarsi in un'area dove vi sia una adeguata copertura della rete cellulare. Non è raro scorgere di tanto in tanto, magari all'interno di un edificio collocato in una zona non fortunatissima in quanto a copertura, moderni rabdomanti che brandiscono il cellulare a mezz'aria alla ricerca di qualche "tacca" di segnale in più. Spesso in queste situazioni non v'è altra (scomoda) soluzione se non quella di uscire dall'edificio per poter effettuare quella chiamata tanto importante (o per condividere su Facebook il record di Candy Crush).

Cosa accade, in queste situazioni? Talvolta è possibile che ci si trovi all'interno di un edificio il quale, costruito magari con massiccio impiego di infrastrutture in acciaio, funga da una sorta di "Gabbia di Faraday", schermando quindi le onde radio provenienti dall'esterno e compromettendo sensibilmente la capacità dei cellulari al suoi interno di poter operare normalmente. In altri casi, invece, può accadere che l'edificio sia raggiunto solo parzialmente dal raggio di copertura di una cella della rete.

Per ovviare a questi problemi senza dover uscire dall'edificio in cerca di un segnale più robusto è possibile rivolgersi a particolari dispositivi che siano in grado di raccogliere il segnale all'esterno dell'edificio, ove esso risulti essere più robusto, e ritrasmetterlo internamente in maniera da consentire a coloro i quali si trovano all'interno di poter utilizzare i propri smartphone senza alcun problema.

Stelladoradus, società irlandese che da oltre 30 anni si occupa della progettazione di antenne, ripetitori e amplificatori, offre una vasta gamma di ripetitori di segnale cellulare in grado di soddisfare varie esigenze, dall'abitazione al piccolo ufficio, dal grande edificio al centro commerciale. La scelta del ripetitore cellulare più adatto dipende infatti dal tipo di ambiente che si desidera coprire, così che possa rispondere efficacemente alle esigenze più svariate.


Le soluzioni Stella Home

Nell'offerta di Stelladoradus si parte ad esempio da Stella Room, soluzione che può coprire una stanza fino a 17x17 metri ed è disponibile nelle varianti GSM (900MHz), 3G (2100Mhz) o combinato GSM + 3G. Salendo un gradino della proposta di Stelladoradus si trova Stella Home per ville e abitazioni e in grado di coprire fino a 5 stanze. In questo caso i modelli disponibili sono molteplici a seconda delle bande di frequenza che si desidera ritrasmettere (800, 900, 1800, 2100 e 2600), supportando quindi comunicazioni GSM, 3G e 4G.


Le soluzioni Stella Office

Nel caso in cui si debbano coprire grandi edifici con numerose stanze, come nel caso di ospedali, aziende, o centri commerciali, è possibile invece rivolgersi ai prodotti Stella Office e Office Boost Pro, i quali supportando numerose antenne di output permettono di distribuire il segnale su grandi superfici.


L'installazione del ripetitore è molto semplice: è sufficiente collocare l'antenna esterna in una posizione ove vi sia una ricezione stabile del segnale (almeno tre tacche) e installare l'unità ripetitore all'interno dell'edificio che si occuperà di captare e diffondere il segnale ricevuto dall'antenna esterna e di ritrasmettere quello captato all'interno e proveniente dal cellulare. Le due antenne sono collegate via cavo al ripetitore. Non sono richieste altre procedure di configurazione all'utente, salvo per le installazioni più complesse quali ad esempio quelle di Stella Office e Office Boost Pro per le quali è consigliabile rivolgersi ad un installatore esperto.

Ciascun ripetitore Stelladoradus è inoltre provvisto di una serie di indicatori luminosi che hanno lo scopo di monitorare il corretto funzionamento dell'unità: oltre ad una serie di cinque led verdi che indicano la qualità del segnale (proprio come l'indicatore a tacche sul nostro telefonino) vi sono altri due led di colore blu che indicano una comunicazione in corso, un led X che segnala lo stato di accensione del ripetitore ed un led di colore arancione che segnala l'eventuale insorgenza di fenomeni di feedback tra l'antenna esterna e l'antenna interna del ripetitore.

La possibilità di fruire di un migliore segnale ha una immediata ricaduta positiva anche sull'autonomia operativa dello smartphone che potrà risparmiare energia rispetto all'impegno altrimenti richiesto per collegarsi ad un segnale di bassa qualità.

Stelladoradus offre inoltre soluzioni anche per mezzi di trasporto come auto, navi e treni con Stella Drive, Stella Marine e Stella Train: in entrambi i casi i dispositivi sono equipaggiati con antenne omnidirezionali in grado di raccogliere tutti i segnali di qualsiasi operatore e di ritrasmetterli internamente al mezzo di trasporto, consentendo quindi la possibilità di comunicare in situazioni dove normalmente risulterebbe difficoltoso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 
^